Casi e sentenze

Il minore ha diritto a conservare il cognome se è segno distintivo dell’identità personale

18 Aprile 2018 |

Trib. Milano

Cognome

Va accertato il diritto del minore alla conservazione del cognome ai sensi dell'art. 95, comma 3, d.P.R. n. 396/2000, laddove risulti che tale cognome sia divenuto ormai segno distintivo dell'identità personale del minore nell'ambito familiare e sociale (avendo nella specie, 10 anni ed essendo sempre stato conosciuto e identificato nelle sua vita di relazione, fin dalla nascita, con tale cognome).

Leggi dopo

Le Bussole correlate >