Giurisprudenza sovranazionale

Giurisprudenza sovranazionale

Non si può ordinare il ritorno dei minori contro la loro volontà

17 Febbraio 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Ascolto del minore

Il caso riguarda la decisione delle autorità georgiane di ordinare il ritorno di tre minori, conviventi dalla morte della madre con la famiglia materna, al padre...

Leggi dopo

Al minore va garantito il diritto a conoscere le proprie origini

02 Febbraio 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Riconoscimento del figlio

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha sancito che il riconoscimento della filiazione biologica realizza...

Leggi dopo

No al cambio di cognome per garantire la certezza dei rapporti familiari

20 Gennaio 2016 | di Giuseppina Pizzolante, Annamaria Fasano

Corte EDU

Cognome

Le restrizioni ai cambiamenti dei cognomi possono essere giustificate per garantire l’unità familiare e per la sicurezza giuridica dei rapporti sociali.

Leggi dopo

Lo Stato non è obbligato a riconoscere il matrimonio di una minorenne

07 Gennaio 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Matrimonio celebrato all’estero

Considerando il margine d’apprezzamento concesso agli Stati in materia di immigrazione, non viola l’art. 8 CEDU la decisione delle autorità svizzere di negare il riconoscimento di una domanda di protezione internazionale a una coppia di origine afgana, nonché la successiva decisione di procedere all'espulsione della donna verso l’Italia.

Leggi dopo

Italia condannata per non aver garantito il diritto di un padre di vivere con sua figlia

17 Dicembre 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Adozione di minore di età

La vicenda riguarda la presa in carico di una bambina da parte dei servizi sociali e la sua successiva adozione. La Corte europea ha dichiarato che nel caso in esame, nonostante il margine di apprezzamento dello Stato, vi è stata una violazione dell’art. 8 CEDU, poiché le autorità italiane non hanno adottato le misure appropriate per garantire il mantenimento dei legami familiari.

Leggi dopo

La Corte europea condanna l’Italia per non aver tutelato l’effettività del diritto di visita

02 Dicembre 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Diritto di visita

È necessario che lo Stato adempia gli obblighi positivi che impongono l’adozione di tutte le misure necessarie per garantire il rispetto della vita familiare. Per essere adeguate, tali misure devono essere attuate rapidamente in quanto il trascorrere del tempo può compromettere irrimediabilmente le relazioni tra genitori e figli.

Leggi dopo

Regolamento Bruxelles II bis e rilascio del passaporto al minore

18 Novembre 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte Giustizia UE

Responsabilità genitoriale: nozione

La nozione di «materie civili», ai sensi del regolamento UE n. 2201/2003 (Bruxelles II bis), deve essere intesa non in termini restrittivi, bensì quale nozione autonoma del diritto dell’Unione che ricomprenda tutte le domande e le decisioni in materia di «responsabilità genitoriale».

Leggi dopo

Il Tribunale della funzione pubblica è competente in caso di decesso del funzionario

04 Novembre 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte Giustizia UE

Successione legittima

Il caso esaminato dalla Corte di Giustizia concerne il riesame della sentenza del Tribunale dell’Unione europea con cui il giudice aveva annullato la pronuncia del Tribunale della funzione pubblica per aver respinto il ricorso per risarcimento proposto dal sig. Livio Missir Mamachi di Lusignano.

Leggi dopo

Lo Stato deve adottare misure idonee a tutelare il minore prima di procedere all’adozione

28 Ottobre 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Adozione di minore di età

L’art. 8 CEDU impone allo Stato di adottare misure appropriate per preservare, per quanto possibile, i legami familiari, nella specie i legami madre-figli rispetto ad una dichiarazione di adottabilità. La Corte europea rileva che, in casi delicati e complessi, il potere discrezionale delle autorità nazionali competenti varia a seconda della natura delle questioni e della gravità degli interessi in gioco.

Leggi dopo

Gli atti conclusi dal curatore dei figli minori e loro qualificazione

21 Ottobre 2015 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte Giustizia UE

Tutela e curatela

Un accordo relativo alla divisione dell’eredità di uno dei genitori concluso dal curatore dei figli minori per loro conto deve essere qualificato quale misura relativa all’esercizio della responsabilità genitoriale e non quale misura relativa alle successioni.

Leggi dopo

Pagine