Giurisprudenza commentata

La domanda di rettifica di sesso è proponibile dopo un anno dall'entrata in vigore della legge n. 164/1982?

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Nell'esercizio dell'azione di rettifica del sesso, il termine di un anno previsto dall'art. 6, l. n. 164/1982 entro cui proporre la domanda, nel caso in cui l'interessato si sia già sottoposto a trattamento medico-chirurgico di adeguamento dei caratteri sessuali, è da considerarsi condizione di procedibilità o proponibilità dell'azione posto che, oltre tale limite temporale, si decade definitivamente dal diritto di ottenere giudizialmente la rettifica del sesso negli atti dello stato civile?

Leggi dopo

Le Bussole correlate >