News

News

Gli accordi patrimoniali stabiliti con il divorzio hanno natura negoziale e sono soggetti agli ordinari rimedi impugnatori

16 Maggio 2022 | di Rosa Villani

Cass. civ.

Separazione e divorzio: accordi integrativi

La sentenza di divorzio su domanda congiunta (o su conclusioni concordi) ha effetto dichiarativo con riferimento agli accordi patrimoniali; ciò significa che l’accordo vive nel mondo del diritto solo quale atto di autonomia negoziale del quale la sentenza si limita a prendere atto in quanto non ostativo al fine della nuova configurazione dello status e della disciplina dei rapporti degli ex coniugi.

Leggi dopo

La ripartizione tra i coniugi delle spese straordinarie dei figli

11 Maggio 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per i figli

In tema di riparto delle spese straordinarie dei figli, «il concorso dei genitori, separati o divorziati, o della cui responsabilità si discuta in procedimenti relativi ai figli nati fuori del matrimonio, non deve essere necessariamente fissato in misura pari alla metà per ciascuno […]».

Leggi dopo

Marito intesta alla moglie l’immobile da adibire a casa familiare: cosa succede con il venir meno dell’affectio familiaris?

11 Maggio 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Casa familiare: assegnazione

«L’attività con la quale il marito fornisce denaro affinchè la moglie divenga con lui comproprietaria di un immobile è riconducibile nell’ambito della donazione diretta, così come sono ad essa riconducibili, finchè dura il matrimonio, i conferimenti patrimoniali eseguiti spontaneamente dal donante, volti a finanziare lavori nell’immobile, giacchè tali conferimenti hanno la stessa causa della donazione indiretta».

Leggi dopo

È lecita la revoca dell’assegno divorzile se l’ex coniuge convive more uxurio e coabita con un’altra persona

06 Maggio 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Convivenza

La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso di un ex marito per la revoca dell’assegno divorzile a seguito della convivenza extra coniugale dell’ex coniuge.

Leggi dopo

Disparità economica tra coniugi e obbligo di somministrazione dell’assegno divorzile

03 Maggio 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Con ordinanza interlocutoria n. 13947/2022, la Corte di Cassazione ha affrontato una controversia inerente l’obbligo di somministrazione di un assegno di divorzio.

Leggi dopo

Indegnità a succedere: le ipotesi sono tassative

28 Aprile 2022 | di Alice Di Lallo

Cass. civ.

Successione testamentaria

Le ipotesi di indegnità a succedere non sono rimesse alla valutazione del giudice, perché le ipotesi sono a ritenersi rigorosamente tassative e il relativo regime è di ordine pubblico, non essendo esse suscettibili di interpretazione estensiva né analogica.

Leggi dopo

La Consulta sul cognome paterno: da oggi si può dare anche solo quello della madre

27 Aprile 2022 | di Redazione Scientifica

Cognome

La Corte Costituzionale ha dichiarato illegittime le norme che attribuiscono ai figli automaticamente il cognome paterno.

Leggi dopo

Nessun assegno di divorzio per l’ex moglie che è diventata avvocato

26 Aprile 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per il coniuge

Non accolta la domanda della ex moglie avvocato al riconoscimento dell’assegno di divorzio, poiché non sussistevano ragioni oggettive di ostacolo alla sua capacità di procurarsi i mezzi adeguati al proprio sostentamento.

Leggi dopo

Il Parlamento Europeo sulla tutela dei diritti dei minori nei procedimenti giudiziari

20 Aprile 2022 | di Redazione Scientifica

Processo penale minorile

Con la Risoluzione del 5 aprile 2022, il Parlamento Europeo si è pronunciato sulla tutela dei diritti dei minori nei procedimenti di diritto civile, amministrativo e di famiglia.

Leggi dopo

Nullo il patto di versare una somma di denaro al coniuge in caso di futura separazione

15 Aprile 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Separazione giudiziale: procedimento e impugnazioni

Respinta la richiesta della moglie di ottenere dal marito la corresponsione di 500mila euro sulla base di un accordo sottoscritto prima della separazione.

Leggi dopo

Pagine