Giurisprudenza commentata

Non commette reato il marito che produce in giudizio le mail della moglie

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Non è imputabile di nessun reato di cui agli artt. 616 c.p., commi 1 e 4, 617-bis c.p. e 617-quater, il marito che, usando un programma installato anni prima in accordo con la moglie per controllare la figlia minorenne, intercetta la corrispondenza elettronica della moglie per produrla poi nel giudizio di separazione personale.

Leggi dopo