Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il rigetto dell’autorizzazione del PM all’accordo concluso mediante convenzione di negoziazione assistita e la fase davanti al Presidente

20 Aprile 2015 | di Alessandro Simeone

Trib. Torino

Negoziazione assistita

Ai sensi della L. n. 162/2014, il PM, ove non ritenga di autorizzare l’accordo dei coniugi concluso a seguito di convenzione di negoziazione assistita, deve trasmettere gli atti al Presidente che provvede alla convocazione delle parti; in quella sede i coniugi possono solo accettare i rilievi del PM e chiedere al Presidente di ratificare l’accordo così modificato.

Leggi dopo

Art. 38 disp. att. c.c.: chi è compente ad assumere i provvedimenti limitativi della responsabilità genitoriale?

16 Aprile 2015 | di Laura Maria Cosmai

Cass. civ.

Responsabilità genitoriale: decadenza e limitazioni

Il Tribunale per i minorenni è funzionalmente competente a decidere sulla domanda di decadenza o limitazione della responsabilità genitoriale proposta prima dell’entrata in vigore della L. n. 219/2012 e dell’instaurazione del giudizio di divorzio da parte dei genitori, in applicazione del principio generale della perpetuatio jurisdictionis di cui all’art. 5 c.p.c..

Leggi dopo

L’ordine di pagamento diretto dopo l’intervento della L. n. 219/2012.

10 Aprile 2015 | di Alessandro Simeone

Trib. Milano

Garanzie: ordine di pagamento diretto

Anche dopo l’intervento della L. n. 219/2012, l’ordine di pagamento diretto, ex art 156, comma 6, c.c. è applicabile a garanzia dell’assegno di mantenimento per i figli di genitori separati

Leggi dopo

Separazione senza addebito e (mancato) riconoscimento dei diritti successori di abitazione e uso

09 Aprile 2015 | di Corrado De Rosa

Cass. civ.

Diritti di uso e abitazione

I diritti d'abitazione della casa adibita a residenza familiare e d'uso dei beni che la corredano, avendo ad oggetto l'immobile in concreto adibito a residenza familiare dai coniugi, non spettano al coniuge separato senza addebito

Leggi dopo

Modalità di adempimento dell’obbligo di mantenimento dei figli

08 Aprile 2015 | di Laura Maria Cosmai

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per i figli

Il giudice deve stabilire la misura e il modo con cui il coniuge non affidatario deve contribuire al mantenimento dei figli e può provvedervi d’ufficio a tal fine non essendo vincolato dalle domande delle parti o dagli accordi tra le stesse eventualmente intervenuti.

Leggi dopo

Il reclamo avverso le ordinanze di modifica ex art. 709 c.c.

19 Marzo 2015 | di Alessandro Simeone

Cass. civ.

Reclamo contro le ordinanze presidenziali e le ordinanze del G.I.

E' inammissibile il reclamo, tanto davanti alla Corte d’Appello, quanto davanti al Tribunale, contro le ordinanze del giudice istruttore, in materia di revoca o modifica dei provvedimenti temporanei ed urgenti nell'interesse della prole e dei coniugi, emessi dal Presidente del Tribunale ai sensi dell'art. 708 comma 3 c.p.c.; conseguentemente va dichiarato inammissibile il regolamento di competenza d'ufficio proposto dalla Corte d’Appello, cui era stato rimesso dal Tribunale, per competenza, il reclamo avverso tali provvedimenti.

Leggi dopo

Pagine