News

News

Tribunale di Milano: non rileva il tenore di vita per determinare il diritto all’assegno divorzile

26 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano

Assegno divorzile e una tantum

Il Tribunale di Milano condivide il recente orientamento della Cassazione che considera non più attuale né applicabile al nuovo contesto sociale e legislativo, il parametro del “tenore di vita” per individuare il diritto dell’ex coniuge richiedente a percepire l’assegno divorzile.

Leggi dopo

“Nuovo” assegno di divorzio: i principi si applicano anche per le modifiche

23 Giugno 2017 | di Alessandro Simeone

Cass.

Assegno divorzile e una tantum

Instaurato il giudizio di revisione sull’assegno divorzile, il Giudice è tenuto, nella fase dell’an, a rivalutare se il titolare dell’assegno non abbia o non possa per ragioni oggettive procurarsi i mezzi adeguati a permettergli di essere economicamente indipendente, senza più compiere alcun accertamento in merito al pregresso tenore di vita matrimoniale.

Leggi dopo

Tribunale di Mantova: niente assegno divorzile per l’ex coniuge economicamente indipendente

21 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Trib. Mantova

Assegno divorzile e una tantum

Il Tribunale di Mantova, allineandosi con il recente orientamento della Corte di Cassazione, nega l’assegno divorzile in favore dell’ex coniuge che è in grado di mantenersi autonomamente.

Leggi dopo

Le Linee guida nazionali sul contributo al mantenimento dei figli

20 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Assegno di mantenimento per i figli

Il Gruppo famiglia e minori degli Osservatori sulla giustizia civile ha formulato le Linee guida nazionali sul contributo al mantenimento dei figli.

Leggi dopo

Dal Ministero le istruzioni per l’attribuzione del doppio cognome ai figli

19 Giugno 2017 | di Luca Tavani

Circ. Min. Int.

Cognome

A seguito della pronuncia della Corte Costituzionale n. 286/2016, il Ministero dell’interno ha disposto alcune istruzioni operative agli Uffici di stato civile per consentire alle coppie dei genitori che lo desiderano, di attribuire ai figli entrambi i propri cognomi, con alcune interessanti interpretazioni ed indicazioni.

Leggi dopo

Alternanza dei genitori nella casa coniugale? Sì ma solo a determinate condizioni

16 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Trib. S. Maria Capua Vetere

Casa familiare: assegnazione

In virtù della peculiare situazione di fatto, il Presidente, in via provvisoria, ha disposto il collocamento delle figlie minori di due coniugi presso la casa familiare: saranno i genitori ad alternarsi presso l’abitazione secondo determinate tempistiche e modalità.

Leggi dopo

Atto di nascita con due madri: un altro sì della Cassazione

16 Giugno 2017 | di Alberto Figone

Cass.

Stato civile

La Cassazione ha accolto la richiesta di due cittadine italiane, coniugate nel Regno Unito, di rettificare l’atto di nascita del figlio, nato a seguito di fecondazione assistita poiché riportava solo il cognome della madre biologica.

Leggi dopo

Affidamento del minore con doppia cittadinanza: competente il giudice dello stato di residenza abituale

15 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Cass.

Residenza abituale del minore

Le Sezioni Unite hanno stabilito che per i procedimenti di affidamento del minore con doppia cittadinanza è competente il giudice dello Stato di residenza abituale del minore stesso.

Leggi dopo

Vaccini obbligatori: il decreto in Gazzetta Ufficiale

08 Giugno 2017 | di Luca Dell'Osta

d.l., 7 giugno 2017, n. 73

Responsabilità genitoriale: nozione

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto legge n. 73 del 7 giugno 2017 che reintroduce, in Italia, l’obbligo vaccinale per i minori da zero a sedici anni. Previste sanzioni amministrative per gli esercenti la responsabilità genitoriale che, entro la data prevista per l’iscrizione dei minori a scuola, non produrranno idonea documentazione comprovante l’avvenuta vaccinazione. È inoltre prevista la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni per gli adempimenti di competenza.

Leggi dopo

Per la Corte d'appello di Trieste non sono trascrivibili i trasferimenti immobiliari effettuati con negoziazione assistita

07 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

App. Trieste

Negoziazione assistita

La Corte d’appello di Trieste ha accolto il reclamo avverso il decreto con cui il Tribunale di Pordenone aveva ordinato al Conservatore dei registri immobiliari di trascrivere la cessione di immobili contenuta in un accordo di negoziazione assistita, sottoscritto dalle parti con autentica degli avvocati.

Leggi dopo

Pagine