Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Quando l'autoriduzione dell'assegno di mantenimento integra la "violazione degli obblighi di assistenza familiare"

13 Ottobre 2016 | di Mariagrazia Pisapia

Cass. pen.

Violazione degli obblighi di assistenza familiare

La questione posta all'attenzione della Cassazione attiene alla configurabilità del reato di cui all'art. 570, comma 2, n. 2 c.p., in caso di autoriduzione limitata nel tempo del mantenimento posto a carico di un coniuge.

Leggi dopo

Se il marito paga il mutuo della casa coniugale si può ridurre l'assegno di mantenimento

11 Ottobre 2016 | di Patrizia Lissoni

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per il coniuge

La Corte di Cassazione si è pronunciata in merito alla quantificazione dell'assegno di mantenimento in ragione non solo dei redditi dei coniugi ma altresì degli esborsi da questi subiti.

Leggi dopo

Fondo patrimoniale e morte del coniuge: nessun litisconsorzio con i figli maggiorenni

07 Ottobre 2016 | di Giancarlo Cerrelli

Trib. Milano

Fondo patrimoniale: scioglimento

Il Tribunale di Milano si è pronunciato in merito alla cessazione di un fondo patrimoniale in caso di morte di uno dei coniugi: il coniuge rimasto vedovo e che ha rinunciato all'eredità del marito può eccepire legittimamente in giudizio una ultra attività del fondo patrimoniale?

Leggi dopo

Anche la Cassazione riconosce la stepchild adoption

03 Ottobre 2016 | di Annamaria Fasano

Cass. civ.

Adozione in casi particolari

Nel procedimento di adozione in casi particolari, di cui all'art. 44, comma 1, lett. d) l. 4 maggio 1983, n. 184 non è configurabile un conflitto di interessi “in re ipsa” anche solo potenziale, tra il minore adottando ed il genitore legale rappresentante...

Leggi dopo

Inammissibile la domanda per il riconoscimento di adozione straniera in favore di una coppia omossessuale

30 Settembre 2016 | di Luca Dell'Osta

Trib. min. Bologna

Adozione di minore di età

Il provvedimento estero in materia di adozione, se pronunciato in favore di persona priva di cittadinanza italiana e relativo a minore straniero, è sottoposto a riconoscimento automatico in Italia mediante trascrizione.

Leggi dopo

In pendenza del giudizio di separazione il giudice ordinario decide sui figli

27 Settembre 2016 | di Paolo Rampini

Cass.

Modifica delle condizioni della separazione e del divorzio

La questione affrontata dalla Suprema Corte ha indubbiamente caratteristiche di novità e concerne i limiti di estensibilità della previsione di cui all'art. 38, disp. att. c.c.: la norma è ordinariamente interpretata nel senso che, per i procedimenti di cui agli artt. 330 e 333 c.c., la competenza è attribuita in via generale al Tribunale per i minorenni ma, quando sia pendente un giudizio di separazione, di divorzio o ex art. 316 c.c., e fino alla sua definitiva conclusione, le azioni dirette ad ottenere provvedimenti limitativi o ablativi della responsabilità genitoriale spettano al giudice del conflitto familiare.

Leggi dopo

Percorso di sostegno alla genitorialità: la prescrizione del Tribunale non costituisce violazione della libertà personale

23 Settembre 2016 | di Antonio Scalera

Trib. Roma

Affidamento condiviso

La prescrizione terapeutica di un percorso di sostegno costituisce l’unico strumento disponibile da parte del giudice per il superamento della conflittualità tra i due genitori.

Leggi dopo

Domanda di addebito: il tempo trascorso rileva in caso di infedeltà

21 Settembre 2016 | di Marta Rovacchi

Cass. civ.

Separazione giudiziale: addebito

Spetta all’autore della violazione dell’obbligo la prova della mancanza del nesso eziologico tra infedeltà e crisi coniugale, quando contro di lui sia proposta domanda di addebito della separazione.

Leggi dopo

Responsabilità genitoriale: la nomina di un coordinatore genitoriale per dirimere le controversie future tra genitori

19 Settembre 2016 | di Martina Botton

Trib. Civitavecchia

Responsabilità genitoriale: risoluzione delle controversie

La coordinazione genitoriale è uno strumento, già conosciuto in altri ordinamenti, volto a facilitare la risoluzione delle dispute tra genitori altamente conflittuali e temporaneamente non trattabili tramite la mediazione familiare...

Leggi dopo

Figlio maggiorenne portatore di handicap grave: affidamento ai genitori o Ads?

16 Settembre 2016 | di Rita Rossi

Trib. Treviso

Affidamento condiviso

Nel procedimento di separazione o di divorzio, è inammissibile la domanda di affidamento del figlio maggiorenne portatore di handicap grave, dovendosi procedere alla nomina di una figura di sostegno nell'interesse di questi.

Leggi dopo

Pagine