Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Quando il minore è adottabile?

13 Dicembre 2019 | di Bina Santella

Cass. civ.

Adozione di minore di età

È immune da censure la pronuncia del giudice d'appello che ha confermato lo stato di adottabilità dei minori, dopo aver effettuato con una valutazione rigorosa condotta sulla base delle risultanze istruttorie e che abbia ritenuto sussistente la situazione di abbandono morale e materiale da parte di entrambi i genitori naturali.

Leggi dopo

La rilevanza in ambito penale degli accordi a latere della sentenza di divorzio

09 Dicembre 2019 | di Serafina Aceto

Cass. pen.

Violazione degli obblighi di assistenza familiare

L’accordo transattivo relativo alle attribuzioni patrimoniali concluso tra le parti a latere di un giudizio di divorzio ha natura negoziale e produce effetti per l’ordinamento giuridico, senza che sia necessario sottoporlo al vaglio del Tribunale...

Leggi dopo

Sì all'adozione speciale quando si deve tutelare una relazione preesistente e significativa del minore

06 Dicembre 2019 | di Francesco Pisano

Cass. civ.

Adozione in casi particolari

La cassazione torna sulle condizioni per l'applicazione dell'art 44 lett d): non è necessaria la condizione di abbandono, non ci sono limiti di età adottante ed adottato, a parte quello minimo di 18 anni. la ratio dell'istituto è individuata nella tutela della relazione in atto tra il minore e l'adulto privo dei requisiti per l'adozione piena.

Leggi dopo

Simulazione e accordi di separazione

05 Dicembre 2019 | di Sabina Anna Rita Galluzzo

Cass. civ.

Separazione e divorzio: accordi integrativi

L’accordo mediante il quale i coniugi pongono consensualmente termine alla convivenza può racchiudere ulteriori pattuizioni, distinte da quelle che integrano il suo contenuto tipico predetto e che ad esso non sono immediatamente riferibili.

Leggi dopo

Nessun diritto d’abitazione per il coniuge superstite se la casa non è più adibita ad abitazione familiare

03 Dicembre 2019 | di Cinzia Calabrese

Cass. civ.

Casa familiare: assegnazione

Lo stato di separazione personale dei coniugi costituisce un ostacolo insormontabile al riconoscimento dei diritti sulla casa familiare in favore del coniuge superstite se, al momento dell’apertura della successione, difetta il requisito della convivenza.

Leggi dopo

Mantenimento dei figli maggiorenni non ancora autosufficienti

29 Novembre 2019 | di Michol Fiorendi

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per i figli

Mantenimento dei figli maggiorenni: obbligo in capo al padre di contribuire al mantenimento della figlia maggiorenne non ancora autosufficiente

Leggi dopo

Il parto anonimo in caso di morte della madre e l'estensione dell'accesso alle origini ai fratelli: quale bilanciamento?

28 Novembre 2019 | di Valeria Montaruli

Trib. min. Genova

Riconoscimento del figlio

Non è accoglibile l'istanza di autorizzazione ad accedere alle informazioni circa la propria origine e l'identità della madre biologica che abbia optato per l'anonimato, in caso di morte della medesima, se risulti che la donna deceduta abbia avuto altri figli, perché il loro coinvolgimento comporterebbe inevitabilmente la comunicazione di tale dato particolarmente sensibile.

Leggi dopo

Considerazioni sull'autonomo potere di rifiutare le cure sanitarie espresso dall'a.d.s.

27 Novembre 2019 | di Roberto Masoni

Trib. Roma

Amministrazione di sostegno

L'amministratore di sostegno che abbia accertato la volontà della persona amministrata, anche in via presuntiva, alla non prosecuzione del trattamento sanitario, ha il potere di rifiutare le cure proposte dai medici, senza necessità di autorizzazione del g.t.

Leggi dopo

Assegnazione della casa familiare con figli maggiorenni

22 Novembre 2019 | di Laura Dalla Casa

Trib. Macerata

Casa familiare: assegnazione

La sentenza in commento pone l'accento sui criteri di assegnazione della casa familiare in presenza di figli maggiorenni al momento della separazione e poi del divorzio.

Leggi dopo

Acquisto della qualità di erede per il minore: sufficiente la dichiarazione di accettazione con beneficio o è necessaria anche la redazione dell'inventario?

21 Novembre 2019 | di Barbara D'Amato

Cass. civ.

Successione necessaria

L'art. 489 c. c. non attribuisce al minore, il cui legale rappresentante non abbia rinunciato a suo nome all'eredità, il diritto di rinunciarvi al compimento della maggiore età, ma soltanto la facoltà di redigere l'inventario nel termine di un anno dal compimento della maggiore età, in guisa da garantire la sua responsabilità intra vires hereditatis.

Leggi dopo

Pagine