Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Negoziazione assistita

I poteri del PM nella negoziazione assistita "senza figli"

15 Febbraio 2018 | di Alessandro Simeone

Procura della Repubblica Trib. Torino

Negoziazione assistita

L'art. 6, d.l. n. 132/2014 non dice nulla in merito ai limiti e ai poteri del Procuratore della Repubblica con riferimento al rilascio del nulla osta agli accordi di negoziazione assistita conclusi tra coniugi che non hanno figli minorenni, maggiorenni non economicamente autosufficienti o portatori di handicap: il suo controllo è limitato solo all'aspetto formale? Deve invece fare una compiuta verifica sul merito degli accordi?

Leggi dopo

Negoziazione assistita e trascrizione nei registri immobiliari: è necessario il notaio

23 Agosto 2017 | di Laura Catania

App. Trieste

Negoziazione assistita

La Corte d'appello, nella decisione in commento, prende in esame la vexata quaestio della trascrivibilità degli accordi conclusi a seguito di procedimento di negoziazione assistita familiare...

Leggi dopo

Nell’ambito della negoziazione assistita il Presidente non è vincolato dai rilievi fatti dal Pubblico Ministero

12 Luglio 2017 | di Cinzia Calabrese

Trib. Palermo

Negoziazione assistita

In caso di mancata autorizzazione dell’accordo di negoziazione assistita da parte del Pubblico Ministero, qual è la natura dell’intervento del Presidente del Tribunale? Quali sono i suoi poteri?

Leggi dopo

Trascrizione del trasferimento immobiliare contenuto in un accordo di negoziazione assistita

05 Aprile 2017 | di Carla Loda

Trib. Pordenone

Negoziazione assistita

Il provvedimento del Tribunale di Pordenone esamina innanzitutto alcune delle norme che regolano la negoziazione assistita in ambito familiare...

Leggi dopo

Sì alla negoziazione davanti all'Ufficiale dello stato civile con contributo al mantenimento

02 Febbraio 2017 | di Caterina Mirto

Cons. Stato

Negoziazione assistita

La pronunzia in esame desta interesse in considerazione dell'ampia portata innovativa che il d.l. n. 132/2014 e la l. conv. n. 162/2014 hanno determinato nell'ambito delle relazioni familiari e del momento patologico della risoluzione della crisi.

Leggi dopo

Negoziazione assistita e figli non matrimoniali: un'occasione mancata?

01 Agosto 2016 | di Alessandro Simeone

Trib. Como

Negoziazione assistita

L'accordo con il quale due genitori, non legati da vincolo di coniugio, regolamentano le condizioni di affidamento, mantenimento, collocamento ed esercizio del diritto di visita, non può essere stipulato mediante il procedimento di negoziazione assistita.

Leggi dopo

Ammissibile il divorzio amministrativo a mezzo di procuratore speciale

08 Luglio 2016 | di Carla Loda

Trib. Milano

Negoziazione assistita

In materia di accordi ex art. 12 d.l. 132/2014, dinanzi all'Ufficiale di Stato Civile i coniugi - così come potrebbero munirsi di procura speciale davanti al Giudice - possono avvalersi della rappresentanza di un procuratore speciale che, in virtù della stessa, può svolgere, in luogo del rappresentato, tutte le attività che questi dovrebbe porre in essere al cospetto dell'autorità amministrativa.

Leggi dopo

Il rigetto dell'Ufficiale di Stato civile al divorzio in comune è impugnabile in Tribunale

21 Dicembre 2015 | di Alessandro Simeone

Trib. Milano

Negoziazione assistita

Il rifiuto dell’Ufficiale di Stato civile di ricevere le dichiarazioni dei coniugi per ottenere lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del loro matrimonio è impugnabile innanzi al Tribunale in camera di consiglio.

Leggi dopo

Negoziazione assistita: l’omologazione degli accordi della separazione consensuale

22 Settembre 2015 | di Laura Maria Cosmai

Trib. Pistoia

Negoziazione assistita

A pochi mesi dall’entrata in vigore della l. n. 162/2014 il caso in esame impone una riflessione sulla natura del procedimento di negoziazione assistita e in particolare sulle sorti che il predetto procedimento è destinato ad assumere in caso di diniego di autorizzazione da parte del Procuratore della Repubblica.

Leggi dopo

La natura del procedimento e i poteri presidenziali dopo il diniego del PM all’accordo di negoziazione assistita

03 Giugno 2015 | di Cesare Trapuzzano

Trib. Termini Imerese

Negoziazione assistita

Il procedimento che si instaura a seguito della trasmissione dell’accordo a cura del pubblico ministero, in guisa della ritenuta incompatibilità delle condizioni stabilite nell’accordo con gli interessi della prole, ha natura giurisdizionale ed è assimilabile ai procedimenti di volontaria giurisdizione, sicché si svolge in camera di consiglio e si conclude, sentite le parti, con provvedimento avente la forma di ordinanza.

Leggi dopo

Pagine