Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Figlio nato da coppia separata e contestazione dello stato di figlio

19 Luglio 2018 | di Alberto Figone

Cass. civ.

Reclamo e contestazione dello stato di figlio

Quale azione può esperirsi per contestare la paternità di un figlio, nel caso in cui a questi, nato da una donna separata, sia stata erroneamente attribuita la paternità del marito della madre, per essere stato registrato come figlio “legittimo” (oggi, nato all’interno del matrimonio)?

Leggi dopo

Il nuovo assegno di divorzio dopo le Sezioni Unite: ritorno al futuro?

17 Luglio 2018 | di Alessandro Simeone

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Le Sezioni Unite hanno composto il contrasto giurisprudenziale insorto a seguito della sentenza Cass., sez. I, 10 maggio 2017, n. 11504 che aveva profondamente innovato la materia dell'assegno divorzile rispetto al precedente orientamento giurisprudenziale inaugurato da Cass., S.U., n. 11490/1990.

Leggi dopo

È violazione del dovere di fedeltà la ricerca nel web di relazioni extraconiugali

16 Luglio 2018 | di Sabina Anna Rita Galluzzo

Cass. civ.

Separazione giudiziale: addebito

In un'epoca in cui la vita dell'individuo è sempre più caratterizzata dall'uso di mezzi telematici (smartphone, computer, e-mail, sms, foto postate su vari social) può essere considerata infedeltà anche una relazione on line?

Leggi dopo

Riconoscimento delle adozioni omosessuali pronunciate all'estero: nessun contrasto con l'ordine pubblico

13 Luglio 2018 | di Francesca Romana Viccei

Cass. civ.

Riconoscimento delle sentenze straniere

Il riconoscimento in Italia dell'efficacia delle sentenze di adozione pronunciate dai giudici stranieri nei confronti di coppie omosessuali non è contrario all'ordine pubblico internazionale stante il principio del superiore interesse del minore.

Leggi dopo

Quantificazione del mantenimento per i figli e principio di proporzionalità alle risorse di ciascun genitore

11 Luglio 2018 | di Annarita Oliva

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per i figli

Nell'ordinanza in commento, la Suprema Corte analizza principi e criteri cui deve attenersi il giudice per la quantificazione dell'assegno di mantenimento a carico del genitore non collocatario e, in particolare, il principio proporzionalità ai redditi di ciascun genitore espresso dall'art. 337-ter, comma 4 c.c..

Leggi dopo

Caso Zhou: non è obbligatorio riaprire i processi civili per eseguire il giudicato della Corte EDU

09 Luglio 2018 | di Francesco Pisano

Corte cost.

Adozione di minore di età

La Corte costituzionale si è pronunciata in merito alla questione di legittimità degli artt. 394 e 395 c.p.c. nella parte in cui non prevedono la revocazione per necessità di eseguire le statuizioni vincolanti della Corte EDU, sollevata dalla Corte d'appello di Venezia.

Leggi dopo

Inammissibile la richiesta di mantenimento dei figli a carico dei nonni se pende tra i coniugi il giudizio di separazione

06 Luglio 2018 | di Emanuela Ravot

Trib. Asti

Assegno di mantenimento per i figli

Il Tribunale di Asti ha dichiarato inammissibile il ricorso ex art. 148 c.c. presentato dal coniuge per ottenere direttamente dagli ascendenti del marito il versamento dell’assegno, già stabilito in sede di ordinanza presidenziale, a titolo di contributo al mantenimento delle figlie minori, pendente tra le parti il procedimento di separazione giudiziale.

Leggi dopo

Matrimonio same sex quale presupposto giuridico per l’applicazione di norme materiali europee

04 Luglio 2018 | di Giuseppina Pizzolante

Corte di giustizia UE

Cittadinanza

L’articolo 21, par. 1, TFUE, relativo al diritto di circolazione e soggiorno dei cittadini dell’UE, vieta alle autorità competenti dello Stato membro di cui un individuo ha la cittadinanza di negare un diritto di soggiorno derivato, conformemente alle condizioni di cui all’art. 7, par. 1, della direttiva 2004/38/CE, al coniuge, cittadino di uno Stato terzo, non rilevando la circostanza che lo Stato di origine del cittadino UE vieti il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Leggi dopo

Sezioni Unite: per individuare la residenza abituale del minore servono indicatori proiettivi

02 Luglio 2018 | di Chiara Casale

Cass. civ.

Residenza abituale del minore

Le Sezioni Unite affrontano la problematica giuridica relativa all'individuazione dello Stato di residenza del minore nei primi anni di età necessario per determinare il giudice nazionale competente ad assumere i provvedimenti riguardanti la prole in caso di separazione, divorzio o cessazione della convivenza more uxorio.

Leggi dopo

Diritto all'oblio e diritto di cronaca: quali sono i criteri per il bilanciamento?

29 Giugno 2018 | di Marina Cirese

Cass. civ.

Privacy, reputazione e crisi familiare

In tema di diritto alla riservatezza, il diritto all'oblio può subire una compressione a favore del diritto di cronaca solamente in presenza di alcuni specifici presupposti.

Leggi dopo

Pagine