Multimedia

La diffusione dell'immagine del minore in internet

23 Aprile 2018 | Privacy, reputazione e crisi familiare
Facebook LinkedIn Twitter Google Plus
 

La diffusione dell’immagine del minore in internet a mezzo di strumenti telematici determina conseguenze, anche dal punto di vista civilistico, in capo al soggetto che la pone in essere: la giurisprudenza conferma che il pregiudizio per il minore è insito nella diffusione della sua immagine sui social network. Spetta ai genitori, sia uniti, sia divisi a seguito di provvedimenti separativi, tutelare la prole e gestirne responsabilmente l’immagine, tenuto conto che, anche a norma della Convenzione sui diritti del fanciullo, quest’ultimo ha diritto alla riservatezza della sua vita privata.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >