News

La sintesi del CNF inerente le anticipazioni e le proroghe in materia di giustizia civile

La Manovra – in vigore dal 1° gennaio 2023, anticipa alcune disposizioni della riforma Cartabia (d.lgs. n. 149/2022); il decreto Milleproroghe, in vigore dal 30 dicembre 2022, proroga la vigenza di alcune prescrizioni adottate nel periodo di emergenza sanitaria e oggetto di sperimentazione successiva.

Il CNF, dato il quadro frammentario e di complessa esegesi, ha sintetizzato, attraverso uno schema riepilogativo, il tempo di applicazione delle disposizioni di interesse.

 

Novità

A quali processi-giudizi si applica

Data di entrata in vigore

Udienza mediante collegamenti

audiovisivi

(art. 127 e 127 bis c.p.c. e art. 196 duodecies disp. att. c.p.c.)

 

Processi di nuova introduzione e processi pendenti innanzi al Tribunale, alla Corte d’appello, al giudice di pace, al tribunale per i minorenni, al commissario per la liquidazione degli usi civici e al tribunale superiore delle acque pubbliche

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1 gennaio 2023

 

Deposito note scritte in sostituzione dell’udienza

(art. 127 ter c.p.c.)

 

Processi di nuova introduzione e processi pendenti innanzi al Tribunale, alla Corte d’appello, al giudice di pace, al tribunale per i minorenni, al commissario per la liquidazione degli usi civici e al tribunale superiore delle acque pubbliche

Giuramento del CTU con firma digitale

(art. 193 c. 2 c.p.c.)

 

Processi di nuova introduzione e processi pendenti innanzi al Tribunale, alla Corte d’appello, al giudice di pace, al tribunale per i minorenni, al commissario per la liquidazione degli usi civici e al tribunale superiore delle acque pubbliche

Obbligatorietà deposito telematico degli atti (anche introduttivi)

(art. 196 quater disp. att. c.p.c.)

 

Processi di nuova introduzione e processi pendenti davanti al tribunale, alla corte di appello e alla Corte di cassazione

Atto redatto in formato

elettronico

(art. 196 quinquies disp. att. c.p.c.)

 

Processi di nuova introduzione e processi pendenti davanti al tribunale, alla corte di appello e alla Corte di cassazione

Perfezionamento del deposito dell’atto

telematico

(art. 196 sexies disp. att. c.p.c.)

 

Processi di nuova introduzione e processi pendenti

davanti al tribunale, alla corte di appello e alla Corte di

cassazione

Estrazione copia cartacea atti telematici

(art. 196 septies disp. att. c.p.c.)

 

Processi di nuova introduzione e processi pendenti davanti al tribunale, alla corte di appello e alla Corte di cassazione

Rinvio pregiudiziale alla Corte di cassazione

(art. 363 bis c.p.c.)

 

Giudizi di merito di nuova introduzione o già pendenti

Nuova disciplina del

processo di cassazione: atti introduttivi motivi di ricorso

(artt. 360 e 362 c. 3° c.p.c.)

 

Revocazione per contrarietà CEDU

(artt. 366, 369, 370, 371 c.p.c.; non

viene però richiamato il 391- quater, destinato a trovare

applicazione dal 1° marzo

2023);

(artt. 133 e144-bis.1 disp. att. c.p.c.)

Giudizi di nuova introduzione

Norme sulle impugnazioni in

generale

(artt. 326 e 334 c.p.c.)

Impugnazioni di nuova introduzione

 

 

 

1 marzo

Disciplina della provvisoria

esecutività della sentenza di primo grado

(art. 283 c.p.c.)

Impugnazioni di nuova introduzione

Esecuzione forzata

(artt. 475, 478 e 479 c.p.c.)

Atti di precetto notificati a partire da tale data

Obbligatorietà deposito telematico degli atti (anche introduttivi)

(art. 196 quater disp. att. c.p.c.)

Per i processi innanzi al giudice di pace e al Tribunale superiore delle acque pubbliche, nonché a quelli innanzi al tribunale per i minorenni e al commissario per la liquidazione degli usi civici; l’applicazione della disposizione può essere anticipata subordinatamente alla verifica della funzionalità del sistema informatico da parte del Ministero della Giustizia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

30 giugno

Atto redatto in formato elettronico 

(art. 196 quinquies disp. att. c.p.c.)

Per i processi innanzi al giudice di pace e al Tribunale superiore delle acque pubbliche, nonché a quelli innanzi al tribunale per i minorenni e al commissario per la liquidazione degli usi civici; l’applicazione della disposizione può essere anticipata subordinatamente alla verifica della funzionalità del sistema informatico da parte del Ministero della Giustizia

Perfezionamento del deposito dell’atto

telematico

(art. 196 sexies disp. att. c.p.c.)

Per i processi innanzi al giudice di pace e al Tribunale superiore delle acque pubbliche, nonché a quelli innanzi al tribunale per i minorenni e al commissario per la liquidazione degli usi civici; l’applicazione della disposizione può essere anticipata subordinatamente alla verifica della funzionalità del sistema informatico da parte del Ministero della Giustizia

Estrazione copia cartacea atti telematici

(art. 196 septies disp. att. c.p.c.)

 

Per i processi innanzi al giudice di pace e al Tribunale superiore delle acque pubbliche, nonché a quelli innanzi al tribunale per i minorenni e al commissario per la liquidazione degli usi civici; l’applicazione della disposizione può essere anticipata subordinatamente alla verifica della funzionalità del sistema informatico da parte del Ministero della Giustizia

capo I bis disp. att. sui

«mediatori familiari

 

               Procedimenti di nuova introduzione

Negoziazione assistita- compenso parte

non abbiente

(art. 3 c. 6 e art. 11 bis e s. [sezione II - Disposizioni sul patrocinio a spese dello Stato nella

negoziazione assistita ] L. 162/2014)

 

               Procedimenti di nuova introduzione

Mediazione:

- accesso

(art. 4 c. 2 D.Lgs. 28/10nella parte in cui si fariferimento alla condizione di

Procedibilità);

- condizione di procedibilità e rapporti con il processo

(art. 5D.Lgs. 28/10);

- procedimento di

opposizione a decreto

ingiuntivo

(art. 5bisD.Lgs. 28/10);

- durata

(art. 6D.Lgs. 28/10);

- effetti sulla

ragionevole durata del

processo

(art. 7D.Lgs. 28/10);

- procedimento

(art. 8D.Lgs. 28/10);

- disposizioni sul

patrocinio a spese dello

Stato nella mediazione civile e commerciale- (art. 15 bis e s.D.Lgs. 28/10);

- nuova disciplina sugli

Organismi di formazione

(art. 16D.Lgs. 28/10);

- risorse, regime

tributario e indennità

(art. 17D.Lgs. 28/10);

- credito d'imposta in

favore delle parti e degli

organismi di mediazione

(art. 20D.Lgs. 28/10)

Procedimenti di nuova introduzione 

Leggi dopo