Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Ricongiungimento familiare

Lo straniero espulso può chiedere l’autorizzazione alla permanenza nell’interesse del figlio?

03 Aprile 2018 | di Paolo Oddi

Cass. civ.

Ricongiungimento familiare

La Cassazione affronta la questione se l'autorizzazione alla permanenza di cui all'art. 31, comma 3, d.lgs. n. 286/1998, possa essere concessa dal Tribunale per i Minorenni anche in favore di un familiare colpito dalla misura di sicurezza dell'espulsione obbligatoria ex art. 235 c.p..

Leggi dopo

Anche la Kafalah convenzionale è istituto di protezione familiare conforme all’interesse del minore

08 Febbraio 2018 | di Marina Cirese

Cass. civ.

Ricongiungimento familiare

La kafalah negoziale, istituto di protezione familiare previsto in alcuni ordinamenti giuridici ispirati all'insegnamento del Corano, può costituire il presupposto per il ricongiungimento familiare ai sensi del d.lgs. n. 30/2007? Il minore straniero affidato in regime di kafalah di matrice convenzionale può rientrare nella nozione di “altri familiari” di cui all'art. 3, comma 2, lett. a, d.lgs. n. 30/2007?

Leggi dopo

Grave disagio psico-fisico del minore illegalmente immigrato ed allontanamento del genitore

17 Marzo 2017 | di Emilia Velletri

Ricongiungimento familiare

La Corte di cassazione deve decidere se il grave pregiudizio per lo sviluppo psico-fisico di un minore immigrato, derivante dalla perdita dell'unico genitore conseguente all'allontanamento dello stesso dal territorio nazionale, possa non essere ritenuto sussistente in considerazione della possibilità per il genitore espulso di portare con sé il figlio.

Leggi dopo

La tutela della coesione familiare dello straniero extracomunitario

02 Novembre 2016 | di Marina Cirese

Cass. civ.

Ricongiungimento familiare

In tema di immigrazione, il decreto di espulsione emesso nei confronti dello straniero avente figli minori nel territorio italiano e che abbia omesso di chiedere, nei termini di legge, al tribunale per i minorenni il rinnovo dell'autorizzazione al soggiorno per gravi motivi connessi con lo sviluppo psicofisico degli stessi, tenuto conto della loro età e delle loro condizioni di salute, è illegittimo...

Leggi dopo

Ricongiungimento familiare: il divieto di discriminazione per orientamento sessuale si applica anche alla disciplina dell'immigrazione

22 Agosto 2016 | di Matteo Winkler

Corte EDU

Ricongiungimento familiare

Il divieto di discriminazione per orientamento sessuale, sancito dall'art. 14 in combinato disposto con l'art. 8 della Convenzione europea dei diritti umani, si applica anche alla disciplina nazionale dell'immigrazione, in particolare alla concessione del ricongiungimento familiare.

Leggi dopo

Minorenne straniero presente in Italia e autorizzazione alla permanenza temporanea del familiare

29 Febbraio 2016 | di Serena Iannone

Cass. civ.

Ricongiungimento familiare

In tema di permanenza temporanea del cittadino extracomunitario nel territorio nazionale, i gravi motivi connessi allo sviluppo psico-fisico del familiare minorenne che legittimano il rilascio della relativa autorizzazione, devono rivestire natura temporanea, di guisa che non confliggano con la natura di derogatoria che siffatto provvedimento riveste rispetto alle norme generali sull'immigrazione.

Leggi dopo

Il genitore straniero che si occupa del minore ha diritto alla temporanea autorizzazione al soggiorno

11 Febbraio 2016 | di Marina Cirese

Cass. civ.

Ricongiungimento familiare

Con riguardo alla temporanea autorizzazione al soggiorno richiesta dal cittadino straniero di cui all’art. 31, comma 3, d.lgs. n. 286/1998, costituisce un pregiudizio grave per lo sviluppo psico-fisico del minore l’allontanamento dallo Stato del genitore, straniero e privo di permesso di soggiorno, che si occupa in prevalenza della cura del bambino a causa dell’abbandono da parte dell’altro genitore.

Leggi dopo