Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Addebitabilità della separazione al padre e sussistenza dell’illecito endofamiliare

18 Giugno 2021 | di Emilia Velletri

Cass. civ.

Risarcimento del danno endofamiliare

È tenuto a risarcire il danno da illecito endofamiliare nei confronti dei figli minori il genitore che si sia reso esclusivo responsabile della fine del matrimonio e si sia allontanato dai figli, creando un nuovo nucleo familiare.

Leggi dopo

Il consenso del genitore biologico all'adozione non legittimante del minore

15 Giugno 2021 | di Gloria Musumeci

Cass. civ.

Adozione in casi particolari

La Corte di Cassazione, con la pronuncia in commento oltre a rimarcare il ruolo (fondamentale) che il consenso del genitore biologico ricopre nella fattispecie dell’adozione c.d. “mite” si sofferma su quali debbano essere le caratteristiche intrinseche che tale manifestazione di volontà deve possedere affinché possa essere ritenuta valida ed effettiva da parte dell’Autorità giudicante.

Leggi dopo

Giurisdizione e residenza abituale del minore

10 Giugno 2021 | di Sabina Anna Rita Galluzzo

Cass. civ.

Residenza abituale del minore

All'esame delle sezioni unite la questione inerente al criterio in funzione del quale attribuire la giurisdizione in materia di affidamento di minori e di provvedimenti de potestate.

Leggi dopo

No all’adottabilità del minore se sussiste un legame con i genitori, anche quando questi ultimi presentino evidenti carenze

10 Giugno 2021 | di Laura Parlanti

Cass. civ.

Adozione di minore di età

Come valutare lo stato di abbandono del minore quando sia presente un legame del bambino con i genitori e quando è necessario l'ascolto della famiglia affidataria in regime di affidamento preadottivo?

Leggi dopo

Assegno divorzile richiesto nel giudizio di revisione: prevalenza della funzione assistenziale

07 Giugno 2021 | di Mara Lucia Schirinzi

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

La pronuncia in commento affronta la questione della richiesta dell’assegno divorzile nel giudizio di revisione e della conseguente valutazione dei presupposti per il riconoscimento di detto assegno alla luce dei recenti principi affermati dalla giurisprudenza sul tema.

Leggi dopo

Cognome dei figli: La Corte costituzionale si autoinveste della questione

31 Maggio 2021 | di Alberto Figone

Corte cost.

Cognome

Va sollevata, disponendone la trattazione innanzi alla stessa Corte costituzionale, questione di legittimità costituzionale dell'art. 262, primo comma, del codice civile, nella parte in cui, in mancanza di diverso accordo dei genitori, impone l'acquisizione alla nascita del cognome paterno, anziché dei cognomi di entrambi i genitori, in riferimento agli artt. 2, 3 e 117, primo comma, della Costituzione.

Leggi dopo

Sottrazione della casa familiare ad opera di un genitore: tutela della prole e conseguenze rispetto al regime di affidamento

27 Maggio 2021 | di Paola Maccarone

Casa familiare: trascrizione del provvedimento di assegnazione e opponibilità

La sentenza in commento esamina le tematiche connesse alle sorti dell’abitazione familiare in caso di separazione e che necessariamente impongono di affrontare, sia il problema della trascrizione del provvedimento di assegnazione e della sua opponibilità rispetto ai terzi, sia il tema delle conseguenze che derivano, rispetto ai figli, dall’eventuale sottrazione della casa da parte di uno dei coniugi e questo, tanto in termini di affidamento che di mantenimento.

Leggi dopo

Ratei di mutuo quali oneri deducibili come assegni periodici corrisposti al coniuge

24 Maggio 2021 | di Benedetta Rossi

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

La Corte di Cassazione ha affrontato la questione della deducibilità del pagamento delle rate di mutuo, effettuato in luogo dell'altro coniuge, dal reddito del coniuge onerato, valutando se possa e in quali termini essere assimilato alla corresponsione al coniuge degli assegni periodici.

Leggi dopo

Il trasferimento di diritti reali nell'accordo separativo

20 Maggio 2021 | di Marina Pavone

Cass. civ.

Separazione giudiziale: procedimento e impugnazioni

La Corte con tale pronuncia attribuisce al diritto di abitazione conferito a moglie natura di “contratto atipico” e non di “condizione della separazione”, con la conseguenza che tale diritto non sarà suscettibile di correzione né in sede di ricorso ad hoc ex art. 710 c.p.c. né in fase di divorzio atteso che la modifica, con le suddette modalità, può intervenire soltanto sulle clausole aventi causa nella separazione personale, ma non sui patti autonomi che restano a regolare i reciproci rapporti ai sensi dell'art. 1372 c.c..

Leggi dopo

Agevolazione “prima casa” e separazione consensuale: il coniuge non affidatario ha diritto di poter accedere nuovamente all'agevolazione

19 Maggio 2021 | di Armando Cecatiello

C.t.r. Lazio

Casa familiare: fiscalità

Il coniuge separato, cui non è stata assegnata la casa familiare che ha acquistato usufruendo delle agevolazioni "cd. prima casa", può nuovamente usufruire del beneficio in caso di acquisto di nuovo immobile.

Leggi dopo

Pagine