Giurisprudenza sovranazionale

Giurisprudenza sovranazionale

L’azione di annullamento del matrimonio successivamente al decesso di uno dei coniugi

19 Ottobre 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte Giustizia UE

Annullamento del matrimonio

La Corte di giustizia ha statuito che un’azione per l’annullamento del matrimonio presentata da un terzo successivamente al decesso di uno dei coniugi rientra nell’ambito di applicazione del regolamento n. 2201/2003 relativo alla competenza, al riconoscimento e all’esecuzione delle decisioni in materia matrimoniale e in materia di responsabilità genitoriale.

Leggi dopo

Diritto di visita: nuova condanna dell'Italia

05 Ottobre 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Diritto di visita

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato il Governo italiano per non aver compiuto, nonostante il margine di discrezionalità, sforzi adeguati e sufficienti per far rispettare il diritto di visita del ricorrente..

Leggi dopo

Espulsione dei cittadini extra UE: no agli automatismi se è in gioco l’interesse del minore

15 Settembre 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte Giustizia UE

Cittadinanza

La Corte di giustizia Ue ha dichiarato che l’art. 20 TFUE, concernente la cittadinanza dell’Unione, deve essere interpretato in modo tale da evitare ogni automatismo in materia di espulsione.

Leggi dopo

L’internamento del minore in istituto va sottoposto a revisione periodica

25 Agosto 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Affidamento a terzi

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato la Bulgaria per aver violato l’art. 5, par. 4 (diritto a far giudicare senza indugio la legalità della detenzione) e l’art. 8 (diritto al rispetto della vita privata e familiare) CEDU...

Leggi dopo

Minori nati da maternità surrogata: nuova condanna da Strasburgo

29 Luglio 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Maternità surrogata

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato il Governo francese a causa del rifiuto di trascrivere nei registri di stato civile i certificati di nascita di minori nati in India tramite maternità surrogata.

Leggi dopo

Il diritto di visita deve essere garantito con misure concrete

21 Luglio 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Diritto di visita

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha statuito che, malgrado il margine di discrezionalità, le autorità italiane hanno violato nel caso di specie l’art. 8 CEDU, poiché non hanno posto in essere le misure necessarie e sufficienti per garantire al ricorrente il diritto di visita nei confronti della figlia.

Leggi dopo

Italia condannata per aver violato i diritti di una coppia omosessuale

01 Luglio 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Ricongiungimento familiare

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato l’Italia per aver violato l’art. 8 in combinato disposto con l’art. 14 CEDU, a causa del rifiuto di rilasciare un permesso di soggiorno per motivi familiari al convivente neozelandese di una coppia omosessuale stabilmente convivente in Italia.

Leggi dopo

La violenza contro le donne impedisce l’espulsione

30 Giugno 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Maltrattamenti contro familiari e conviventi

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha accertato che nel caso in esame vi è stata, da parte delle autorità francesi, una violazione dell’art. 3 CEDU (divieto di tortura), per aver respinto, a seguito di una procedura accelerata, la domanda di asilo presentata dalla ricorrente.

Leggi dopo

Italia condannata per non aver garantito il diritto alla genitorialità

15 Giugno 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte EDU

Responsabilità genitoriale: decadenza e limitazioni

La Corte europea ha condannato l’Italia per aver violato l’art. 8 CEDU, che assicura il diritto al rispetto della vita privata e familiare, poiché ha impedito ad una madre di essere reintegrata nei suoi diritti genitoriali, avendo richiamato argomentazioni risalenti nel tempo e avendo negato una nuova perizia sulle condizioni di salute della ricorrente.

Leggi dopo

Reddito del soggiornante: sì della Corte UE ad una valutazione probabilistica

08 Giugno 2016 | di Annamaria Fasano, Giuseppina Pizzolante

Corte Giustizia UE

Ricongiungimento familiare

L’art. 7, par. 1, lett. c), della direttiva 2003/86/CE, sul diritto al ricongiungimento familiare, prevede che la persona che ha presentato una richiesta di ricongiungimento debba dimostrare che il soggiornante disponga di risorse stabili, regolari e sufficienti per mantenere se stesso e i suoi familiari senza ricorrere all’assistenza sociale dello Stato membro interessato.

Leggi dopo

Pagine