Focus

Il cognome del figlio: uno sguardo agli altri ordinamenti

Sommario

L'Ordinanza della Corte Costituzionale 18/21 | La questione del cognome in una prospettiva comparata | La normativa spagnola e quella portoghese | La normativa francese | La situazione in Austria e Germania; il caso particolare della Svezia | Il regime liberale del Regno Unito | Conclusioni |

 

La Corte Costituzionale si pronuncia in data 14 gennaio 2021 (ordinanza n. 18) sulla questione della legittimità costituzionale dell'art. 262 c.c. primo comma, nella parte in cui si prevede che, al momento del riconoscimento effettuato contemporaneamente dai genitori alla nascita dei figli, quest'ultimo assume il cognome paterno. La questione è sollevata dal Tribunale di Bolzano che ha ravvisato la sua non manifesta infondatezza, laddove la norma non consente ai genitori di trasmettere il solo cognome materno. La Corte Costituzionale ha eccepito, nella ordinanza citata, che l'attuale sistema costituisce retaggio di concezioni non più coerenti con i principi dell'ordinamento e che vi è necessità di una disciplina organica secondo criteri ispirati al principio di parità.

Leggi dopo