News

News su Adozione in casi particolari

Corte d’appello di Napoli: entrambe le mamme del minore nato da PMA sono genitori ab origine

06 Luglio 2018 | di Redazione Scientifica

App. Napoli

Adozione in casi particolari

Secondo la Corte d’appello di Napoli, la partner della madre biologica di un minore nato tramite PMA deve considerarsi secondo genitore, l’unico che il minore possa avere, essendosi assunta ab origine la responsabilità della generazione del bambino nell’ambito di un progetto di genitorialità condiviso.

Leggi dopo

Sì alla stepchild adoption anche dal Tribunale per i minorenni di Bologna

21 Luglio 2017 | di Luca Dell'Osta

Trib. min. Bologna
Trib. min. Bologna

Adozione in casi particolari

Anche il Tribunale per i Minorenni di Bologna dice sì alla “stepchild adoption”: i Giudici bolognesi, adeguandosi all’ormai consolidato orientamento giurisprudenziale (inaugurato dalla nota sentenza del Tribunale per i Minorenni di Roma n. 299 del 30 luglio 2014), riconoscono a un soggetto l’adozione del figlio biologico del proprio partner.

Leggi dopo

Corte d’appello di Milano: primo sì all’adozione mite per le coppie omosessuali

26 Aprile 2017 | di Alessandro Simeone

App. Milano

Adozione in casi particolari

La Corte d’appello di Milano, riformando integralmente due sentenze del Tribunale per i minorenni, ha disposto farsi luogo all’adozione “incrociata”, ai sensi dell’art. 44 lett. d), l. n. 184/1983, di due minori, ciascuna delle quali figlia biologica di una sola delle componenti la coppia omosessuale.

Leggi dopo

Adozione in casi particolari: sì se realizza il preminente interesse del minore

24 Marzo 2017 | di Redazione Scientifica

App. Ancona

Adozione in casi particolari

Cittadina italiana e bulgara sposata con un cittadino italiano adotta un minore come single in Bulgaria: è possibile dichiarare l’efficacia del provvedimento di adozione in Italia e disporre contestualmente l’adozione in casi particolari del minore in favore del marito?

Leggi dopo

Maternità surrogata: inammissibile l'impugnazione di una stepchild adoption da parte della procura generale presso la Corte d'Appello

28 Novembre 2016 | di Comitato scientifico

App. Roma

Adozione in casi particolari

La Corte d’appello di Roma dichiara inammissibile l’impugnazione proposta dal Procuratore Generale avverso una sentenza del locale Tribunale minorile, che aveva dichiarato l’adozione in casi particolari a favore del compagno del genitore biologico di un bimbo, nato all’estero con la tecnica della maternità surrogata; quella sentenza, infatti, non era stata impugnata dal Pubblico Ministero presso il Giudice a quo, unico soggetto legittimato.

Leggi dopo

Non è consentita l’adozione del minore da parte del convivente more uxorio del genitore biologico

22 Novembre 2016 | di Redazione Scientifica

Trib. min. Milano

Adozione in casi particolari

Secondo il Tribunale per i minorenni di Milano, l’adozione, in quanto istituto giuridico che supera il dato biologico, richiede un modello giuridico di riferimento identificabile con il matrimonio che integra il quadro normativo di maggiore tutela per il minore adottato.

Leggi dopo

No all’adozione “incrociata” per una coppia omosessuale, essendo richiesto il vincolo matrimoniale

17 Novembre 2016 | di Redazione Scientifica

Trib. min. Milano

Adozione in casi particolari

Il Tribunale per i minorenni di Milano ha rigettato i ricorsi presentati da due donne conviventi poi unite civilmente, contenenti istanze “incrociate” di adozione delle rispettive figlie biologiche, nate tramite fecondazione assistita con seme del medesimo uomo, rimasto anonimo.

Leggi dopo

La Cassazione dice sì alla stepchild adoption

22 Giugno 2016 | di Alberto Figone

Cass. civ.

Adozione in casi particolari

La Corte di Cassazione afferma che una donna può adottare, nelle forme dell’adozione in casi particolari, la figlia della propria compagna, nata in seguito a fecondazione assistita con seme di donatore anonimo, all’interno di un progetto genitoriale condiviso.

Leggi dopo

Stepchild adoption: il sì della Corte d'Appello di Torino in una coppia di donne

30 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

App. Torino

Adozione in casi particolari

La Corte d’Appello di Torino, riformando la pronuncia di primo grado, ha accolto la richiesta presentata da una donna di adottare il figlio della partner.

Leggi dopo

La Corte d'appello di Napoli ordina la trascrizione dell'adozione di due figli di una coppia di donne

11 Aprile 2016 | di Redazione Scientifica

App. Napoli

Adozione in casi particolari

La Corte d'appello di Napoli, con recente ordinanza, ha ordinato la trascrizione di due sentenze francesi di adozione dei figli delle coniugi, di ciascuna madre richiedente. Un caso particolare di “adozione coparentale incrociata” dove, ancora una volta, la giurisprudenza è dovuta intervenire a tutela dell'omogenitorialità, andando a “colmare” l'inerzia del legislatore.

Leggi dopo

Pagine