News

News

Nessuna imposta per i trasferimenti di immobili ricondotti nell’ambito delle condizioni di separazione

08 Febbraio 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Trasferimenti immobiliari nella separazione e nel divorzio

In caso di trasferimento di quota d’immobile, in attuazione degli accordi di separazione consensuale, l’alienante potrà usufruire del trattamento fiscale agevolato di cui all’art. 19, l. n. 74/1987.

Leggi dopo

Divorzio ottenuto all’estero, ma l’assegno viene riconosciuto in Italia

04 Febbraio 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Dopo la sentenza di divorzio pronunciata da un giudice straniero, la ex moglie che si trovi in una situazione economica debole può rivolgersi per l’assegno periodico all'autorità giudiziaria italiana.

Leggi dopo

Revocabile la vendita fra coniugi anche nell'ambito degli accordi di separazione

01 Febbraio 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Trasferimenti immobiliari nella separazione e nel divorzio

Anche se inserito negli accordi accessori di separazione, l'atto traslativo della proprietà della casa coniugale del marito all'ex moglie è soggetto a revocatoria. Infatti, la prova della partecipatio fraudis del terzo può essere ricavata anche da presunzioni semplici, tra cui è compresa la sussistenza del vincolo parentale tra debitore e terzo; vincolo, che per sua natura, rende inverosimile che il terzo non fosse a conoscenza della situazione debitoria gravante sul disponente.

Leggi dopo

Il provvedimento provvisorio sui figli non matrimoniali non può essere impugnato tramite reclamo

22 Gennaio 2016 | di Redazione Scientifica

App. Roma

Modifica delle statuizioni relative ai figli non matrimoniali

I provvedimenti provvisori eventualmente emanati dal Tribunale ordinario in composizione collegiale, aventi ad oggetto l’affidamento e il mantenimento dei figli non matrimoniali, devono essere impugnati nei modi ordinari e non con reclamo.

Leggi dopo

Provvedimenti ablativi della responsabilità genitoriale: competente il Tribunale ordinario se adito per primo

20 Gennaio 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità genitoriale: decadenza e limitazioni

Nell’ipotesi in cui penda, innanzi al Tribunale ordinario, procedimento relativo all'esercizio della responsabilità genitoriale (nella fattispecie: giudizio ex art. 710 c.p.c.), il Tribunale per i minorenni, successivamente adito non è competente a decidere su richieste di provvedimenti ablativi. In questi casi vige infatti il principio di concentrazione delle tutele, al fine di evitare utilizzi strumentali delle istanze processuali: la vis attractiva verso il giudice ordinario opera, però, solo se il giudizio relativo al conflitto coniugale sia stato instaurato anteriormente all'azione rivolta alla limitazione della responsabilità genitoriale.

Leggi dopo

Mantenimento “a singhiozzo”: non è automatica la condanna del genitore per violazione degli obblighi di assistenza familiare

18 Gennaio 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen.

Violazione degli obblighi di assistenza familiare

Non è configurabile il reato di cui all’art. 570, comma 2, c.p., se il padre obbligato non provveda per intero al mantenimento dei figli, ma versi delle somme periodiche per il pagamento delle spese scolastiche, mediche e per le ricariche telefoniche e conceda alla moglie e ai figli di abitare nella casa intestata ad entrambi i coniugi.

Leggi dopo

Testamenti telematici: il Garante per la privacy approva lo schema di regolamento del Ministero della Giustizia

12 Gennaio 2016 | di Redazione Scientifica

Parere Garante Privacy 25 novembre 2015, n. 618

Successione testamentaria

Il Ministro della giustizia ha richiesto il parere del Garante per la protezione dei dati personali su uno schema di regolamento recante la disciplina delle modalità di iscrizione in via telematica degli atti di ultima volontà nel registro generale dei testamenti su richiesta del notaio o del capo dell’archivio notarile. Pur avendo espresso parere positivo, l’Autorità ha segnalato la necessità di apportarvi alcune modifiche.

Leggi dopo

Maggiori tutele alle vittime di reato e riconoscimento della condizione di particolare vulnerabilità

11 Gennaio 2016 | di Francesca Tribisonna

D.lgs 15 dicembre 2015 n. 212

Femminicidio

Nel rispetto della legge di delegazione europea n. 96/2013, l’Italia ha dato attuazione alla direttiva 2012/29/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, che istituisce «norme minime in materia di diritti, assistenza e protezione delle vittime di reato», introducendo con il d.lgs n. 212/2015 alcune modifiche al codice di rito penale e riconoscendo diritti sempre più pregnanti alla vittima di reato, con specifica attenzione a quella che si trovi in “condizione di particolare vulnerabilità”.

Leggi dopo

Lite temeraria alla moglie che rifiuta l’accordo proposto dal marito

08 Gennaio 2016 | di Redazione Scientifica

Trib. Roma

Separazione e divorzio: accordi integrativi

Il Tribunale di Roma, giudicata equa la proposta transattiva formulata dal marito in merito all'assegno di mantenimento dei figli, condanna la moglie al pagamento delle spese di lite e di un’ulteriore somma equitativamente determinata in ragione del suo persistente rifiuto di aderire a tale proposta.

Leggi dopo

In vigore la legge di Stabilità 2016

04 Gennaio 2016 | di Redazione Scientifica

L. 28 dicembre 2015 n. 208

Casa familiare: comodato e locazione

È stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 30 dicembre 2015 la l. 28 dicembre 2015, n. 208 recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato”. Diverse le novità relative al diritto di famiglia: dall'istituzione del fondo di solidarietà per il coniuge in stato di bisogno alla riduzione del 50% della base imponibile IMU sugli immobili concessi in comodato a genitori o figli.

Leggi dopo

Pagine