Homepage

Focus Focus

Opponibilità ai terzi dei regimi patrimoniali delle famiglie internazionali

di Paolo Bruno

Esecuzione: obbligazioni alimentari nell’Unione Europea

In assenza di uno strumento internazionale convenzionale che agevoli su scala globale la risoluzione dei procedimenti transfrontalieri aventi ad oggetto in particolare le questioni patrimoniali connesse al matrimonio ed all’unione registrata (la Convenzione dell’Aia del 1978 sulla legge applicabile ai soli regimi matrimoniali è stata infatti ratificata da soli tre Stati) il legislatore europeo si è fatto carico della necessità di regolarli in ambito regionale con l’adozione dei Reg. (UE) n.1103 e 1104 del 2016 che forniscono un quadro completo di norme sulla giurisdizione, la legge applicabile, il riconoscimento e l’esecuzione delle sentenze in materia di regimi patrimoniali del matrimonio e di effetti patrimoniali delle unioni registrate. I regolamenti – in vigore unicamente tra gli Stati membri che hanno partecipato alla cooperazione rafforzata e applicabili solo ai procedimenti iniziati, agli atti pubblici redatti o registrati ed alle transazioni giudiziarie approvate a far data dal 29.01.2019 – affrontano, tra l’altro, anche la delicata questione degli effetti del regime patrimoniale sui rapporti giuridici instauratisi tra i coniugi o partner ed i terzi.

Leggi dopo