News

News

Responsabilità genitoriale e competenza per territorio

21 Giugno 2021 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità genitoriale: nozione

In materia di esercizio della responsabilità genitoriale il giudice territorialmente competente ad adottare i provvedimenti di cui agli artt. 337-bis e ss. c.p.c. è quello del luogo in cui il minore ha la «residenza abituale» al momento del...

Leggi dopo

Applicazione dell'affidamento familiare nell’ambito del giudizio di separazione

17 Giugno 2021 | di Sabrina Apa

Cass. civ.

Affidamento a terzi

Il provvedimento di affidamento familiare, ove disposto giudizialmente, deve indicare specificatamente le motivazioni di esso, nonché i modi e i tempi dell'esercizio dei poteri riconosciuti all'affidatario, e le modalità attraverso le quali i genitori e gli altri componenti del nucleo familiare possono mantenere i rapporti con il minore. Quanto al profilo nevralgico della durata, trattandosi di una misura connotata specificamente dalla temporaneità, il provvedimento di affidamento deve indicare il periodo di presumibile estensione temporale dell'affidamento, che deve essere rapportabile al complesso di interventi volti al recupero della famiglia d'origine.

Leggi dopo

Adottabilità di un minore straniero nato da genitori non italiani ma residenti in Italia: è competente il giudice italiano?

14 Giugno 2021 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Adozione internazionale

Stante l’assenza di precedenti, la Corte di Cassazione ritiene di devolvere alle Sezioni Unite la questione relativa al difetto di giurisdizione del giudice italiano in relazione all’accertamento dello stato di abbandono e della dichiarazione di adottabilità del minore straniero, ancorché residente con i genitori di nazionalità non italiana nel nostro Paese.

Leggi dopo

Status filiationis del nato in Italia a seguito di PMA eterologa praticata all'estero da coppia omoaffettiva

11 Giugno 2021 | di Sabrina Apa

App. Cagliari

Procreazione medicalmente assistita

Le conseguenze della violazione dei divieti posti dalla l. n. 40/2004, imputabili alla coppia che ha fatto ricorso ad una pratica fecondativa illegale in Italia, non possono ricadere sul nato. Sia nella l. n. 40/2004 che più in generale nel nostro ordinamento, sussistono elementi per affermare la scissione tra due aspetti: l'illiceità del ricorso alla tecnica di PMA e la tutela del nato, qualora detta illiceità non contrasti con l'ordine pubblico interno. Tale scissione comporta il riconoscimento al nato della tutela di cui all'art. 8, l. n. 40/2004 anche nell'ipotesi di coppia genitoriale femminile omoaffettiva. Ne consegue che, anche in tal caso, il nato acquista lo stato di figlio riconosciuto non solo della madre che lo ha messo al mondo, ma anche della madre intenzionale che, pur non avendo fornito alcun apporto biologico, è stata parte integrante del progetto di assunzione della responsabilità genitoriale, per aver prestato il proprio consenso all'utilizzazione della tecnica di PMA.

Leggi dopo

L’assegno ponte per le famiglie approda in Gazzetta Ufficiale

09 Giugno 2021 | di Redazione Scientifica

Assegno per il nucleo familiare

È stato pubblicato sulla G.U. n. 135/2021 dell’8 giugno il decreto legge n. 79/2021 recante misure urgenti in materia di assegno temporaneo per i figli minori. Il testo è in vigore da oggi 9 giugno.

Leggi dopo

Palazzo Chigi: sì all' “assegno ponte” per le famiglie

07 Giugno 2021 | di Redazione Scientifica

Assegno per il nucleo familiare

Il Consiglio dei Ministri approva l' importante decreto-legge in tema di “Misure urgenti in materia di assegno temporaneo per figli minori”.

Leggi dopo

Assegno di mantenimento: ne ha diritto la donna separata di 55 anni che lavora part-time

31 Maggio 2021 | di Attilio Ievolella

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per il coniuge

Il lavoro part-time è il massimo possibile per una donna che ha superato i 55 anni di età, è stata a lungo lontana dal mondo del lavoro e può contare su una formazione ormai obsoleta. Consequenziale, quindi, il suo diritto a percepire dal marito, in sede di separazione, un assegno di mantenimento.

Leggi dopo

Addebito della separazione: i messaggi «telematici» provano l'esistenza di una relazione extraconiugale

28 Maggio 2021 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Separazione giudiziale: addebito

Ai fini dell’addebito è stata confermata la rilevanza probatoria riconosciuta dal Giudice di merito a messaggi amorosi inviati dall’uomo per via telematica, senza che la relativa provenienza fosse stata correttamente disconosciuta dallo stesso.

Leggi dopo

La sospensione feriale dei termini nei procedimenti relativi all’amministrazione di sostegno

26 Maggio 2021 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Amministrazione di sostegno

Nelle cause relative a procedimenti di amministrazione di sostegno, l’eccezione alla regola della sospensione dei termini durante il periodo feriale deve essere applicata alle controversie concernenti l’autorizzazione del giudice tutelare all’amministratore di sostegno ad agire in nome e per conto dell’amministrato in riferimento a diritti soggettivi personalissimi.

Leggi dopo

Affido super esclusivo al padre e sindrome della madre malevola: quale bilanciamento?

24 Maggio 2021 | di Sabrina Apa

Cass. civ.

Affidamento esclusivo

In tema di affidamento di figli minori, qualora un genitore denunci comportamenti dell'altro genitore, affidatario o collocatario, di allontanamento morale e materiale del figlio da sé, indicati come significativi di una sindrome di alienazione parentale (PAS), ai fini della modifica delle modalità di affidamento, il giudice di merito è tenuto ad accertare l’esistenza dei suddetti comportamenti, utilizzando i comuni mezzi di prova, tipici e specifici della materia, incluse le presunzioni, ed a motivare adeguatamente.

Leggi dopo

Pagine