Homepage

Flow chart Flussi e scenari

Richiesta ai terzi di pagamento diretto dell’assegno divorzile

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Garanzie: ordine di pagamento diretto

Il titolare di un assegno stabilito in un provvedimento di divorzio, in caso di inadempimento, può chiedere direttamente al terzo tenuto a corrispondere somme di denaro all’obbligato principale, il pagamento degli importi dovuti.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

L’amministrazione del chiamato all’eredità

15 Ottobre 2020 | di Nelson Alberto Cimmino

Successione legittima

Il chiamato all’eredità è immediatamente, anche prima dell’accettazione dell’eredità, titolare di una serie di poteri giuridici. Egli può esercitare le azioni possessorie a tutela dei beni ereditari; può compiere atti conservativi, di vigilanza e di amministrazione temporanea, e può farsi autorizzare dall’autorità giudiziaria a vendere i beni che non si possono conservare o la cui conservazione importa grave dispendio.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

L’iscrizione ipotecaria a garanzia degli assegni

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Garanzie: ipoteca giudiziale

Il titolare di un assegno può iscrivere ipoteca sui beni del debitore a garanzia del corretto pagamento il pagamento degli importi dovuti. Il debitore può chiedere al Giudice la cancellazione o la riduzione dell’ipoteca.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Procedimento per divorzio congiunto

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Divorzio congiunto

I coniugi, sussistendo i presupposti di legge indicati nell’art. 3 l. 898/70, possono chiedere al Tribunale competente l’emissione della sentenza che pronunzia lo scioglimento (nel caso di matrimonio civile) o la cessazione degli effetti civili del matrimonio (nel caso di matrimonio concordatario) tra di loro contratto, indicando tutte le condizioni che regoleranno i loro rapporti o quelli tra di loro e i figli. Il Tribunale decide in composizione collegiale, secondo il rito camerale; il controllo del Tribunale ha a oggetto la sussistenza dei presupposti di legge per la pronunzia, il giudizio di equità dell’eventuale una tantum e la corrispondenza delle clausole concordate all’interesse dei figli. Nel giudizio interviene il PM che ha il potere autonomo di impugnare la sentenza se lesiva degli interessi patrimoniali dei figli

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Procedimento per il riconoscimento del figlio

15 Ottobre 2020 | di Giulia Sapi

Riconoscimento del figlio

Il genitore che vuole riconoscere il figlio, qualora il consenso dell’altro genitore sia rifiutato, ricorre al giudice competente.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Procedimento per la dichiarazione di adottabilità

15 Ottobre 2020 | di Giulia Sapi

Adozione di minore di età

Sono dichiarati in stato di adottabilità dal tribunale per i minorenni del distretto nel quale si trovano, i minori di cui sia accertata la situazione di abbandono perché privi di assistenza morale e materiale da parte dei genitori o dei parenti tenuti a provvedervi, purché la mancanza di assistenza non sia dovuta a causa di forza maggiore di carattere transitorio.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Procedimento per separazione consensuale

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Separazione consensuale

Il procedimento di separazione consensuale si compone di tre fasi: a) il deposito del ricorso con il quale i coniugi chiedono la separazione; b) l’udienza innanzi al Presidente in cui i coniugi confermano la volontà di separarsi alle condizioni di cui al ricorso o a quelle diverse modificate in sede di udienza; c) omologazione a mezzo decreto da parte del Tribunale a seguito del quale il verbale di separazione diviene efficace e costituisce titolo esecutivo

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Responsabilità genitoriale e regimi di affidamento

15 Ottobre 2020 | di Giulia Sapi

Responsabilità genitoriale: nozione

Il giudice adotta i provvedimenti relativi alla prole con esclusivo riferimento all’interesse morale e materiale di essa. Valuta prioritariamente la possibilità che i figli restino affidati a entrambi i genitori oppure stabilisce a quale di essi i figli sono affidati. In caso di temporanea impossibilità di affidare il minore a uno dei genitori dispone l’affidamento familiare.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Accordi familiari con negoziazione assistita con figli minori o maggiorenni non autosufficienti

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Negoziazione assistita

È possibile separarsi, divorziare, modificare i precedenti accordi di separazione o divorzio senza ricorrere al Tribunale, utilizzando il procedimento di negoziazione assistita familiare. In presenza di figli minorenni oppure maggiorenni ma non economicamente autosufficienti o portatori di handicap, gli accordi eventualmente raggiunti, per produrre gli effetti del relativo provvedimento, devono però essere autorizzati dal Procuratore della Repubblica o, in caso di diniego di questi, dal Presidente del Tribunale.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Accordi familiari con negoziazione assistita senza figli minori o maggiorenni non autosufficienti

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Negoziazione assistita

È possibile separarsi, divorziare, sciogliere l’unione civile, modificare i precedenti accordi di separazione, divorzio, scioglimento dell’unione civile senza ricorrere al Tribunale, utilizzando il procedimento di negoziazione assistita familiare. Ove la coppia non abbia figli minorenni oppure maggiorenni ma non economicamente autosufficienti o portatori di handicap, gli accordi eventualmente raggiunti, per produrre gli effetti del relativo provvedimento, devono però essere muniti del nulla osta del Procuratore della Repubblica.

Leggi dopo

Pagine