Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Assenso al riconoscimento da parte del figlio quattordicenne: esercizio di atto personalissimo

12 Marzo 2021 | di Rita Russo

Trib. Milano

Riconoscimento del figlio

Il riconoscimento del figlio di età inferiore ai quattordici anni non può avvenire senza il consenso dell'altro genitore che ha già effettuato il riconoscimento, il quale però non può rifiutarlo se il riconoscimento risponde all'interesse del figlio stesso. In caso di rifiuto o omesso consenso, pertanto, il genitore che vuole riconoscere il figlio può ricorrere al Tribunale...

Leggi dopo

L'eccezione di convivenza ultratriennale dei coniugi sotto il profilo dell'anomala convivenza

11 Marzo 2021 | di Vincenzo Fasano

Cass. civ.

Delibazione di sentenze ecclesiastiche di nullità del matrimonio ed effetti

La convivenza tra coniugi non richiede necessariamente la loro materiale coabitazione. Una seppur anomala convivenza ultratriennale “come coniugi” costituisce anch'essa una situazione giuridica di ordine pubblico ostativa alla delibazione della sentenza canonica di nullità del matrimonio.

Leggi dopo

Le fondate preoccupazioni del padre per la figlia possono escludere il reato di “stalking” nei confronti della madre

09 Marzo 2021 | di Luca Di Stefano

Trib. Milano

Stalking

Il comportamento apprensivo del padre nei confronti della figlia, tale da non recare offesa all’ex convivente, madre della bambina, non integra il delitto di “atti persecutori”, ai sensi dell’art. 612 bis c.p.

Leggi dopo

Sul diritto del figlio al risarcimento del danno non patrimoniale dovuto alla perdita della futura capacità di procreare della madre

08 Marzo 2021 | di Antonio Serpetti di Querciara

Cass. civ.

Risarcimento del danno endofamiliare

La perdita della capacità di procreare del genitore cagiona al figlio del danneggiato principale la lesione dell'interesse, costituzionalmente protetto dall'art. 29 Cost., a stabilire un legame affettivo con uno o più fratelli e, quindi, un danno non patrimoniale risarcibile.

Leggi dopo

Sulle nuove prove in appello nei giudizi di separazione e divorzio

05 Marzo 2021 | di Caterina Costabile

Cass. civ.

Separazione giudiziale: procedimento e impugnazioni

La Cassazione ha affrontato la questione afferente alla ammissibilità di nuovi mezzi di prova nel giudizio di appello avverso le sentenze di divorzio e di separazione personale.

Leggi dopo

Figli affidati in via esclusiva al padre, se la madre non ascolta i loro bisogni e alimenta il conflitto

01 Marzo 2021 | di Michol Fiorendi

Cass. civ.

Affidamento esclusivo

Nel caso in cui, in corso di causa, sia accertato che un genitore viola o tralascia i propri doveri genitoriali ovvero abusa dei suoi poteri, con grave pregiudizio per i figli, il giudice può decidere di non pronunciarsi sulla decadenza genitoriale, bensì adottare provvedimenti adeguati al caso specifico.

Leggi dopo

Assegno di mantenimento del coniuge nei procedimenti di separazione e divorzio. Quali differenze?

26 Febbraio 2021 | di Cristiana Cosentino

Trib. Bergamo

Assegno di mantenimento per il coniuge

L'attribuzione dell'assegno di mantenimento va ancorata alla mancanza di “redditi propri” adeguati al mantenimento di un tenore di vita tendenzialmente analogo a quello goduto in costanza di convivenza matrimoniale da parte del consorte richiedente l'assegno, a cui ovviamente non sia stata addebitata la responsabilità della separazione.

Leggi dopo

Amministrazione di sostegno, consenso dell'interessato e rete protettiva tutelante

24 Febbraio 2021 | di Roberto Masoni

Cass. civ.

Amministrazione di sostegno

La volontà contraria all'attivazione della misura dell'amministrazione di sostegno, ove provenga da persona pienamente lucida non può non essere tenuta in debito conto da parte del giudice.

Leggi dopo

Il trasferimento del genitore collocatario con il minore comporta il radicamento della competenza?

23 Febbraio 2021 | di Sabina Anna Rita Galluzzo

Cass. civ.

Residenza abituale del minore

La S. C. affronta in prima battuta la questione relativa alla competenza territoriale in relazione all'affidamento e al mantenimento di minori in caso di loro trasferimento, per poi soffermarsi sull'annoso e controverso problema del trasferimento del minore a seguito del genitore affidatario o collocatario in assenza di consenso dell'altro genitore.

Leggi dopo

Accettazione tacita dell'eredità e sorte dei giudizi pendenti

22 Febbraio 2021 | di Gabriele Mercanti

Cass. civ.

Successione necessaria

Nel caso di azione proposta da un soggetto che si qualifichi erede in virtù di un determinato rapporto parentale o di coniugio, la produzione del certificato dello stato di famiglia è idonea a dimostrare l'allegata relazione familiare e, dunque, la qualità di soggetto che deve ritenersi chiamato all'eredità, ma non anche la qualità di erede, posto che essa deriva dall'accettazione espressa o tacita.

Leggi dopo

Pagine