Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Assegno divorzile: per valutare l'indipendenza economica si deve tenere conto delle peculiarità del caso concreto

09 Gennaio 2018 | di Cristina Ravera

Trib. Roma

Assegno divorzile e una tantum

In tema di assegno divorzile, dopo la pronuncia della Cassazione del 10 maggio 2017, n. 11504, come deve essere valutata la indipendenza economica del coniuge richiedente l'assegno divorzile? L'indipendenza economica va intesa come la capacità di procurarsi mezzi di sostentamento ovvero come la capacità di produrre un reddito adeguato alla condizione sociale del richiedente?

Leggi dopo

Revocabile il trasferimento immobiliare effettuato in sede di separazione consensuale in danno ai creditori

04 Gennaio 2018 | di Stefano Molfino

Trib. Taranto

Donazione e revocatoria

È revocabile ex art. 2901 c.c. l'accordo stipulato in sede di separazione consensuale ed omologato del Tribunale con cui un coniuge trasferisce, in favore dell'altro, beni immobili con spirito solutorio-compensativo?

Leggi dopo

Conflitto tra parenti: all'amministratore di sostegno le decisioni in materia sanitaria

02 Gennaio 2018 | di Luca Dell'Osta

Trib. Bologna

Amministrazione di sostegno

Si può provvedere alla nomina di un amministratore di sostegno se il soggetto non è in grado di prestare consapevolmente il proprio consenso a determinati trattamenti sanitari?

Leggi dopo

Mantenimento revocato al figlio maggiorenne che non si è attivato per cercare un’occupazione

29 Dicembre 2017 | di Sabina Anna Rita Galluzzo

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per i figli

La Cassazione, con l’ordinanza in esame, interviene in un caso che ha per protagonista una ragazza di 35 anni, disoccupata, che godeva di un assegno di mantenimento a carico del padre. L’uomo, che versava alla ex moglie tale contributo in forza di un provvedimento giudiziale, aveva presentato ricorso in Tribunale deducendo che erano mutate la condizioni che avevano giustificato l’assegno, in quanto la ragazza non si era ancora attivata per cercare un’occupazione.

Leggi dopo

Sì alla stepchild adoption se il minore ha instaurato un legame affettivo con il genitore sociale

21 Dicembre 2017 | di Alessandra Gatto

Trib. min. Bologna

Adozione in casi particolari

Nell'ipotesi di minore concepito e cresciuto nell'ambito di una coppia dello stesso sesso, sussiste il diritto, ai sensi dell'art. 44, lett. d, l. 4 maggio 1983, n. 184 ad essere adottato dal partner del proprio genitore con il quale il minore abbia instaurato un legame affettivo stabile e significativo?

Leggi dopo

Coordinatore genitoriale: il compenso è a carico di entrambi i genitori

20 Dicembre 2017 | di Rita Russo

Trib. Mantova

Responsabilità genitoriale: risoluzione delle controversie

Nel provvedimento che dispone l'affidamento condiviso del minore, al fine risolvere i conflitti che insorgono tra i genitori, può ricorrersi, per un periodo limitato di tempo, a una figura professionale esterna, il coordinatore genitoriale, con compiti di sostegno, mediazione e vigilanza, il cui compenso è a carico di entrambi i genitori.

Leggi dopo

La competenza giurisdizionale nel caso di minore bipolide residente all'estero

18 Dicembre 2017 | di Giuseppina Pizzolante

Cass. civ.

Residenza abituale del minore

Alla luce del criterio dell'interesse superiore del minore ed, in particolare, del principio della vicinanza, la giurisdizione sulle domande relative all'affidamento dei figli ed al loro mantenimento va devoluta al Giudice del luogo di residenza abituale del minore al momento della domanda, anche nel caso in cui tali istanze siano state proposte congiuntamente alla domanda di separazione giudiziale.

Leggi dopo

Condannato il genitore alienante per responsabilità processuale aggravata

15 Dicembre 2017 | di Francesca King

Trib. Milano

Responsabilità genitoriale: risoluzione delle controversie

Nel determinare le conseguenze dell'accertamento di comportamenti alienanti di un genitore nei confronti dell'altro, il Tribunale di Milano ha assunto, nella pronuncia in commento, un provvedimento innovativo, ritenendo i comportamenti posti in essere dalla madre meritevoli di sanzione ex art. 96 c.p.c..

Leggi dopo

Il familiare convivente è detentore qualificato della casa di abitazione fino alla cessazione della convivenza

13 Dicembre 2017 | di Sabina Anna Rita Galluzzo

Cass. civ.

Casa familiare: comodato e locazione

In tema di comodato di alloggio ad uso abitativo, il comodatario e i familiari con quest'ultimo conviventi si trovano in una relazione di detenzione qualificata con il bene oggetto di comodato e non di possesso utile all'usucapione.

Leggi dopo

Recenti approdi verso una definizione di spese ordinarie e straordinarie

11 Dicembre 2017 | di Francesca Garzella

Trib. Roma

Esecuzione: spese straordinarie

In tema di mantenimento della prole e spese straordinarie, occorre stabilire in concreto quali spese possano ritenersi tali e se, in relazione ad esse, sussista obbligo di concertazione preventiva.

Leggi dopo

Pagine