Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Negoziazione assistita con esito negativo: il coniuge che l’ha in precedenza attivata può incardinare il giudizio di separazione e avanzare domanda di addebito?

21 Ottobre 2020 | di Paola Silvia Colombo

Negoziazione assistita

A seguito di esito negativo della negoziazione assistita, volendo la moglie agire giudizialmente contro il marito, nonostante la fase stragiudiziale diretta ad una definizione consensuale della separazione è ancora possibile chiedere l'addebito e/o il risarcimento per i danni non patrimoniali a carico del marito, in conseguenza dei comportamenti dello stesso causativi della separazione?

Leggi dopo

Se la madre e il figlio minore si trasferiscono in altra abitazione, i costi del nuovo alloggio devono essere computati nell’assegno di mantenimento per il figlio minore?

14 Ottobre 2020 | di Paola Silvia Colombo

Assegno di mantenimento per i figli

Nell’ipotesi in cui il padre sia proprietario esclusivo dell’immobile adibito a casa coniugale, e intenda rimanerci, mentre la madre d’accordo al trasferimento insieme al figlio minore in altra abitazione...

Leggi dopo

Rimane efficace l’ordinanza, emessa validamente nel procedimento di separazione, ma non notificata al resistente non comparso?

07 Ottobre 2020 | di Paola Silvia Colombo

Separazione e divorzio: udienza presidenziale

L'ordinanza presidenziale, emessa in udienza, ai sensi degli artt. 708 e 709 c.p.c. e, poi, non notificata nel termine perentorio al resistente non comparso, nell'eventualità in cui il giudizio di separazione si estingua per mancata comparizione delle parti, rimane efficace, ai sensi dell'art. 189 disp. att. c.p.c.?

Leggi dopo

Matrimonio tra stranieri non trascritto e gestione della crisi coniugale

30 Settembre 2020 | di Alberto Figone

Separazione consensuale

Tizio e Caia, cittadini stranieri senza figli, prima di trasferirsi in Italia, avevano contratto matrimonio nel loro Paese d’origine. Il matrimonio non è però mai stato trascritto nei registri dello stato civile italiano. Il rapporto è oggi in profonda crisi ed i due intendono di comune accordo trovare una soluzione. Cosa fare?

Leggi dopo

L’Inps non corrisponde l’ANF, quali sono i rimedi esperibili?

22 Settembre 2020 | di Paola Silvia Colombo

Assegno per il nucleo familiare

Mediante quale procedura il coniuge divorziato deve attivarsi se l'INPS non gli corrisponde direttamente l'assegno per il nucleo familiare conformemente a quanto disposto dalla sentenza di divorzio?

Leggi dopo

Affido condiviso e mantenimento

10 Settembre 2020 | di Paola Silvia Colombo

Affidamento condiviso

In caso di affido condiviso con pernotto dalla madre, e ordine del Giudice di pagare il mantenimento alla madre, da parte del padre, la madre ha sempre diritto (in assenza di modifica dell'ordine giudiziario) all'assegno?

Leggi dopo

È possibile che l’accordo di divorzio obblighi uno dei genitori a versare somme di denaro in favore del figlio minore?

27 Agosto 2020 | di Paola Silvia Colombo

Separazione e divorzio: accordi integrativi

È possibile nell'accordo di divorzio una condizione che preveda l'impegno della moglie a trasferire al figlio minore una somma "prestata" dal marito all'epoca...

Leggi dopo

Le spese straordinarie pagate per i figli sono compensabili con altri oneri?

19 Agosto 2020 | di Paola Silvia Colombo

Assegno di mantenimento per i figli

Le spese straordinarie pagate per i figli sono compensabili con altri debiti (eccetto l'assegno di mantenimento). Nel caso di specie il giudice ha disposto che la metà delle spese di visita sostenute per far visita al figlio...

Leggi dopo

Locazione: accordo tra coniugi su abitazione diversa dalla casa familiare

12 Agosto 2020 | di Maurizio Tarantino

Casa familiare: comodato e locazione

Nell'accordo di separazione possono i coniugi stabilire che il genitore collocatario del figlio minore vada a vivere con il figlio in una casa diversa dalla casa familiare?

Leggi dopo

Affidamento e mantenimento dei figli: è ammissibile la notifica di un secondo ricorso per errore materiale?

04 Agosto 2020 | di Paola Silvia Colombo

Convivenza

In caso di notifica di un primo ricorso per la modifica di un decreto emesso in un procedimento concernente l’affidamento e il mantenimento di figli minori nati da convivenza more uxorio, è ammissibile la notifica di un secondo ricorso con la modifica della domanda originaria contenuta nel primo atto?

Leggi dopo

Pagine