Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Sottrazione internazionale: l’esclusiva volontà del minore e la lentezza dei procedimenti nazionali contrastano la CEDU

19 Maggio 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Sottrazione internazionale di minorenni

Il ricorrente, Blaga, è un cittadino rumeno e americano residente negli Stati Uniti d’America. Nel 1993, il ricorrente ha sposato una donna di identica cittadinanza. Nel settembre 2008, la donna sottrae i figli e si trasferisce in Romania

Leggi dopo

Sottrazione internazionale di minori e divieto di mutare la residenza abituale: l'interpretazione della Corte europea

19 Maggio 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Sottrazione internazionale di minorenni

La ricorrente, Réjane Rouiller è una cittadina svizzera coniugata con un cittadino francese. A seguito di divorzio, le autorità svizzere hanno affidato i due figli minori ad entrambi i coniugi e fissato la residenza abituale degli stessi presso la madre in Francia

Leggi dopo

L’assegno divorzile: resiste al vaglio di legittimità costituzionale il parametro del “tenore di vita goduto in costanza di matrimonio”

19 Maggio 2015 | di Laura Maria Cosmai

C. cost.

Assegno divorzile e una tantum

È infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 5, L. n. 898/1970. L’esistenza di un “diritto vivente” non trova, infatti, riscontro nella giurisprudenza del giudice della Suprema Corte di Cassazione

Leggi dopo

La Corte di Strasburgo si pronuncia sull’annullamento di un’adozione dopo la morte dell’adottante

18 Maggio 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Successione legittima

La ricorrente è una cittadina rumena. Dopo la morte della madre adottiva, eredita con la sorella (ugualmente adottata) della proprietà.

Leggi dopo

Maternità surrogata all’estero: viola la CEDU la misura di allontanamento del minore

15 Maggio 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Maternità surrogata

La Corte europea ha chiarito che viola l’art. 8 CEDU la decisione delle autorità italiane di allontanare il minore nato all’estero ricorrendo alla maternità surrogata dalla coppia che è ricorsa a tale tecnica per il concepimento

Leggi dopo

Strasburgo condanna l’Italia per il mancato riconoscimento del rapporto di filiazione formatosi all’estero

14 Maggio 2015 | di Silvia Veronesi

Corte EDU

Maternità surrogata

L’art. 8, della Convenzione dei diritti dell’Uomo e delle libertà fondamentali del 1950 si applica ai ricorrenti che hanno trascorso con il minore le prime fasi della sua infanzia e si sono comportati, nei suoi confronti, come fossero i suoi genitori

Leggi dopo

Il diritto del minore di essere ascoltato si realizza anche attraverso CTU

13 Maggio 2015 | di Laura Maria Cosmai

Cass. civ.

Ascolto del minore

L'audizione del minore anche nel caso in cui il giudice disponga avvenga a mezzo di consulenza tecnica, non può rappresentare una restrizione della sua libertà personale ma costituisce, al contrario, un'espansione del diritto alla partecipazione nel procedimento che lo riguarda

Leggi dopo

Trust auto dichiarato, fondo patrimoniale e imposte indirette

08 Maggio 2015 | di Vera Tagliaferri

Cass. civ.

Trust di protezione del patrimonio familiare

L'atto denominato trust, funzionale, quoad effectum, all'applicazione di un regolamento equiparabile ad un fondo patrimoniale, va qualificato ai fini tributari come atto costitutivo di vincolo di destinazione

Leggi dopo

È legittima la competenza del Tribunale per i Minorenni a decidere sul diritto di visita dei nonni?

06 Maggio 2015 | di Giulia Sapi

Trib. min. Bologna

Ascendenti: diritti e doveri

È rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 38, comma 1, disp. att. c.c.

Leggi dopo

Il pagamento diretto degli assegni della prole dopo l’intervento della l. n. 219/2012

05 Maggio 2015 | di Alessandro Simeone

Trib. Roma

Garanzie: richiesta di pagamento diretto

Il Legislatore del 2012 ha introdotto, a tutela degli assegni di mantenimento per la prole, un terzo modello, diverso rispetto all’ordine di pagamento diretto ex art. 156 c.c. e allo strumento di cui all’art. 8 l. n. 898/1970

Leggi dopo

Pagine