Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Stalker il padre che crea ansia alla figlia

06 Aprile 2021 | di Michol Fiorendi

Cass. civ.

Stalking

Il padre separato che si presenta ripetutamente e senza preavviso ad occasioni ed eventi conviviali o sportivi della figlia, creandole uno stato emotivo d' ansia e tensione, integra il reato si stalking?

Leggi dopo

Il coniuge assegnatario del godimento sulla casa familiare ha diritto al subentro nel contratto di locazione dell'alloggio di una cooperativa

31 Marzo 2021 | di Maurizio Tarantino

Cass. civ.

Casa familiare: comodato e locazione

In tema di separazione personale dei coniugi, il provvedimento di assegnazione della casa familiare determina una cessione "ex lege" del relativo contratto di locazione a favore del coniuge assegnatario e l'estinzione del rapporto in capo al coniuge che ne fosse originariamente conduttore, applicabile anche al caso oggetto del provvedimento in commento.

Leggi dopo

Il diritto al mantenimento del figlio maggiorenne da parte dei genitori: nuovi presupposti e inversione dell'onere della prova

24 Marzo 2021 | di Gloria Musumeci

Cass. civ.

Figli maggiorenni

Fino a quando e su quali presupposti il figlio maggiorenne deve essere mantenuto dai propri genitori anche dopo il compimento dei 18 anni?

Leggi dopo

Condanna all'Italia per il mancato rispetto del rapporto nonni - nipoti

23 Marzo 2021 | di Sabina Anna Rita Galluzzo

CEDU

Ascendenti: diritti e doveri

Il comportamento delle competenti autorità degli Stati membri, che non garantisce la piena realizzazione del diritto attribuito agli ascendenti, viola la Convenzione europea dei diritti umani?

Leggi dopo

Autorizzazione all’ingresso o permanenza del genitore in Italia: i gravi motivi ex art. 31 d.lgs. n. 286/1998

19 Marzo 2021 | di Marina Cirese

Cass. civ.

Minori migranti

Non sussistono i gravi motivi ai sensi dell'art. 31 del d.lgs. n. 286 del 1998, nel caso in cui genitori richiedenti l'autorizzazione alla permanenza in Italia siano privi del permesso di soggiorno o abbiano un figlio minore la cui età esclude che vi possa essere un radicamento sul territorio nazionale (nella specie minore di 1 anno)”.

Leggi dopo

Una generica potenzialità lavorativa attribuita all’ex moglie, non giustifica la riduzione dell’assegno

17 Marzo 2021 | di Nicolò Merola

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Quali sono i criteri da utilizzare per accertare l’inadeguatezza dei mezzi o l’incapacità di procurarseli per ragioni oggettive del coniuge richiedente l’assegno divorzile?

Leggi dopo

Criteri di determinazione dell’assegno divorzile: disparità economica dei divorziandi e autosufficienza economica del coniuge richiedente

15 Marzo 2021 | di Mariagrazia Pisapia, Samantha Luongo

Trib. Milano

Assegno divorzile e una tantum

E' riconosciuto il diritto all'assegno divorzile alla coniuge richiedente anche se economicamente indipendente, tenendo conto del sacrificio delle proprie aspettative professionali e reddituali e dell’ apporto dato alla conduzione della famiglia e alla formazione del patrimonio di entrambi e dell’altro coniuge.

Leggi dopo

Assenso al riconoscimento da parte del figlio quattordicenne: esercizio di atto personalissimo

12 Marzo 2021 | di Rita Russo

Trib. Milano

Riconoscimento del figlio

Il riconoscimento del figlio di età inferiore ai quattordici anni non può avvenire senza il consenso dell'altro genitore che ha già effettuato il riconoscimento, il quale però non può rifiutarlo se il riconoscimento risponde all'interesse del figlio stesso. In caso di rifiuto o omesso consenso, pertanto, il genitore che vuole riconoscere il figlio può ricorrere al Tribunale...

Leggi dopo

L'eccezione di convivenza ultratriennale dei coniugi sotto il profilo dell'anomala convivenza

11 Marzo 2021 | di Vincenzo Fasano

Cass. civ.

Delibazione di sentenze ecclesiastiche di nullità del matrimonio ed effetti

La convivenza tra coniugi non richiede necessariamente la loro materiale coabitazione. Una seppur anomala convivenza ultratriennale “come coniugi” costituisce anch'essa una situazione giuridica di ordine pubblico ostativa alla delibazione della sentenza canonica di nullità del matrimonio.

Leggi dopo

Le fondate preoccupazioni del padre per la figlia possono escludere il reato di “stalking” nei confronti della madre

09 Marzo 2021 | di Luca Di Stefano

Trib. Milano

Stalking

Il comportamento apprensivo del padre nei confronti della figlia, tale da non recare offesa all’ex convivente, madre della bambina, non integra il delitto di “atti persecutori”, ai sensi dell’art. 612 bis c.p.

Leggi dopo

Pagine