Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Ai matrimoni omosessuali contratti all'estero va garantito un minimo riconoscimento

30 Maggio 2018 | di Annamaria Fasano

Corte EDU

Matrimonio celebrato all’estero

La vicenda in esame riguarda sei coppie di persone dello stesso sesso, coniugate all'estero, che avevano chiesto il riconoscimento del loro matrimonio in Italia. La registrazione viene rifiutata dall'ufficiale dello Stato civile sulla base del rilievo che l'ordinamento giuridico italiano non consente e non riconosce il matrimonio tra persone omosessuali. I partner ricorrono, quindi, alla Corte Europea dei diritti dell'uomo.

Leggi dopo

Per conseguire la pensione di reversibilità non occorre una sentenza definitiva sull’assegno divorzile

28 Maggio 2018 | di Laura Parlanti

Cass. civ.

Pensione (di reversibilità)

La Corte di Cassazione si trova ad affrontare la questione relativa ai requisiti necessari per la concessione della quota parte della pensione di reversibilità all'ex coniuge allorché il decesso dell'altro intervenga quando il giudizio di divorzio è ancora pendente per le sole questioni economiche.

Leggi dopo

Divorzio congiunto: sussiste un conflitto di interessi se l'avvocato rappresenta l'ex coniuge oltre a se stesso?

24 Maggio 2018 | di Gustavo Danise

Trib. Torino

Divorzio congiunto

In caso di ricorso congiunto per la cessazione degli effetti civili del matrimonio, di cui una delle parti svolga la professione forense, può costui rappresentare in giudizio anche la controparte? Si ravvisa in tale ipotesi un conflitto di interessi?

Leggi dopo

Effetti della morte dell’ex marito sul diritto di abitazione nella casa familiare della moglie assegnataria

23 Maggio 2018 | di Gerarda Russo

Cass. civ.

Casa familiare: assegnazione

Quali conseguenze comporta la morte dell'ex coniuge che ha venduto l'immobile dopo il provvedimento giudiziale di assegnazione sul diritto di abitazione nella casa familiare del coniuge divorziato e affidatario dei figli minorenni?

Leggi dopo

Senza regolare concessione edilizia è nulla la divisione degli immobili prevista nella separazione consensuale

21 Maggio 2018 | di Alberto Figone

Trib. Palermo

Separazione consensuale

Gli accordi contemplati in un verbale di separazione consensuale omologato sono assoggettati alla disciplina generale sulla nullità e sull'annullamento del contratto?

Leggi dopo

La sentenza di rettificazione di sesso comporta l'automatico scioglimento del vincolo coniugale?

18 Maggio 2018 | di Cristina Ravera

Trib. Milano

Rettificazione di sesso

La sentenza di rettificazione di attribuzione di sesso comporta in automatico lo scioglimento del vincolo matrimoniale o il coniuge interessato è tenuto a instaurare il procedimento di divorzio per la caducazione del matrimonio?

Leggi dopo

Impugnazione del riconoscimento del figlio di genitori non coniugati per difetto di veridicità

16 Maggio 2018 | di Ermelinda Di Martino

Cass. civ.

Riconoscimento del figlio

La Cassazione esamina la natura giuridica dell'impugnazione ex art. 263 c.c. chiedendosi quale sia l'onus probandi che grava sull'impugnante e, analizzando le ragioni del precedente orientamento giurisdizionale, si interroga circa la necessità della prova dell'assoluta incapacità di concepimento e il rilievo che hanno acquisito nel tempo le prove ematologiche ai fini dell'accertamento della filiazione.

Leggi dopo

Accordo di negoziazione assistita: sì all'ordine diretto di pagamento

14 Maggio 2018 | di Valentina Rascioni

Trib. Torino

Garanzie: ordine di pagamento diretto

In caso di inadempimento ad un accordo di separazione, raggiunto a seguito della convenzione di negoziazione assistita, è ammissibile la richiesta di pagamento diretto al terzo debitore?

Leggi dopo

Autosufficienza economica come parametro per l'assegno divorzile: un concetto elastico

11 Maggio 2018 | di Alessandro Simeone

App. Brescia

Assegno divorzile e una tantum

La Corte si interroga sull'interpretazione del concetto di adeguatezza cui rapportare i mezzi del richiedente l'assegno, fornendo un'interpretazione modulata dei principi espressi dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 11504/2017.

Leggi dopo

Potere dell’ADS di rifiutare le cure senza l'intervento del GT: il Tribunale di Pavia solleva questione di legittimità

09 Maggio 2018 | di Roberto Masoni

Trib. Pavia

Giudice tutelare: competenze

L'art. 3, comma 4 e 5, l. n. 219/2017, che conferisce all'ADS il potere di rifiutare le cure necessarie alla sopravvivenza del beneficiario, è costituzionalmente legittimo laddove rimette ogni decisione unicamente all'amministratore di sostegno stesso, senza coinvolgere né prevedere l'intervento del giudice tutelare ?

Leggi dopo

Pagine