News

News

La Consulta si interroga sulla regola del cognome paterno

18 Gennaio 2021 | di Redazione Scientifica

Corte cost.

Cognome

Analizzando la questione di legittimità costituzionale sollevata dal Tribunale di Bolzano sull’art. 262 c.c. laddove non consente ai genitori di assegnare al figlio nato fuori dal matrimonio il solo cognome materno, la Consulta ha sollevato davanti a sé la questione di costituzionalità relativa alla regola dell’assegnazione del solo cognome paterno.

Leggi dopo

Sopravvenienza di spese straordinarie di mantenimento del figlio e strumenti processuali

15 Gennaio 2021 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per i figli

Fermo restando che le spese straordinarie destinate ai bisogni del figlio, secondo quanto previsto dal titolo originario di condanna, possono essere azionate in forza di quest’ultimo, gli esborsi che possono sopraggiungere in modo imprevedibile –e rilevanti nel loro ammontare - richiedono per la loro azionabilità l’esercizio di un’autonoma azione di accertamento.

Leggi dopo

Vaccino anti COVID-19 per i soggetti incapaci ricoverati: sarà il tutore ad esprimere il consenso

11 Gennaio 2021 | di Redazione Scientifica

art. 5 d.l. 5 gennaio 2021, n. 1

Tutela e curatela

Con l’art. 5 d.l. 5 gennaio 2021, n. 1 vengono dettate specifiche disposizioni in tema di manifestazione del consenso al trattamento sanitario del vaccino anti COVID-19 per i soggetti incapaci ( naturali e non ) ricoverati presso strutture sanitarie assistite.

Leggi dopo

Ginecologo rivela alla paziente la sterilità del marito: è violazione di segreto professionale?

08 Gennaio 2021 | di Redazione Scientifica

Cass. pen.

Procreazione medicalmente assistita

La Suprema Corte chiarisce che non sussiste alcuna violazione di segreto professionale qualora l’imputato comunichi una notizia a chi già la conosceva, delineando in modo chiaro e preciso quando si possa parlare di “giusta causa” atta a scriminare la condotta punita dall’art. 622 c.p..

Leggi dopo

Negato l’assegno di mantenimento al figlio maggiorenne che non cerca lavoro

07 Gennaio 2021 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Figli maggiorenni

Il figlio divenuto maggiorenne ha diritto al mantenimento a carico dei genitori solo se, terminato il percorso di studi, dimostri di essersi effettivamente adoperato per rendersi autonomo economicamente, impegnandosi attivamente per trovare un’occupazione in base alle opportunità reali offerte dal mercato del lavoro, anche ridimensionando le proprie aspirazioni.

Leggi dopo

Legge di bilancio novità per le famiglie: dal 1 luglio 2021 via libera all’assegno unico per i figli

05 Gennaio 2021 | di Redazione Scientifica

Detrazioni per carichi di famiglia

La legge di bilancio tra le novità in materia di famiglia ha previsto uno stanziamento pari 3 miliardi di euro per costituire un fondo a favore dei figli nati o adottati, fino a 21 anni di età, differenziando gli importi sulla base dell’ISEE, riconfermati gli altri incentivi.

Leggi dopo

Con il testamento biologico ognuno può disporre sul proprio fine vita

05 Gennaio 2021 | di Nicola Frivoli

Trib. Napoli

Disposizioni anticipate di trattamento (DAT)

Ove l’Ufficiale dello stato civile rifiuti o ometta un adempimento connesso all’applicazione di regole dettate dalle disposizioni del d.P.R. n. 396/2000 o da altre normative nazionali o comunitarie, ovvero da convenzioni internazionali (nella specie, la ricezione di atto di disposizione anticipata di trattamento – DAT - per scrittura privata) l’interessato può ricorrere al Tribunale perché venga ordinato all’Ufficiale medesimo di dar corso a quell’adempimento.

Leggi dopo

I provvedimenti sui minori devono essere adottati dal giudice più vicino al luogo di residenza effettiva degli stessi

22 Dicembre 2020 | di Samantha Mendicino

Cass. civ.

Residenza abituale del minore

Le domande relative alla responsabilità genitoriale ed al mantenimento di figli minori appartengono alla giurisdizione dell'autorità giudiziaria dello Stato di residenza abituale dei minori al momento della loro proposizione, anche se alle stesse è affiancata la domanda di separazione personale dei coniugi.

Leggi dopo

Assegno divorzile e convivenza more uxorio: la Corte chiede un intervento delle Sezioni Unite

21 Dicembre 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

La Cassazione, con ordinanza interlocutoria n. 28995/20, ha sollecitato l’intervento delle Sezioni Unite in merito alla questione se, instaurata la convivenza di fatto, definita all’esito di un accertamento pieno su stabilità e durata della nuova formazione sociale, il diritto dell’ex coniuge all’assegno di divorzile, sperequato nella posizione economica, si estingua comunque per un meccanismo ispirato ad automatismo, nella parte in cui prescinde di vagliare le finalità proprie dell’assegno, o se siano invece praticabili altre scelte interpretative che, guidate dall’obiettiva valorizzazione del contributo dato dall’avente diritto al patrimonio della famiglia dell’altro coniuge, sostengano dell’assegno divorzile, negli effetti compensativi suoi propri, la perdurante affermazione, anche, se del caso, per una modulazione da individuarsi, nel diverso contesto sociale di riferimento.

Leggi dopo

Il Tribunale può dichiarare sciolto il matrimonio anche in caso di revoca del consenso al divorzio congiunto

15 Dicembre 2020 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano

Divorzio congiunto

Pronunciandosi in tema di divorzio a domanda congiunta, il Tribunale di Milano ha escluso che la revoca del consenso da parte di uno dei coniugi possa comportare l’arresto del procedimento o la conversione in contenzioso, dovendosi comunque procedere all’accertamento dei presupposti per la pronuncia di divorzio, per poi esaminare le condizioni concordate dai coniugi.

Leggi dopo

Pagine