Focus

Assegno di divorzio: il reperimento delle informazioni economiche e patrimoniali degli ex coniugi

Sommario

L’assegno di divorzio | Chi ne ha diritto | Valutazioni del Tribunale in merito ai criteri di determinazione dell’importo dell’assegno di divorzio | La sentenza di Cassazione Sezioni Unite n. 18287 del 11 luglio 2018 | Accesso ai dati reddituali e patrimoniali in caso di separazione e divorzio | L’accesso diretto ai documenti patrimoniali e reddituali del coniuge nel divorzio e nella separazione | La posizione “conservativa” del 2017 del Consiglio di Stato | La “svolta” del Consiglio di Stato del 2019 e la conferma del 2020 | Alcuni dubbi residuali | Perdita del diritto all’assegno di divorzio | La rilevanza della differenza reddituale tra gli ex coniugi | La convivenza dell’ex coniuge beneficiario |

 

L’assegno divorzile, avente natura sia assistenziale che perequativa/compensativa, va riconosciuto in virtù del principio di solidarietà post-coniugale costituzionalmente riconosciuto e quantificato su basi di ragionamento che si sono evolute in modo significativo nella giurisprudenza degli ultimi anni. Anche il tema del reperimento di adeguate informazioni per stabilire gli importi adeguati è sicuramente centrale in questo iter. Nel contributo una breve panoramica evolutiva delle posizioni giurisprudenziali attuali, ed anche molto recenti, nel merito della possibilità di indagine da parte dell’ex-coniuge richiedente.

Leggi dopo