Casi e sentenze

Casi e sentenze

Il ricongiungimento va ammesso anche se l’identità del richiedente non è comprovata in maniera certa

03 Maggio 2021 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

CGUE

Ricongiungimento familiare

Ai fini del ricongiungimento familiare lo Stato membro consente il rinnovo o proroga del titolo di soggiorno anche se l’identità del richiedente non è comprovata in modo certo

Leggi dopo

Sospensione del processo con messa alla prova per il caso di minori

12 Aprile 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Caltanissetta

Processo penale minorile

Spetta al giudice il potere di provvedere alla sospensione del processo con messa alla prova, una volta sentite le parti, nell'ipotesi in cui decida di dover valutare la personalità del minore all'esito del compimento di quanto previsto dal soggetto di messa alla prova. In tal caso la sospensione del procedimento non durerà più di 3 anni per reati per i quali è previsto l'ergastolo o la reclusione non inferiore nel massimo a 12 anni; negli altri casi la sospensione non potrà superare un anno.

Leggi dopo

Il congedo parentale non può essere subordinato alla condizione che il genitore lavori al momento della nascita del figlio

08 Aprile 2021 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

CGUE

Permessi o congedi parentali

Non è ammessa la normativa nazionale che dovesse subordinare il riconoscimento del diritto al congedo parentale alla condizione di occupazione, e all’iscrizione del lavoratore al corrispondente regime previdenziale, alla data della nascita del figlio oppure all’accoglienza del figlio adottato.

Leggi dopo

Revoca dell'assegnazione della casa familiare

01 Aprile 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Santa Maria Capua Vetere

Casa familiare: assegnazione

Il figlio maggiorenne autosufficiente e non più residente presso la casa familiare, giustifica la permanenza dell’assegnazione della casa familiare?

Leggi dopo

Per i minori non accompagnati negati gli automatismi connessi all’età

29 Marzo 2021 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

CGUE

Residenza abituale del minore

Il compimento del quindicesimo anno d'età non è l'unico elemento da valutare ai fini del rimpatrio del minore, vanno invece considerate, caso per caso, le condizioni di accoglienza che lo Stato di destinazione è in grado di garantire.

Leggi dopo

Sì all’adozione in favore del partner del genitore biologico

26 Marzo 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. min. Brescia

Adozione in casi particolari

La richiesta di adozione del partner, civilmente unito al genitore biologico, realizza pienamente l'interesse del minore alla conservazione di un legame con il "genitore intenzionale".

Leggi dopo

Aumento dei costi sostenuti dal padre anche a causa del Covid: sì alla diminuzione dell’assegno

02 Marzo 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Terni

Assegno di mantenimento per i figli

I maggiori costi derivanti dall’aumento del canone di locazione e da comprovati problemi di salute, comportanti la necessità di interrompere l’attività di libero professionista, giustificano una revisione delle condizioni di mantenimento dei figli.

Leggi dopo

Garantito il diritto allo studio per il minore secondo un percorso di crescita che ne valorizzi le capacità

24 Febbraio 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. min. Caltanissetta

Servizi Sociali

L’esercizio del diritto all’istruzione deve essere garantito tenendo conto delle inclinazioni e aspirazioni del minore, cosicché l’intero percorso formativo sia ispirato alla crescita e alla valorizzazione della persona umana.

Leggi dopo

Esenzione d’imposta anche sugli accordi intervenuti tra i coniugi in sede di separazione

18 Febbraio 2021 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Trasferimenti immobiliari nella separazione e nel divorzio

In tema di imposta di registro, ai fini dell’esenzione di cui all’art. 19, l. 74/1987, nel testo conseguente alla pronuncia della Corte costituzionale (Corte cost. 154/1999), va riconosciuto il carattere di negoziazione globale a tutti gli accordi di separazione che...

Leggi dopo

Divieto di avvicinamento per il padre violento: quando è necessario l’inserimento del minore in una struttura protetta?

15 Febbraio 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. min. Caltanissetta

Maltrattamenti contro familiari e conviventi

L’inserimento in una Struttura protetta del minore, unitamente alla madre se consenziente, appare assolutamente necessario, nonostante l’applicazione nei confronti del padre della misura cautelare del divieto di avvicinamento, alla luce delle minacce di morte dallo stesso proferite, anche con arma da fuoco, nei confronti della ex compagna.

Leggi dopo

Pagine