Homepage

La Bussola LA BUSSOLA

Atti di destinazione

12 Giugno 2015 | di Corrado De Rosa

Con l’art. 39-novies d.l. 30 dicembre 2005 n. 273 (convertito in l. 23 febbraio 2006, n. 51) si è introdotto nel Codice Civile l’art. 2645-ter c.c., rubricato «Trascrizione di atti di destinazione per la realizzazione di interessi meritevoli di tutela riferibili a persone con disabilità, a pubbliche amministrazioni, o ad altri enti o persone fisiche».

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Divorzio: presupposti ed effetti

12 Giugno 2015 | di Rosa Muscio

Il divorzio è stato introdotto nel nostro ordinamento dalla legge 1° dicembre 1970, n. 898 che reca il titolo «Disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio». Il termine atecnico, non essendo mai indicato nel testo normativo, vale ad inquadrare due diverse ipotesi di scioglimento del matrimonio previste dal nostro ordinamento in ragione dei due diversi tipi di matrimonio disciplinati dal codice civile: il matrimonio civile e il matrimonio religioso trascritto nei registri dello Stato Civile

Leggi dopo
News News

Anche le coppie fertili ma affette da malattie genetiche trasmissibili possono accedere alla PMA

12 Giugno 2015 | di Redazione Scientifica

C. cost.

Procreazione medicalmente assistita

La Corte Costituzionale con la sentenza del 5 giugno 2015, n. 96, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale del divieto di accesso alle tecniche di procreazione medicalmente assistita da parte di coppie fertili portatrici di malattie genetiche trasmissibili accertate da apposite strutture pubbliche.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Infanticidio

11 Giugno 2015 | di Luca Dell'Osta, Giuseppe Spadaro

Inserito nel titolo XII del libro II del codice penale («Dei delitti contro la persona»), e correttamente inquadrato tra i «delitti contro la vita e l’incolumità individuale», il reato previsto dall’art. 578 c.p. punisce, con la reclusione da 4 a 12 anni, la madre che cagioni la morte al proprio figlio nelle immediatezze del parto...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

La Corte di Strasburgo dà il via libera all’eutanasia passiva

11 Giugno 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Tutela e curatela

Il caso affrontato dalla Corte europea si inquadra in una complessa vicenda concernente un giovane paziente in stato vegetativo. Il 24 giugno 2014, il Consiglio di Stato francese, accogliendo le richieste della moglie, ha autorizzato la sospensione dell’alimentazione e dell’idratazione artificiali

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Suicidio assistito: la Corte europea dichiara il ricorso irricevibile ma apre nuovi scenari

11 Giugno 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Tutela e curatela

Con una sentenza del 14 maggio 2013 (Gross. c. Svizzera), la Corte europea ha dichiarato che la normativa svizzera viola l’art. 8 della CEDU poiché non indica in modo sufficientemente chiaro le condizioni per accedere al suicidio assistito

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Responsabilità civile del minore e dell’incapace

10 Giugno 2015 | di Luca Dell'Osta, Giuseppe Spadaro

L’art. 2047 c.c. stabilisce le regole relative al risarcimento del danno – da intendersi ai sensi dell’art. 2043 c.c. – qualora tale danno sia stato cagionato da una persona incapace di intendere o di volere la quale, secondo quanto previsto dall’art. 2046 c.c., non può rispondere «delle conseguenze del fatto dannoso».

Leggi dopo
News News

Eutanasia: la Corte Edu detta le linee guida

10 Giugno 2015 | di Redazione Scientifica

Corte EDU

Tutela e curatela

Con la sentenza del 5 giugno 2015, la Corte EDU ha stabilito che le autorità interne, nella loro discrezionalità, possono autorizzare l’eutanasia. Mentre, in mancanza di leggi nazionali, è necessario tenere conto della pregressa volontà del paziente.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Responsabilità genitoriale: decadenza e limitazioni

10 Giugno 2015 | di Luca Dell'Osta, Giuseppe Spadaro

Gli articoli 330 e 333 c.c. disciplinano, rispettivamente, la decadenza della responsabilità genitoriale e i provvedimenti che limitano l’esercizio della responsabilità genitoriale a seguito di condotta pregiudizievole dei genitori nei confronti dei figli.

Leggi dopo
Focus Focus

Divorzio breve: una semplificazione complicata

08 Giugno 2015 | di Laura Maria Cosmai, Alberto Figone, Alessandro Simeone, Vera Tagliaferri

Divorzio giudiziale

I componenti del Comitato Scientifico commentano le recentissime novità introdotte dalla Legge 6 maggio 2015, n. 55, mediaticamente rubricata come la legge sul “divorzio breve” ma riguardante, in realtà, da un lato l’abbreviazione dei termini per la presentazione della domanda di scioglimento o di declaratoria di cessazione degli effetti civili del matrimonio (e dunque non l’introduzione di un procedimento abbreviato per ottenere il divorzio) e dall’altro, l’individuazione del momento in cui si scioglie, in presenza di separazione personale, il pregresso regime di comunione legale dei beni. Gli Autori individuano, punto per punto, tutte le criticità della nuova normativa che, frutto di un compromesso raggiunto in sede parlamentare, produrrà notevoli effetti non solo sul divorzio in sé, ma su molti aspetti che riguardano la complessa materia del diritto di famiglia.

Leggi dopo

Pagine