Giurisprudenza commentata

Niente reversibilità per chi ha percepito l’una tantum

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

La questione esaminata riguarda il caso in cui il coniuge che in sede di divorzio abbia accettato l'assegno divorzile in un'unica soluzione, rinunciando espressamente a quello periodico già assegnato in sede di separazione, dopo il decesso dell'ex coniuge richiede l'erogazione della pensione di reversibilità.

Leggi dopo