Homepage

Focus Focus

L'efficacia probatoria dei messaggi WhatsApp nei processi familiari

16 Ottobre 2020 | di Giovanni Iorio

Privacy, reputazione e crisi familiare

Nei processi familiari non sono pochi i casi in cui i messaggi scritti su WhatsApp risultino decisivi per la dimostrazione delle tesi sostenute da una delle parti in causa. L'articolo intende fare il punto sullo stato dell'arte della giurisprudenza in materia, precisando quali siano gli oneri probatori in capo a colui che intenda “disconoscere” un WhatsApp. Nella parte finale del contributo l'Autore evidenzia alcuni elementi di criticità nell'orientamento dominante dei giudici di legittimità e di merito.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Procedimento per il disconoscimento di paternità

15 Ottobre 2020 | di Giulia Sapi

Disconoscimento di paternità

Chi esercita l’azione di disconoscimento di paternità è ammesso a provare che non sussiste rapporto di filiazione tra il figlio e il presunto padre. La sola dichiarazione della madre non esclude la paternità.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Udienza presidenziale nel divorzio contenzioso

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Separazione e divorzio: udienza presidenziale

L'udienza presidenziale nel giudizio contenzioso di divorzio è regolata da norme autonome che differiscono dal modello processuale ordinario. La fase presidenziale è diretta al tentativo di conciliazione dei coniugi e, qualora esso non sortisca alcun effetto, all'emanazione dei provvedimenti provvisori e urgenti nell'interesse della prole e dei coniugi. La disciplina codicistica dell'udienza presidenziale è abbastanza scarna e ha dato luogo a numerosi problemi interpretativi e di prassi.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Udienza presidenziale nella separazione giudiziale

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Separazione e divorzio: udienza presidenziale

L'udienza presidenziale nel giudizio contenzioso di separazione è regolata da norme autonome che differiscono dal modello processuale ordinario. La fase presidenziale è diretta al tentativo di riconciliazione dei coniugi e, qualora esso non sortisca alcun effetto, all'emanazione dei provvedimenti provvisori e urgenti nell'interesse della prole e dei coniugi. La disciplina codicistica dell'udienza presidenziale è abbastanza scarna e ha dato luogo a numerosi problemi interpretativi e di prassi.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Come si calcola l’assegno di separazione

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Assegno di mantenimento per il coniuge

Il coniuge cui non sia addebitata la separazione e che non possiede adeguati redditi propri, ha diritto a ricevere dall’altro coniuge un assegno mensile che gli permetta, tendenzialmente, di mantenere il pregresso tenore di vita matrimoniale.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Richiesta ai terzi di pagamento diretto dell’assegno divorzile

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Garanzie: ordine di pagamento diretto

Il titolare di un assegno stabilito in un provvedimento di divorzio, in caso di inadempimento, può chiedere direttamente al terzo tenuto a corrispondere somme di denaro all’obbligato principale, il pagamento degli importi dovuti.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

L’amministrazione del chiamato all’eredità

15 Ottobre 2020 | di Nelson Alberto Cimmino

Successione legittima

Il chiamato all’eredità è immediatamente, anche prima dell’accettazione dell’eredità, titolare di una serie di poteri giuridici. Egli può esercitare le azioni possessorie a tutela dei beni ereditari; può compiere atti conservativi, di vigilanza e di amministrazione temporanea, e può farsi autorizzare dall’autorità giudiziaria a vendere i beni che non si possono conservare o la cui conservazione importa grave dispendio.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

L’iscrizione ipotecaria a garanzia degli assegni

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Garanzie: ipoteca giudiziale

Il titolare di un assegno può iscrivere ipoteca sui beni del debitore a garanzia del corretto pagamento il pagamento degli importi dovuti. Il debitore può chiedere al Giudice la cancellazione o la riduzione dell’ipoteca.

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Procedimento per divorzio congiunto

15 Ottobre 2020 | di Alessandro Simeone

Divorzio congiunto

I coniugi, sussistendo i presupposti di legge indicati nell’art. 3 l. 898/70, possono chiedere al Tribunale competente l’emissione della sentenza che pronunzia lo scioglimento (nel caso di matrimonio civile) o la cessazione degli effetti civili del matrimonio (nel caso di matrimonio concordatario) tra di loro contratto, indicando tutte le condizioni che regoleranno i loro rapporti o quelli tra di loro e i figli. Il Tribunale decide in composizione collegiale, secondo il rito camerale; il controllo del Tribunale ha a oggetto la sussistenza dei presupposti di legge per la pronunzia, il giudizio di equità dell’eventuale una tantum e la corrispondenza delle clausole concordate all’interesse dei figli. Nel giudizio interviene il PM che ha il potere autonomo di impugnare la sentenza se lesiva degli interessi patrimoniali dei figli

Leggi dopo
Flow chart Flussi e scenari

Procedimento per il riconoscimento del figlio

15 Ottobre 2020 | di Giulia Sapi

Riconoscimento del figlio

Il genitore che vuole riconoscere il figlio, qualora il consenso dell’altro genitore sia rifiutato, ricorre al giudice competente.

Leggi dopo

Pagine