Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Assegno divorzile e una tantum

Assegno divorzile richiesto nel giudizio di revisione: prevalenza della funzione assistenziale

07 Giugno 2021 | di Mara Lucia Schirinzi

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

La pronuncia in commento affronta la questione della richiesta dell’assegno divorzile nel giudizio di revisione e della conseguente valutazione dei presupposti per il riconoscimento di detto assegno alla luce dei recenti principi affermati dalla giurisprudenza sul tema.

Leggi dopo

Ratei di mutuo quali oneri deducibili come assegni periodici corrisposti al coniuge

24 Maggio 2021 | di Benedetta Rossi

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

La Corte di Cassazione ha affrontato la questione della deducibilità del pagamento delle rate di mutuo, effettuato in luogo dell'altro coniuge, dal reddito del coniuge onerato, valutando se possa e in quali termini essere assimilato alla corresponsione al coniuge degli assegni periodici.

Leggi dopo

Una generica potenzialità lavorativa attribuita all’ex moglie, non giustifica la riduzione dell’assegno

17 Marzo 2021 | di Nicolò Merola

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Quali sono i criteri da utilizzare per accertare l’inadeguatezza dei mezzi o l’incapacità di procurarseli per ragioni oggettive del coniuge richiedente l’assegno divorzile?

Leggi dopo

Criteri di determinazione dell’assegno divorzile: disparità economica dei divorziandi e autosufficienza economica del coniuge richiedente

15 Marzo 2021 | di Mariagrazia Pisapia, Samantha Luongo

Trib. Milano

Assegno divorzile e una tantum

E' riconosciuto il diritto all'assegno divorzile alla coniuge richiedente anche se economicamente indipendente, tenendo conto del sacrificio delle proprie aspettative professionali e reddituali e dell’ apporto dato alla conduzione della famiglia e alla formazione del patrimonio di entrambi e dell’altro coniuge.

Leggi dopo

Assegno divorzile e nuova famiglia di fatto: la Prima Sezione chiede l’intervento delle Sezioni Unite

09 Febbraio 2021 | di Annarita Oliva

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

La formazione da parte del coniuge divorziato di una nuova famiglia, ancorché di fatto, fa venire meno in maniera automatica il diritto all’assegno divorzile a carico dell’altro coniuge?

Leggi dopo

Funzione dell’assegno divorzile e autosufficienza del coniuge richiedente l’assegno

08 Febbraio 2021 | di Camilla Filauro

Trib. Roma

Assegno divorzile e una tantum

Quando il coniuge che richiede l' assegno divorzile è dotato di mezzi adeguati alla luce della sentenza delle Sezioni Unite n. 18287/2018?

Leggi dopo

Assegno divorzile: la funzione assistenziale è prevalente?

23 Novembre 2020 | di Valeria Mazzotta

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Le questioni affrontate sono due, la prima è se, l'assegno divorzile si possa fondare anche solo sul criterio assistenziale, anche senza alcuna indagine sulla riconducibilità del divario al sacrificio sopportato per avere rinunciato, in funzione della contribuzione ai bisogni della famiglia, alla propria realizzazione professionale. La seconda attiene l'onere probatorio, caratterizzato in materia di assegno divorzile, da frequente ricorso a tre principi: non contestazione, utilizzo dei fatti notori e delle cd. presunzioni.

Leggi dopo

Per la revoca dell'assegno divorzile occorre verificare in concreto l'attitudine dell'ex coniuge al lavoro

09 Novembre 2020 | di Laura Parlanti

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

In merito alla revoca dell'assegno divorzile, rileva l'attitudine dell'ex coniuge al lavoro solo nel caso in cui si riscontri un' effettiva sopravvenuta possibilità di svolgimento di un'attività lavorativa retribuita, in considerazione di ogni concreto fattore individuale ed ambientale.

Leggi dopo

Assegno divorzile: l'eredità non basta per la revoca se l'ex coniuge non è autosufficiente economicamente

23 Giugno 2020 | di Valeria Mazzotta

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Con l'ordinanza in commento ci si interroga su quali situazioni possano determinare la revoca dell'assegno divorzile, in particolare se sia sufficiente l'aumento del patrimonio a seguito di una successione ereditaria e in che misura rileva ancora la sussistenza o meno dell'autosufficienza economica.

Leggi dopo

Quantificazione dell'assegno divorzile per il coniuge che ha anteposto la famiglia e il partner alla propria realizzazione economica

18 Giugno 2020 | di Emilia Velletri

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Ai fini dell' attribuzione e quantificazione dell'assegno divorzile è necessario tenere conto del fatto che il coniuge economicamente più debole sia rimasto sposato per parecchi anni, dedicando tempo alla famiglia e al partner e incrementando le risorse economiche familiari col proprio lavoro, anche casalingo.

Leggi dopo

Pagine