Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Mancata audizione del genitore nel giudizio per la dichiarazione di adottabilità del minore

23 Dicembre 2021 | di Sabina Anna Rita Galluzzo

Cass. civ.

Adozione di minore di età

Quali sono gli effetti della mancata audizione del genitore nel giudizio di primo grado relativo alla dichiarazione di adottabilità e, più specificamente, tale omissione può essere sanata con l'esecuzione dell'incombente nel grado successivo?

Leggi dopo

Promessa di matrimonio e trasferimenti immobiliari tra fidanzati

22 Dicembre 2021 | di Gabriele Mercanti

Cass. civ.

Liberalità indirette

Nel caso in cui le nozze non vengano celebrate e salti il fidanzamento tra i due – ex – futuri sposi, chi ha donato l'immobile ha il diritto di rientrarne in possesso?

Leggi dopo

Rimessione al giudice di appello per la mancata integrazione del contraddittorio nei confronti del tutore provvisorio del minore

16 Dicembre 2021 | di Fabio Salvatore Mangano

Cass. civ.

Curatore speciale del minore

Nell'ambito di un procedimento avente originariamente ad oggetto la regolamentazione dell’affidamento del minore, a seguito dell’adozione di provvedimenti limitativi o ablativi della responsabilità genitoriale, il tutore o il curatore speciale del minore sono litisconsorti necessari?

Leggi dopo

Sulla natura della comunione de residuo la parola alle Sezioni Unite

16 Dicembre 2021 | di Alberto Figone

Cass. civ.

Comunione de residuo

Va rimessa al Primo Presidente per l'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, trattandosi di questione di massima di particolare importanza, la decisione in merito alla natura, reale o personale, del diritto sui beni facenti parte della comunione de residuo, in conseguenza dello scioglimento del regime patrimoniale della comunione dei beni tra coniugi.

Leggi dopo

Non può essere oggetto di assegnazione un immobile nel quale il figlio minore non ha mai vissuto

14 Dicembre 2021 | di Paola Silvia Colombo

Cass. civ.

Casa familiare: assegnazione

La Suprema Corte è stata, quindi, chiamata ad affrontare la questione se la prima abitazione utilizzata dai coniugi - e poi lasciata per esigenze sopravvenute e non preventivate - potesse o meno essere oggetto di assegnazione.

Leggi dopo

I parenti entro il quarto grado devono avere instaurato rapporti rilevanti con il minore

09 Dicembre 2021 | di Sabina Anna Rita Galluzzo

Cass. civ.

Adozione di minore di età

Nel procedimento per la dichiarazione di adottabilità quanto incide sulla condizione di abbandono il fatto che i parenti entro il 4 grado abbiano o meno instaurato rilevanti rapporti con il minore?

Leggi dopo

L'indipendenza economica quale criterio per il riconoscimento dell'assegno divorzile

07 Dicembre 2021 | di Marina Pavone

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

E' ancora possibile considerare rilevante, ai fini dell'attribuzione di un contributo al mantenimento in favore del coniuge economicamente più debole, il criterio dell'indipendenza economica?

Leggi dopo

Non vi è sottrazione internazionale di minore se il genitore lasciato indietro non esercitava effettivamente il proprio diritto di custodia

07 Dicembre 2021 | di Paolo Bruno

Trib. min. Caltanissetta

Sottrazione internazionale di minorenni

Quali sono i presupposti per poter ritenere illecito il trasferimento di un minore dallo Stato in cui aveva la sua residenza abituale, laddove detto trasferimento sia stato autorizzato da un provvedimento del giudice di merito?

Leggi dopo

Donazioni con dispensa dalla collazione soggette ad azione di riduzione se lesive della legittima

06 Dicembre 2021 | di Nelson Alberto Cimmino

Cass. civ.

Donazione con dispensa da imputazione e collazione

Anche la donazione con dispensa dalla collazione è soggetta ad azione di riduzione?

Leggi dopo

Revoca dell'assegno divorzile e decorrenza della ripetibilità delle somme corrisposte

02 Dicembre 2021 | di Sabrina Apa

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Il caso in esame concerne la ripetibilità di quanto corrisposto dall'ex coniuge all'altro a titolo di assegno divorzile, ove sia revocata l'originaria statuizione che lo aveva onerato in tal senso, e, nello specifico, il momento a decorrere dal quale opera tale ripetibilità nell'ipotesi in cui la Corte d'appello modifichi la decisione del Tribunale negando la sussistenza dei presupposti (invece riconosciuti da quest'ultimo) ex art. 5 l. n. 898/1970 c.c. per l'attribuzione di tale emolumento.

Leggi dopo

Pagine