News

News su Privacy, reputazione e crisi familiare

Il genitore deve vigilare ed educare il minore al corretto utilizzo di whatsapp

17 Dicembre 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. min. Caltanissetta

Privacy, reputazione e crisi familiare

I pericoli cui è esposto il minore nell’uso della rete telematica rendono necessaria una sua tutela, che comporta un dovere di vigilanza e controllo da parte dei genitori al fine di evitare che tali strumenti possano essere utilizzati in modo non adeguato.

Leggi dopo

Gli sms dell’ex fanno piena prova dei fatti documentati e non contestati

23 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Privacy, reputazione e crisi familiare

In tema di efficacia probatoria dei documenti informatici, anche gli sms fanno piena prova della realtà rappresentata sempre che colui contro il quale vengano prodotti non ne contesti la conformità ai fatti o alle cose medesime. Tuttavia, anche il disconoscimento deve essere chiaro, circostanziato ed esplicito e concretizzarsi nell’allegazione di elementi attestanti la corrispondenza tra realtà fattuale e riprodotta.

Leggi dopo

Vietato alla compagna dell’ex marito pubblicare le foto dei minori sui social network senza il consenso dei genitori

25 Marzo 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Rieti

Privacy, reputazione e crisi familiare

Il Tribunale di Rieti vieta alla nuova compagna dell’ex marito di pubblicare le foto dei figli minori di lui sui social senza il consenso dei genitori: i minori devono essere tutelati dalla diffusione indiscriminata e senza controllo della loro immagine sui social network.

Leggi dopo

Accede alle e-mail dell’ex marito: reato anche se conosce la password

05 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen.

Privacy, reputazione e crisi familiare

Commette reato ex art. 615-ter c.p. l’ex moglie che, conoscendo la password, si introduce nella casella di posta elettronica del marito e ne modifica le credenziali di accesso.

Leggi dopo