News

News

Emergenza sanitaria fase due: le linee guida del Tribunale di Catania

29 Maggio 2020 | di Redazione Scientifica

Trib. Catania 8 maggio 2020.pdf

Separazione giudiziale: procedimento e impugnazioni

Il Tribunale di Catania detta le linee guida di graduale ripresa dell’attività giudiziaria per il periodo successivo all' 11 maggio e fino al 31 luglio 2020 durante il quale dovranno essere adottate le misure organizzative per garantire il contrasto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Leggi dopo

Udienza civile da remoto, ma con il giudice in tribunale: la questione alla Consulta

27 Maggio 2020 | di Fabio Valerini

Trib. Mantova

Separazione giudiziale: procedimento e impugnazioni

Il Tribunale di Mantova, con l’ordinanza del 19 maggio 2020, ha sollevato la questione di legittimità costituzionale della norma del decreto-legge n. 18/2020 che impone al giudice civile (e solo a lui) di tenere l’udienza da remoto dall’ufficio giudiziario.

Leggi dopo

Assistito in coma, l’amministratore di sostegno non può dichiarare la volontà di questi di contrarre matrimonio

26 Maggio 2020 | di Redazione Scientifica

Trib. La Spezia

Amministrazione di sostegno

Il consenso a contrarre matrimonio deve essere espresso da un soggetto cosciente, in grado di manifestare il proprio consenso, non potendo tale consenso essere al contrario manifestato dall’amministratore di sostegno, nemmeno in sua in sua sostituzione, qualora il beneficiario risulti attualmente incosciente.

Leggi dopo

La relazione sulle modifiche temporanee al processo civile in Cassazione

25 Maggio 2020 | di Redazione Scientifica

Relazione della Corte di Cassazione dell’11 maggio 2020, n. 37.pdf

Separazione giudiziale: procedimento e impugnazioni

È stata pubblicata la relazione della Corte di Cassazione contenente le modifiche temporanee al processo civile divenute necessarie in seguito alle novità legislative di cui all’art. 83 d.l. n. 18/2020, come convertito con modificazioni dalla l. n. 27/2020.

Leggi dopo

D.l. “Rilancio”: nuove misure a sostegno alle famiglie e potenziamento di quelle esistenti

22 Maggio 2020 | di Piercarlo Bausola

d.l. 19 maggio 2020, n. 34

Detrazioni per carichi di famiglia

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 19 maggio 2020, n. 128 l’atteso Decreto “Rilancio” (d.l. 19 maggio 2020, n. 34) recante “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19”. La manovra punta a sostenere la ripartenza del Paese dopo il lungo “lockdown”. Molti gli interventi sia rinnovati che di nuova introduzione anche a favore delle famiglie: dall’introduzione del Reddito di Emergenza, al tax credit vacanze, dal rinnovo del congedo speciale per i lavoratori genitori di figli minori, al bonus “baby sitter” “ripotenziati”, allo smart working e alle disposizioni di favore per i lavoratori che assistono disabili gravi. Un breve esame di alcune novità introdotte in sede di conversione in legge.

Leggi dopo

Emergenza sanitaria fase due: le linee guida del Tribunale di Aosta

19 Maggio 2020 | di Redazione Scientifica

Trib. Aosta linee guida 8 maggio 2020.pdf

Separazione giudiziale: procedimento e impugnazioni

Il Tribunale di Aosta detta le linee guida di graduale ripresa dell’attività giudiziaria per il periodo dal 12 maggio al 31 luglio 2020, durante il quale dovranno essere adottate le misure organizzative per garantire il contrasto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Leggi dopo

Adozione in casi particolari: giurisdizione tra residenza abituale del minore e Paese d’origine

18 Maggio 2020 | di Giulio Montalcini

Cass. civ.

Adozione in casi particolari

In una controversia relativa all’adozione in casi particolari di un minore, di nazionalità russa, radicata dalla madre biologica nei confronti di una coppia adottiva di conviventi, abitualmente residenti in Italia, le Sezioni Unite della Suprema Corte hanno affermato la giurisdizione del giudice italiano, in base al criterio di collegamento della “residenza abituale del minore” previsto dalla Convenzione Aja del 5/10/1961 (ratificata con l. 742/1980), dichiarando incompatibile l’istituto di cui all’art. 44 l. 184/1983 con la ratio dell’Accordo bilaterale siglato tra Russia e Italia il 6 novembre 2008, tesa a favorire la cooperazione fra gli Stati firmatari in materia di adozione piena e legittimante di persona di minore età

Leggi dopo

Tribunale di Milano: separazioni consensuali e divorzi congiunti senza udienza

18 Maggio 2020 | di Laura Maria Cosmai, Alessandro Simeone

Trib. Milano, sez. IX, 15 maggio 2020.pdf

Separazione consensuale

Pubblicato il provvedimento del Presidente della Sezione IX del Tribunale di Milano. Da questa settimana e sino al termine dell'emergenza sanitaria, separazione consensuali e divorzi congiunti, in linea con quanto già previsto, in epoca pre-Covid, per i provvedimenti congiunti ex art. 316/337 bis e seguenti c.c., saranno fatti senza comparire in Tribunale.

Leggi dopo

Linee guida e protocollo del Tribunale di Alessandria per lo svolgimento delle udienze nel periodo 12 maggio-30 giugno 2020

15 Maggio 2020 | di Redazione Scientifica

Trib. Alessandria prot. 8 maggio 2020.pdf

Separazione giudiziale: procedimento e impugnazioni

l tribunale di Alessandria adotta le linee guida vincolanti per la fissazione e la trattazione delle udienze dibattimentali (art. 83 c. 6 e 7 d.l. n. 18-2020) nel periodo 12 maggio-30 giugno 2020. Pubblica altresì il protocollo per la trattazione delle udienze civili tramite collegamento da remoto art. 83 lett. f) d.l. 18/2020.

Leggi dopo

Linee guida del Tribunale di Firenze: celebrazione dell’udienza tramite teams in presenza

14 Maggio 2020 | di Redazione Scientifica

Trib. Firenze 5 maggio 2020.pdf

Separazione giudiziale: procedimento e impugnazioni

La celebrazione delle udienze monocratiche o collegiali in cui devono essere espletate attività per le quali non è richiesta la presenza di altri soggetti ad esclusione delle parti, dei difensori e degli ausiliari del giudice, dovrà avvenire tramite teams con la presenza del giudice nell’ufficio giudiziario. Il giudice potrà essere esonerato dall’osservanza di tale disposizione, qualora sussistano ragioni che evidenziano un pericolo per la salute del magistrato o per la collettività.

Leggi dopo

Pagine