News

News su Separazione giudiziale: addebito

Il demonio non c’entra: non si può addebitare la separazione se le violazioni non sono consapevoli

10 Aprile 2017 | di Alessandro Simeone

Trib. Milano

Separazione giudiziale: addebito

La separazione può essere addebitata al coniuge solo qualora i comportamenti contrari ai doveri del matrimonio, causa dell’intollerabilità della prosecuzione della convivenza, siano stati assunti in maniera consapevole; consapevolezza che deve ritenersi esclusa qualora proprio il coniuge istante abbia sostenuto in giudizio trattarsi di agìti non voluti effettivamente da chi li ha posti in essere.

Leggi dopo

Condotta inadeguata del coniuge sui social network: quali conseguenze sul giudizio di separazione?

25 Novembre 2016 | di Redazione Scientifica

Trib. Torre Annunziata
Trib. Prato

Separazione giudiziale: addebito

I Tribunali di Torre Annunziata e di Prato si sono pronunciati in merito alle conseguenze che le condotte inadeguate e disinibite di due donne, rese pubbliche sui social network, possono rivestire all’interno di un giudizio di separazione: quando da tali comportamenti consegue solamente l’addebito e quando, invece, può riconoscersi il risarcimento del danno al marito?

Leggi dopo

Addebito reciproco della separazione se i coniugi sono violenti tra loro

29 Agosto 2016 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano

Separazione giudiziale: addebito

La separazione può essere addebitata ad entrambi i coniugi quando ciascuno ha assunto dei comportamenti aggressivi e violenti nei confronti dell’altro, violando così i doveri che derivano dal matrimonio.

Leggi dopo

Separazione personale: non c’è addebito se lo schiaffo del marito non è causa dell’intollerabilità della convivenza

22 Dicembre 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Separazione giudiziale: addebito

Con l’ordinanza in commento, la Cassazione si pronuncia su diversi aspetti della separazione personale chiarendo, in particolare, che affinché uno schiaffo, dato dal marito, possa essere addotto dalla moglie come motivo per ottenere l’addebito della separazione, è necessario provare che vi sia il nesso di causalità tra tale condotta e l’intollerabilità della convivenza.

Leggi dopo

Se la parte non contesta i fatti, i rapporti degli investigatori privati sono prova nella separazione

14 Settembre 2015 | di Alessandro Simeone

Trib. Milano

Separazione giudiziale: addebito

Il Tribunale di Milano ripercorre, con ordinanza, la propria giurisprudenza in materia di efficacia probatoria dei risultati delle indagini affidate all’investigatore privato, specificando i requisiti necessari affinché tali rapporti possano avere accesso al processo come prove.

Leggi dopo