Casi e sentenze

L'immobile costruito sul terreno di proprietà di un solo coniuge rientra nella comunione legale?

Ai sensi dell’art. 934 c.c., il proprietario del suolo acquista ipso iure, al momento dell’incorporazione, la proprietà della costruzione su di esso edificata. Tale principio non trova deroga nella disciplina della comunione legale tra coniugi, con la conseguenza che la costruzione realizzata in costanza di matrimonio ed in regime di comunione di entrambi i coniugi sul terreno di proprietà personale di uno di essi è, a sua volta, proprietà esclusiva e personale di quest’ultimo; il coniuge non proprietario, che abbia contribuito all’onere della costruzione e che assolva all’onere della prova di aver fornito il proprio sostegno economico, ha il diritto di ripetere nei confronti dell’altro coniuge le somme spese a tale fine.

Leggi dopo