Focus

Il parto anonimo e l'accesso alle origini nell'adozione

Sommario

Premessa | Il bilanciamento degli interessi nel c.d. "parto anonimo" | Sulla compatibilità tra l'art. 28, comma 7, l. n. 184/1983 e il Regolamento UE n. 679/2016 | L'intervento delle Sezioni Unite | Prospettive de iure condendo | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

Nella delicata e complessa materia dell’adozione particolare rilievo sta assumendo, anche a seguito delle indicazioni fornite dalla Corte di Strasburgo, pienamente recepite dalla Corte costituzionale nel 2013, la tutela in concreto del minore nel pieno rispetto della sua identità e storia personale. Le Sezioni Unite hanno ritenuto tale pronuncia della Corte costituzionale immediatamente precettiva in attesa dell’imminente intervento del legislatore mentre ai Giudici di merito è lasciato il delicato compito di elaborare prassi virtuose per garantire l’esercizio dell’interpello della madre anonima nel rispetto della sua dignità.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >