Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Violenza domestica e riconoscimento dello status di rifugiato nell'interpretazione della Cassazione

21 Marzo 2018 | di Roberta Dotta

Cass. civ.

Femminicidio

È rifugiato chi scappa da un matrimonio combinato? Secondo la Suprema Corte, gli atti di violenza contro le donne sono una delle tante fattispecie che possono realizzare i presupposti del riconoscimento dello status di rifugiato. Nel caso di specie, la donna aveva dovuto affrontare gravi conseguenze per essersi opposta al matrimonio al matrimonio con suo cognato configurando il presupposto del fondato timore di persecuzione nel suo paese nativo.

Leggi dopo

Assegno divorzile per garantire una esistenza libera e dignitosa

19 Marzo 2018 | di Gustavo Danise

Trib. Milano

Assegno divorzile e una tantum

La sentenza del Tribunale di Milano in commento si colloca nel nuovo orientamento giurisprudenziale che ha accolto e applicato in via immediata i principi della sentenza Grilli; infatti, il Collegio milanese si è attenuto alla duplice fase di giudizio; la prima e preliminare fase sull'an del diritto all'assegno divorzile; e solo all'esito positivo, la seconda fase, successiva e conseguenziale, sul quantum.

Leggi dopo

Rilevanza penale della condotta dell’affidatario in caso di disciplina del diritto di visita troppo generica

16 Marzo 2018 | di Francesca Tribisonna

Cass. pen.

Diritto di visita

La Corte di Cassazione si è espressa sulla tenuta motivazionale di una pronuncia con la quale si era giudicato come elusivo, e dunque penalmente rilevante ai sensi dell'art. 388, comma 2, c.p., il comportamento meramente omissivo tenuto dall'imputata in un caso in cui, data la vaghezza e genericità del provvedimento presidenziale, non fosse dato comprendere il limite di esigibilità del comportamento richiestogli.

Leggi dopo

Adozione coparentale per le coppie same sex: prevale l’interesse del minore ad avere due genitori

14 Marzo 2018 | di Alberto Figone

Trib. min. Bologna

Adozione in casi particolari

Anche dopo l'entrata in vigore della l. n. 76/2016 è sempre ammissibile il ricorso all'art. 44, lett. d, l. n. 184/1983 per l'adozione del figlio del partner, all'interno di una coppia same sex?

Leggi dopo

Genitore pubblica sui social network foto e notizie del figlio minore: interviene d'ufficio il Giudice

12 Marzo 2018 | di Grazia Ofelia Cesaro

Trib. Roma

Privacy, reputazione e crisi familiare

Esiste un diritto del figlio minore a non subire indebite ingerenze nella propria sfera privata ad opera del genitore? Quali sono gli strumenti giuridici che consentono di approntare un'adeguata tutela alla sua persona?

Leggi dopo

Sì al mantenimento del maggiorenne che rifiuta di lavorare nell’azienda del padre con cui è in conflitto

09 Marzo 2018 | di Annarita Oliva

Cass. civ.

Figli maggiorenni

Può ravvisarsi colpevole inerzia, rilevante ai fini della revoca del diritto al mantenimento, nella condotta del figlio maggiorenne, ancora studente universitario, che rifiuti di lavorare nell'azienda del padre con cui abbia un rapporto conflittuale?

Leggi dopo

Efficace in Italia la sentenza estera di adozione a favore di coppia straniera dello stesso sesso

07 Marzo 2018 | di Alessandra Gatto

App. Genova

Adozione di minore di età

In caso di adozione di minore c.d. interna, in quanto disposta da un Tribunale brasiliano a favore di due cittadini brasiliani, può essere affermata la competenza della Corte d'Appello in relazione alla sussistenza dei requisiti necessari per la trascrizione? Inoltre, è contraria all'ordine pubblico una sentenza di adozione di minore pronunciata dall'Autorità di uno Stato in cui la normativa consente l'adozione in favore di due cittadini di quello stesso Stato del medesimo sesso?

Leggi dopo

La domanda di rettifica di sesso è proponibile dopo un anno dall'entrata in vigore della legge n. 164/1982?

05 Marzo 2018 | di Marina Pavone

Cass. civ.

Rettificazione di sesso

Nell'esercizio dell'azione di rettifica del sesso, il termine di un anno previsto dall'art. 6, l. n. 164/1982 entro cui proporre la domanda, nel caso in cui l'interessato si sia già sottoposto a trattamento medico-chirurgico di adeguamento dei caratteri sessuali, è da considerarsi condizione di procedibilità o proponibilità dell'azione posto che, oltre tale limite temporale, si decade definitivamente dal diritto di ottenere giudizialmente la rettifica del sesso negli atti dello stato civile?

Leggi dopo

Riconosciuto il risarcimento del danno non patrimoniale in favore del figlio rifiutato dal padre

02 Marzo 2018 | di Rita Rossi

Trib. Cagliari

Risarcimento del danno endofamiliare

Il Tribunale di Cagliari si occupa, con la sentenza in commento, del caso di un uomo ultracinquantenne che conveniva in giudizio gli eredi del proprio presunto padre biologico al fine di ottenere dichiarazione giudiziale di paternità e per far valere in sede risarcitoria il disinteresse morale e materiale mostrato dall'uomo nei propri confronti.

Leggi dopo

Competente il Giudice della residenza abituale del minore per i provvedimenti relativi al diritto di visita

28 Febbraio 2018 | di Francesca Tizi

Cass. civ.

Residenza abituale del minore

Con la pronuncia in commento la Suprema Corte affronta la questione relativa all'identificazione della nozione di residenza abituale rilevante ai fini della determinazione del Giudice competente nei procedimenti riguardanti i figli minorenni.

Leggi dopo

Pagine