Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Ammissibilità delle prove documentali illecitamente acquisite nel giudizio di separazione

20 Giugno 2018 | di Riccardo Pesce

Trib. Milano

Privacy, reputazione e crisi familiare

Sono ammissibili in sede civile le prove documentali illecitamente acquisite per violazione della normativa in tema di privacy, considerando che nell'ordinamento civile manca un norma corrispondente all'art. 191 c.p.c.?

Leggi dopo

Anche al padre libero professionista spetta l'indennità di maternità

18 Giugno 2018 | di Alberto Figone

Cass.

Permessi o congedi parentali

Il padre libero professionista e iscritto a una cassa di previdenza ha diritto di fruire dell'indennità di maternità, in alternativa con la madre, solo in caso di filiazione adottiva.

Leggi dopo

Riconoscibilità in Italia dell'efficacia di una sentenza straniera che attribuisce la genitorialità a due uomini

15 Giugno 2018 | di Giacomo Cardaci

Cass. civ.

Stato civile

È contrario all'ordine pubblico italiano il provvedimento giurisdizionale straniero che ha ordinato la rettificazione dell'atto di nascita recante l'indicazione di due genitori di sesso maschile?

Leggi dopo

Quando si propone la domanda di rimborso delle somme anticipate per il figlio non riconosciuto dall’altro genitore?

13 Giugno 2018 | di Annamaria Siliberti

Cass. civ.

Dichiarazione giudiziale di paternità

La questione principale affrontata dalla decisione in commento riguarda il delicato tema della relazione intercorrente fra l'accertamento dello status filiationis e l'individuazione del momento di proponibilità della domanda di rimborso delle somme anticipate per il mantenimento del figlio minore nei confronti dell'altro genitore.

Leggi dopo

Figlio maggiorenne supera l'esame di abilitazione professionale: il padre è ancora tenuto al mantenimento?

11 Giugno 2018 | di Francesca Zadnik

Trib. Milano

Figli maggiorenni

Se un figlio, dopo la laurea, consegue l'abilitazione professionale e si iscrive al relativo albo, il genitore è ancora tenuto al suo mantenimento?

Leggi dopo

L'incidenza delle scelte operate dai coniugi nel corso del matrimonio sul diritto all'assegno divorzile

08 Giugno 2018 | di Paolo Rampini

Trib. Treviso

Modifica delle condizioni della separazione e del divorzio

Il revirement giurisprudenziale in tema di assegno divorzile, applicabile anche in caso di modificazione delle condizioni di divorzio, non esclude, ai fini del riconoscimento del diritto all'assegno divorzile, la necessità di perequare le condizioni dei coniugi alla luce delle scelte economiche effettuate dagli stessi in costanza di matrimonio.

Leggi dopo

Sì all'iscrizione ipotecaria a garanzia degli assegni di mantenimento anche senza inadempimento

06 Giugno 2018 | di Andrea Gragnani

App. Firenze

Garanzie: ipoteca giudiziale

La Corte d'appello di Firenze ha scelto di effettuare un'applicazione rigorosa del comma 5 dell'art. 156 c.c. il quale non richiede una valutazione preventiva circa la pericolosità attuale o potenziale dell'inadempimento con riferimento alla facoltà per il creditore di una obbligazione scaturita da una sentenza di separazione o divorzio oppure da un verbale di separazione consensuale omologato, di iscrivere ipoteca giudiziale sui beni del debitore.

Leggi dopo

Tenore di vita goduto in costanza di matrimonio: archiviato anche nella separazione?

04 Giugno 2018 | di Roberta Vicini

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per il coniuge

Il coniuge, inizialmente ritenuto avente diritto al mantenimento, che rifiuta successivamente delle proposte di lavoro, può legittimamente vedersi revocato l'assegno di mantenimento?

Leggi dopo

Reati contro il patrimonio: questione sulla costituzionalità dell’esclusione della non punibilità del convivente

31 Maggio 2018 | di Valentina Sellaroli

Corte cost.

Convivenza

La questione posta dal Giudice rimettente alla Consulta si riferiva all'applicazione della causa di non punibilità prevista dall'art. 649 c.p., espressamente invocata dalla difesa dell'imputato, che ne aveva eccepito la illegittimità costituzionale nella parte in cui non prevede la non punibilità anche per i fatti commessi in danno del convivente more uxorio.

Leggi dopo

Ai matrimoni omosessuali contratti all'estero va garantito un minimo riconoscimento

30 Maggio 2018 | di Annamaria Fasano

Corte EDU

Matrimonio celebrato all’estero

La vicenda in esame riguarda sei coppie di persone dello stesso sesso, coniugate all'estero, che avevano chiesto il riconoscimento del loro matrimonio in Italia. La registrazione viene rifiutata dall'ufficiale dello Stato civile sulla base del rilievo che l'ordinamento giuridico italiano non consente e non riconosce il matrimonio tra persone omosessuali. I partner ricorrono, quindi, alla Corte Europea dei diritti dell'uomo.

Leggi dopo

Pagine