News

News

Lo stato di salute del coniuge del detenuto può giustificare la detenzione domiciliare

13 Agosto 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. pen.

Matrimonio: diritti e doveri

E' legittimo tenere in considerazione le gravissime condizioni di salute del coniuge del condannato, se hanno ripercussioni sul suo stato di salute, aggravandone le sofferenze connesse al regime detentivo determinando un trattamento contrario al senso di umanità.

Leggi dopo

Il maltrattamento sussiste benché intervallato da episodi di vita familiare anche gratificanti per la vittima

11 Agosto 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. pen.

Maltrattamenti contro familiari e conviventi

Il reato di maltrattamenti familiari sussiste anche laddove la condotta vessatoria e di ostilità fisica si alterni a momenti di vita familiare gratificante per il coniuge leso, laddove le ingiurie e gli atti di ostilità fisica creino comunque una situazione di vessazioni e di insicurezza nei confronti della vittima.

Leggi dopo

La Procura della Repubblica di Milano modifica le linee guida per la negoziazione assistita

06 Agosto 2015 | di Redazione Scientifica

Proc. Rep. Milano

Negoziazione assistita

La Procura della Repubblica di Milano a seguito della Circolare del Ministero della Giustizia del 30 luglio 2015, modifica le Linee Guida per la convenzione di negoziazione assistita.

Leggi dopo

Sono detraibili le spese per l’intervento di adeguamento dei caratteri sessuali

05 Agosto 2015 | di Redazione Scientifica

Ris. Agenzia delle Entrate

Rettificazione di sesso

Se vi è la preventiva autorizzazione del tribunale, le spese sostenute per l’intervento di adeguamento dei caratteri sessuali sono detraibili in quanto spese sanitarie ex art. 15, comma 1, lett. c) TUIR.

Leggi dopo

Il Ministero della Giustizia fornisce istruzioni e chiarimenti sulle modalità applicative della convenzione di negoziazione assistita

04 Agosto 2015 | di Redazione Scientifica

Circ. Min. Giustizia

Negoziazione assistita

Il Ministero della Giustizia risponde con una Circolare all’esigenza, segnalata da alcuni uffici giudiziari, di istruzioni e chiarimenti sulle modalità applicative dell’istituto ex art. 6, comma 2, l. n. 162/2014.

Leggi dopo

Per contestare la donazione è sufficiente la momentanea alterazione delle facoltà mentali del donante

03 Agosto 2015 | di Redazione Scientifica

Trib. Oristano

Donazione e animus donandi

Per contestare la validità di una donazione è sufficiente che, al momento del compimento dell’atto, il donante si sia trovato in uno stato, permanente o temporaneo, di alterazione delle facoltà mentali, a condizione che risulti, comunque, grandemente diminuita la sua capacità di determinarsi coscientemente al compimento dell’atto.

Leggi dopo

Il Consiglio Nazionale del Notariato riconosce i matrimoni same-sex tra cittadini stranieri

30 Luglio 2015 | di Redazione Scientifica

Studio CNN

Matrimonio celebrato all’estero

Il Consiglio Nazionale del Notariato risponde, con lo studio approvato lo scorso 6 maggio e divulgato il 28 luglio 2015, al quesito sul valore giuridico attribuibile ai matrimoni omosessuali contratti all’estero, ai fini dello svolgimento dell’attività notarile.

Leggi dopo

Il giudice autorizza il trasferimento del genitore collocatario in altro luogo se non lede il preminente interesse del minore

29 Luglio 2015 | di Redazione Scientifica

Trib. Torino

Residenza abituale del minore

Il Tribunale di Torino, premesso che in assenza di accordo fra i coniugi la decisione in materia di residenza abituale del minore spetta al Giudice, afferma che il diritto del genitore collocatario di trasferirsi insieme ai figli deve essere bilanciato con il preminente interesse dei minori ad una crescita sana e ad uno sviluppo armonico della personalità.

Leggi dopo

Non è necessario l’intervento chirurgico per la rettificazione di sesso all’anagrafe

23 Luglio 2015 | di Redazione Scientifica

Cass.

Rettificazione di sesso

Non è necessario l’intervento chirurgico di adeguamento dei caratteri sessuali primari per ottenere la rettificazione di sesso all’anagrafe purchè sia accertata, attraverso i trattamenti medici e psicologici subiti, la serietà e univocità della scelta intrapresa.

Leggi dopo

La Corte di Strasburgo condanna l’Italia per violazione dei diritti delle coppie omosessuali

22 Luglio 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Convivenza

Il 21 luglio 2015 la Corte europea dei diritti dell’uomo, decidendo con riferimento all’Affaire Oliari et autres c. Italia (ric. 18766/11 e 36030/11), ha condannato l’Italia, rilevando la violazione dell’art. 8 della CEDU, ossia del diritto al rispetto della vita familiare, per il mancato riconoscimento dei diritti delle coppie same-sex.

Leggi dopo

Pagine