News

News

La Consulta sul fine vita: non è punibile chi a determinate condizioni agevola il proposito di suicidio

22 Novembre 2019 | di Redazione Scientifica

Corte cost.

Disposizioni anticipate di trattamento (DAT)

È stata depositata la sentenza con cui la Consulta ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della norma sull’aiuto al suicidio (art. 580 c.p.), nella parte in cui non esclude la punibilità di chi, con le modalità previste in materia di consenso informato e DAT, «agevoli l’esecuzione del proposito di suicidio, autonomamente e liberamente formatosi, di una persona tenuta in vita da trattamenti di sostegno vitale e affetta da una patologia irreversibile, fonte di sofferenze fisiche o psicologiche che ella reputa intollerabili, ma pienamente capace di prendere decisioni libere e consapevoli, sempre che tali condizioni e le modalità di esecuzione siano state verificate da una struttura pubblica del servizio sanitario nazionale, previo parere del comitato etico territorialmente competente».

Leggi dopo

Trascrizione del provvedimento straniero di adozione a favore di coppie same sex: la questione passa alle Sezioni Unite

15 Novembre 2019 | di Katia Mascia

Cass. civ., sez. I 11 novembre 2019, n. 29071

Adozione in casi particolari

La valutazione se il disfavore del legislatore italiano per l’adozione legittimante a favore delle coppie dello stesso sesso, oltre a rappresentare legittimo esercizio della potestà discrezionale del nostro Stato di regolare i rapporti giuridici in una determinata materia, costituisca, altresì, l’espressione di principi e valori fondamentali ed irrinunciabili, fondanti il nostro ordinamento – e come collocare nella gerarchia di valori l’interesse del minore alla conservazione del proprio status filiationis – involgendo delicatissimi e rilevanti profili di diritto, integra una questione di massima di particolare importanza.

Leggi dopo

La giurisdizione sul mantenimento e sull’affidamento del minore spetta al Tribunale della nazione in cui risiedeva

14 Novembre 2019 | di Luca Tantalo

Cass. civ., sez. un., ord., 5 novembre 2019, n. 28329

Residenza abituale del minore

È di competenza del Tribunale del Paese in cui risiedeva abitualmente il minore, al momento del mancato rientro, la decisione su provvedimenti che lo riguardano.

Leggi dopo

Il divieto per le coppie omosessuali di accedere alla procreazione assistita non viola la Costituzione

14 Novembre 2019 | di Giuseppe Marino

Corte Cost., sent. 23 ottobre 2019, n. 221

Procreazione medicalmente assistita

L’esclusione delle coppie omosessuali dalla procreazione medicalmente assistita non è fonte di alcuna distonia legislativa e neppure di una discriminazione basata sull’orientamento sessuale.

Leggi dopo

Convivenza provata con l’autocertificazione

12 Novembre 2019 | di Redazione Scientifica

Risposta dell'Agenzia delle Entrate 4 novembre 2019 n. 463

Convivenza

L’Agenzia delle Entrate ritiene che la qualifica di convivente di fatto ex l. 76/2016 spetti anche a chi è residente anagraficamente in luogo diverso da quello ove si è svolta la convivenza e possa essere oggetto di semplice autocertificazione.

Leggi dopo

Sì al divorzio congiunto anche se le parte non si presenta all’udienza

06 Novembre 2019 | di Redazione Scientifica

Divorzio congiunto

L’assenza della moglie in udienza unitamente alla revoca puntuale del consenso non ostano all’accoglimento della domanda di divorzio congiunto, stante la natura ricognitiva dell’accordo dei coniugi in punto status e negoziale sulle domande accessorie.

Leggi dopo

Anche dopo le Sezioni Unite il parametro dell’assegno rimane l’indipendenza economica

05 Novembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

I giudici di legittimità hanno osservato che il parametro dell’indipendenza economica (che non è né bloccata alla soglia della pura sopravvivenza né deve eccedere il livello della normalità) non è stato “sovvertito dalle Sezioni Unite n. 18287, ma solo parzialmente corretto”.

Leggi dopo

Ammissibile la domanda di modifica delle condizioni di separazione anche in pendenza di giudizio di divorzio

04 Novembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Modifica delle condizioni della separazione e del divorzio

É ammissibile la modifica delle condizioni della separazione, pur pendendo il giudizio divorzile, qualora il Presidente o il giudice istruttore del secondo giudizio non abbiano emesso provvedimenti provvisori di contenuto interferente con quelli emessi dal giudice della separazione o ad esso richiesti.

Leggi dopo

No all’ampliamento del diritto di visita per il padre se non è funzionale alle esigenze del minore

30 Ottobre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Diritto di visita

È legittimo il provvedimento con cui si limita il diritto di visita del padre, nonostante sia stato disposto l’affidamento condiviso del minore, se il regime prospettato dal genitore sia tanto articolato e frammentato da minare alle esigenze di stabilità e serenità del minore.

Leggi dopo

La maternità surrogata secondo la Cour de Cassation francese: ancora una volta niente automatismi

24 Ottobre 2019 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Cour de Cassation 4 ottobre 2019.pdf

Maternità surrogata

Con una sentenza resa il 4 ottobre 2019, senza rinvio, la Cour de Cassation francese si è pronunciata in merito all’affaire Mennesson, ammettendo la trascrizione della filiazione in un caso di maternità surrogata.

Leggi dopo

Pagine