News

News su Residenza abituale del minore

T.U. sull’immigrazione: si valuta la residenza abituale del minore per determinare la competenza del T.M.?

05 Febbraio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. min. Caltanissetta

Residenza abituale del minore

In caso di ricorso presentato ai sensi dell’art. 31 d.lgs. n. 286/1998, si deve applicare il criterio della residenza abituale del minore per stabilire la competenza territoriale del Tribunale per i minorenni adito?

Leggi dopo

Quali sono gli indicatori per stabilire la residenza abituale del minore? La parola alle Sezioni Unite

12 Aprile 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Residenza abituale del minore

Al fine di determinare la residenza abituale del minore, presupposto per l’individuazione del Giudice competente in tema di affidamento, è necessario considerare indicatori proiettivi quali l’iscrizione all’asilo e l’incardinamento nel sistema sanitario pediatrico.

Leggi dopo

Affidamento del minore con doppia cittadinanza: competente il giudice dello stato di residenza abituale

15 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Cass.

Residenza abituale del minore

Le Sezioni Unite hanno stabilito che per i procedimenti di affidamento del minore con doppia cittadinanza è competente il giudice dello Stato di residenza abituale del minore stesso.

Leggi dopo

Minore con doppia cittadinanza: è competente il giudice dello Stato di residenza abituale

02 Febbraio 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Residenza abituale del minore

Le Sezioni Unite hanno riconosciuto la competenza del Giudice dello Stato di residenza abituale del minore per i provvedimenti nei confronti di minori con doppia cittadinanza.

Leggi dopo

Residenza abituale del minore: qual è il giudice competente?

22 Ottobre 2015 | di Redazione Scientifica

Cass.

Residenza abituale del minore

La Cassazione con recente sentenza ha definito la residenza abituale del minore come il luogo in cui lo stesso ha consolidato, o consoliderà, una rete di relazioni e di affetti che gli possano garantire un sano sviluppo psicofisico. A tal fine, non può farsi riferimento esclusivamente al dato quantitativo ma sarà necessaria una prognosi sulla possibilità che la nuova dimora diventi l’effettivo e stabile centro di interesse del minore.

Leggi dopo

Il giudice autorizza il trasferimento del genitore collocatario in altro luogo se non lede il preminente interesse del minore

29 Luglio 2015 | di Redazione Scientifica

Trib. Torino

Residenza abituale del minore

Il Tribunale di Torino, premesso che in assenza di accordo fra i coniugi la decisione in materia di residenza abituale del minore spetta al Giudice, afferma che il diritto del genitore collocatario di trasferirsi insieme ai figli deve essere bilanciato con il preminente interesse dei minori ad una crescita sana e ad uno sviluppo armonico della personalità.

Leggi dopo