Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Nascita indesiderata e diritto della madre a non procreare

29 Marzo 2016 | di Flavia Russo

Cass. civ.

Nascituro

In tema di omessa informazione medica sulla sussistenza delle condizioni che legittimano l’interruzione volontaria della gravidanza ex art. 6, l. n. 194/1978, la madre è onerata della prova controfattuale della volontà abortiva, ma può assolvere il relativo onere mediante presunzioni semplici.

Leggi dopo

La convivenza con genitore benestante non costituisce circostanza sufficiente a comprovare la capacità di spesa del figlio

25 Marzo 2016 | di Gabriele Scuffi

Cass. civ.

Donazione remuneratoria

I Giudici della Corte di Cassazione, con l’ordinanza in commento, affrontano il tema dell’onere della prova contraria ammessa per il contribuente che subisce l’accertamento sintetico per aver affrontato spese incompatibili con le proprie capacità reddituali, applicando alla lettera l’art. 38 d.P.R. n. 600/1978.

Leggi dopo

Gli animali da compagnia nella separazione di partners

24 Marzo 2016 | di Marta Rovacchi

Trib. Milano
Trib. Como

Convivenza

L'animale da compagnia va riconosciuto come “essere senziente” e deve anche riconoscersi un vero e proprio diritto soggettivo dell'“animale di compagnia”.

Leggi dopo

Risarcimento del danno da rifiuto di contrarre matrimonio dopo le pubblicazioni

17 Marzo 2016 | di Michele Ruvolo

Cass. civ.

Promessa di matrimonio

Il/la promesso/a sposo/a che senza un giustificato (e da lui provato) motivo e dopo che siano intervenute le pubblicazioni rifiuta di contrarre matrimonio è tenuto/a al rimborso delle spese sostenute dal compagno/a in vista delle nozze.

Leggi dopo

Insultare il coniuge non è più reato

15 Marzo 2016 | di Stefania Cervieri

Cass. pen.

Maltrattamenti contro familiari e conviventi

Perché sia integrato il reato di ingiuria (abrogato dal recente d.lgs. n. 7/2016) il carattere offensivo delle espressioni utilizzate deve essere valutato in modo assoluto ed astratto ovvero deve essere apprezzato nell'ambito del contesto sociale e di relazione nel quale tali espressioni vengono pronunciate? Su tale questione si è pronunciata la Corte di Cassazione.

Leggi dopo

Il trasferimento unilaterale fissa la nuova residenza dei minori se perdura nel tempo senza contestazioni

11 Marzo 2016 | di Martina Botton

Trib. Milano

Residenza abituale del minore

La residenza abituale dei minori deve essere decisa dai genitori «di comune accordo»: è dunque illecito il trasferimento unilaterale della prole realizzato da un genitore senza il consenso dell’altro.

Leggi dopo

Il pagamento del mutuo giustifica l’elisione dell’assegno di mantenimento

04 Marzo 2016 | di Antonio Scalera

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per il coniuge

Nella determinazione dell’assegno di mantenimento il Giudice non deve limitarsi ad una mera comparazione dei redditi dei coniugi ma deve tenere conto anche di tutte le altre circostanze suscettibili di incidere sulle condizioni economiche delle parti.

Leggi dopo

Le garanzie a tutela del diritto di visita del minore nelle controversie transfrontaliere

02 Marzo 2016 | di Giuseppe Fiengo

Corte Giustizia UE

Diritto di visita

La penalità comminata per assicurare il diritto di visita dei figli è statuizione accessoria rispetto a quella (principale) relativa al diritto di visita. Ne deriva che, non rientrando il diritto di visita nel campo di applicazione del reg. (CE) n. 44/2001, oggi reg. (UE) n. 1215/2012, tale penalità rientra nel campo di applicazione del reg. (CE) n. 2201/2003 (art. 1, par. 2, lett. a).

Leggi dopo

Minorenne straniero presente in Italia e autorizzazione alla permanenza temporanea del familiare

29 Febbraio 2016 | di Serena Iannone

Cass. civ.

Ricongiungimento familiare

In tema di permanenza temporanea del cittadino extracomunitario nel territorio nazionale, i gravi motivi connessi allo sviluppo psico-fisico del familiare minorenne che legittimano il rilascio della relativa autorizzazione, devono rivestire natura temporanea, di guisa che non confliggano con la natura di derogatoria che siffatto provvedimento riveste rispetto alle norme generali sull'immigrazione.

Leggi dopo

Il diritto del minore a crescere ed essere educato nella propria famiglia d'origine anche se versa in grave difficoltà

25 Febbraio 2016 | di Luisa Ventorino

Cass. civ.

Adozione di minore di età

Ai sensi dell’art. 8 CEDU, non deve essere dichiarato adottabile il minore che possa crescere nell'ambito della propria famiglia, nonostante le gravi difficoltà della famiglia stessa, da cui è derivata l'inidoneità delle figure genitoriali.

Leggi dopo

Pagine