Focus

Focus

Le conseguenze dello scioglimento della comunione tra coniugi

26 Gennaio 2021 | di Nicola Frivoli

Comunione legale: scioglimento

Lo scioglimento della comunione legale dei coniugi, per una delle ragioni previste dall'art. 191 c.c., comporta che i beni e diritti che ne facevano parte cadano in comunione ordinaria tra loro fino alla divisione. Pertanto, ciascun coniuge divenuto titolare di una quota del diritto o del bene a suo tempo acquisito alla comunione legale, può liberamente e separatamente disporne, sempre che non si tratti di un diritto la cui durata non può eccedere la vita del soggetto che ne è titolare.

Leggi dopo

Assegno Unico per i figli: le novità della Legge di Bilancio 2021

18 Gennaio 2021 | di Piercarlo Bausola

Assegno per il nucleo familiare

Con la Legge di Bilancio 2021 viene reso operativo l'Assegno unico per i figli: già previsto nella precedente Legge di Bilancio, (ma privo di copertura), è stato ora finanziato e dovrebbe essere operativo dal 1° luglio 2021. La prestazione è stata infatti introdotta nella Legge di bilancio 2021 quale preludio del “pacchetto famiglia”. Per conoscere le specifiche di funzionamento e fruizione occorre però attendere i necessari provvedimenti attuativi nel corso del 2021. La misura dovrebbe andare a rimpiazzare alcune delle principali precedenti previsioni a sostegno delle famiglie, (in particolare con figli), che sono state, al momento, fatte salve per il 2021. Salvo per tutto il 2021 il bonus bebè.

Leggi dopo

Arriva l'Avvocato familiarista specialista. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto

14 Dicembre 2020 | di Giulia Sapi

d.m.

Deontologia dell’avvocato di diritto di famiglia

Dopo un lungo iter amministrativo è stata portata a compimento la riforma delle specializzazioni forensi, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 12 dicembre 2020, n. 308 del d. m. 1 ottobre 2020, n. 163 recante disposizioni per il conseguimento e il mantenimento del titolo di avvocato specialista, iniziata con la legge 247/2012. Gli avvocati che vorranno acquisire il titolo di avvocato specialista in uno dei settori previsti dalla legge potranno scegliere tra la frequenza di un corso di specializzazione di durata biennale con il superamento dei relativi esami, e il riconoscimento del titolo per comprovata esperienza nel settore di cui chiedono la specializzazione, dimostrando di avere assunto, negli ultimi cinque anni, almeno dieci incarichi all'anno, e a condizione che abbiano una “anzianità” di iscrizione all'albo professionale di almeno otto anni.

Leggi dopo

La ripartizione tra i genitori delle spese straordinarie dei figli minori. Gli orientamenti della giurisprudenza e l'applicazione dei protocolli

26 Novembre 2020 | di Paola Silvia Colombo

Assegno di mantenimento per i figli

La ripartizione tra i genitori (separati e/o divorziati) delle spese straordinarie dei figli è questione particolarmente delicata e complessa, non essendoci una specifica disciplina a livello normativo...

Leggi dopo

La mediazione familiare con coppie dello stesso sesso

19 Novembre 2020 | di Chiara Vendramini

Mediazione familiare

I cambiamenti nelle modalità di “fare famiglia”, con l’aumento dell’instabilità coniugale, delle convivenze, delle famiglie allargate, di quelle ricomposte e dei figli nati al di fuori del vincolo matrimoniale, ci stanno portando progressivamente, quasi naturalmente, al distacco da un modello che vede il nucleo familiare composto da due genitori eterosessuali e dai loro figli...

Leggi dopo

D.l. Ristori bis: nuovo congedo parentale e bonus baby sitter per le famiglie

16 Novembre 2020 | di Piercarlo Bausola

Permessi o congedi parentali

Il d.l. Ristori-bis, del 9 novembre scorso, che segue il decreto “Ristori” in vigore dal 29 ottobre, prevede alcune misure a sostegno delle famiglie con riferimento alle zone rosse individuate dal Ministro della salute con ordinanza del 4 novembre scorso. È introdotto un nuovo congedo parentale straordinario COVID-19, come già era avvenuto con i provvedimenti emergenziali di marzo e aprile: ci sono però differenze salienti in quanto beneficio non generalizzato, ma mirato alle famiglie delle zone rosse i cui figli siano stati posti in didattica a distanza. Il decreto Ristori-bis prevede inoltre una nuova edizione del bonus babysitter di 1.000 euro, esclusivamente indirizzato ai lavoratori autonomi.

Leggi dopo

Lo scioglimento consensuale del fondo patrimoniale e l'alienazione dell'unico bene che ne fa parte

02 Novembre 2020 | di Alessandra Caputo

Fondo patrimoniale: scioglimento

Il presente contributo offre una panoramica della questione relativa allo scioglimento consensuale del fondo patrimoniale e della diversa, ma affine, fattispecie dell'alienazione del bene che ne fa parte, anche alla luce delle recenti pronunce in tema del Tribunale di Milano, le quali applicano i principi della famosa ed importante sentenza della Corte di Cassazione del 2014 n. 17811.

Leggi dopo

L'efficacia probatoria dei messaggi WhatsApp nei processi familiari

16 Ottobre 2020 | di Giovanni Iorio

Privacy, reputazione e crisi familiare

Nei processi familiari non sono pochi i casi in cui i messaggi scritti su WhatsApp risultino decisivi per la dimostrazione delle tesi sostenute da una delle parti in causa. L'articolo intende fare il punto sullo stato dell'arte della giurisprudenza in materia, precisando quali siano gli oneri probatori in capo a colui che intenda “disconoscere” un WhatsApp. Nella parte finale del contributo l'Autore evidenzia alcuni elementi di criticità nell'orientamento dominante dei giudici di legittimità e di merito.

Leggi dopo

Omogenitorialità: ultime novità, stato civile e prospettive di armonizzazione europea

28 Settembre 2020 | di Giulio Montalcini

Responsabilità genitoriale: omogenitorialità

Con il termine omogenitorialità s’intende il rapporto di fatto e/o giuridico che si instaura fra un adulto, di orientamento omosessuale, e un minore di età. Tale rapporto si consolida sovente all’interno di una coppia di persone dello stesso sesso, sia questa unita civilmente, piuttosto che coniugata, ovvero, in ultimo, solo convivente. Nell’ambito della coppia same sex...

Leggi dopo

Versamento diretto dell'assegno dal datore di lavoro: procedimento

07 Settembre 2020 | di Valeria Mazzotta

Assegno divorzile e una tantum

Il versamento diretto del mantenimento da parte del datore di lavoro è uno degli strumenti maggiormente idonei a garantire l'adempimento delle obbligazioni di mantenimento nei confronti del coniuge, ex coniuge o dei figli, in quanto consente di superare l'inerzia del debitore senza dover attivare singole procedure esecutive a fronte di ogni inadempimento. La disciplina tuttavia non è uniforme e il procedimento è radicalmente diverso secondo che si versi nell'ambito di una separazione, di un divorzio ovvero che si tratti di attuare il mantenimento in favore dei figli non matrimoniali

Leggi dopo

Pagine