Casi e sentenze

Casi e sentenze

Adozione in casi particolari: nessun rilievo all’orientamento sessuale dell’adottante

06 Settembre 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. min. Genova

Adozione in casi particolari

L’adozione ex art 44, comma 1, lett. d), l. n. 183 del 1994, costituisce una clausola di chiusura del sistema, intesa a consentire l'adozione tutte le volte in cui è necessario salvaguardare la continuità affettiva ed educativa della relazione tra adottante ed adottando...

Leggi dopo

Consenso alla PMA da parte del marito successivamente defunto è irrevocabile

28 Agosto 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Lecce

Procreazione medicalmente assistita

Una volta avvenuta la fecondazione dell’ovulo deve ritenersi del tutto irrilevante ogni profilo circa la permanenza o meno del consenso alla procreazione medicalmente assistita da parte del coniuge...

Leggi dopo

Il ruolo svolto in famiglia in costanza di matrimonio sacrificando aspettative lavorative e reddituali, rileva ai fini dell’assegno all’ex coniuge

08 Agosto 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Trieste

Assegno divorzile e una tantum

In tema di diritto all’assegno divorzile, nella valutazione dell’adeguatezza dei mezzi e dell’incapacità del coniuge richiedente di procurarseli per ragioni oggettive, la condizione...

Leggi dopo

Obblighi di mantenimento e di alimenti: separazione vs divorzio

31 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Roma

Assegno divorzile e una tantum

Il riconoscimento dell’assegno divorzile è indipendente dalle statuizioni patrimoniali operanti per accordo delle parti, o in virtù di statuizioni giudiziali, in vigenza di separazione dei coniugi...

Leggi dopo

La funzione equilibratrice-perequativa dell’assegno divorzile

24 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Brescia

Assegno divorzile e una tantum

L’assegno divorzile non è più considerato un mezzo per consentire al coniuge il tenore di vita tenuto in costanza di matrimonio, ma neppure uno strumento meramente assistenziale, finalizzato ad assicurare al coniuge privo di mezzi un’esistenza dignitosa...

Leggi dopo

Divorzio: una diversa valutazione delle circostanze giustifica un mutamento del quantum dell’assegno

19 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

App. Roma

Assegno divorzile e una tantum

Nel procedimento di cessazione degli effetti civili del matrimonio, il Presidente, anche sulla base di una diversa valutazione delle circostanze poste a fondamento dei provvedimenti di cui alla separazione...

Leggi dopo

La condotta del padre pregiudizievole per il minore giustifica l’interruzione del rapporto parentale

17 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. min. Caltanissetta

Ascolto del minore

Il diritto del figlio ad intrattenere regolarmente rapporti personali e il diritto alla continuità del legame affettivo e relazionale con i genitori è destinato a recedere in tutti i casi in cui siffatti rapporti siano contrari all’interesse del figlio stesso, divenendo pregiudizievoli per il minore..

Leggi dopo

L’interpretazione del regime patrimoniale fra coniugi secondo il regolamento n. 44/2001

15 Luglio 2019 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

CGUE

Convivenza

Lo scioglimento dei rapporti patrimoniali derivanti da una convivenza di fatto rientra nella nozione di “materia civile e commerciale”, in forza dell’art. 1, par. 1, lett. a) regolamento n. 44/2001, e ricade così nell’ambito di applicazione ratione materiae di tale regolamento.

Leggi dopo

Negato l’assegno divorzile all’ex moglie se manca la prova dello squilibrio economico

11 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Velletri

Assegno divorzile e una tantum

Escluso il riconoscimento dell’assegno divorzile all’ex moglie, se non prova che lo squilibrio economico deriva dal sacrificio di aspettative patrimoniali e reddituali.

Leggi dopo

Allontanamento dalla casa familiare: necessaria la prognosi di reiterazione del reato

08 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. min. Caltanissetta

Ordini di protezione contro gli abusi familiari

Presupposto per l'applicazione della misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare è la prognosi di reiterazione del reato.

Leggi dopo

Pagine