Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il pagamento del prezzo di un immobile da parte del convivente costituisce arricchimento senza giusta causa

04 Gennaio 2016 | di Laura Logli

Cass. civ.

Convivenza

Il pagamento di parte del prezzo di un immobile da parte del convivente del compratore non può configurare un contratto (tra venditore e colui che versa il maggior importo) a favore del terzo (compratore), qualora risulti che il prezzo reale della compravendita sia stato concordato tra venditore e compratore.

Leggi dopo

È del Giudice tutelare la competenza a decidere sui minori non accompagnati

29 Dicembre 2015 | di Luca Dell'Osta

Trib. min. Bologna

Adozione di minore di età

In caso di minore introdottosi clandestinamente in Italia senza genitori e riferimenti parentali, non è ravvisabile una situazione abbandonica tale da giustificare l’apertura di una procedura di adottabilità.

Leggi dopo

Residenza del figlio minore: in caso di disaccordo decide il giudice

23 Dicembre 2015 | di Antonio Scalera

Trib. Torino

Affidamento condiviso

Il diritto di un genitore di trasferire la propria residenza insieme al figlio, pur trattandosi di diritto di rilievo costituzionale, deve essere bilanciato con il diritto del minore (di pari rango costituzionale) ad una sana crescita e ad uno sviluppo armonico della personalità, nonché a mantenere, pur in caso di disgregazione della famiglia, equilibrati ed adeguati contatti e rapporti con entrambi i genitori.

Leggi dopo

Il rigetto dell'Ufficiale di Stato civile al divorzio in comune è impugnabile in Tribunale

21 Dicembre 2015 | di Alessandro Simeone

Trib. Milano

Negoziazione assistita

Il rifiuto dell’Ufficiale di Stato civile di ricevere le dichiarazioni dei coniugi per ottenere lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del loro matrimonio è impugnabile innanzi al Tribunale in camera di consiglio.

Leggi dopo

Risarcimento danni nei confronti della prole per inadempienze e omissioni del genitore

18 Dicembre 2015 | di Eloisia Minolfi

Trib. Roma

Risarcimento del danno endofamiliare

Tenuto conto che le omissioni paterne hanno avuto ricaduta diretta sulla minore, si ritiene che debba trovare applicazione il meccanismo sanzionatorio previsto dall'art. 709 ter c.p.c. e in ragione della funzione punitiva o comunque improntata alla cessazione del protrarsi dell’inadempimento degli obblighi famigliari che, attesa la loro natura personale, non sono di per sé coercibili né suscettibili di esecuzione diretta.

Leggi dopo

Il Giudice tutelare può privare il beneficiario di amministrazione di sostegno della capacità di testare

14 Dicembre 2015 | di Laura Maria Pietrasanta

Trib. Vercelli

Amministrazione di sostegno

Il Giudice tutelare chiamato a decidere se il beneficiario di amministrazione di sostegno sia in grado di negoziare testamento oppure non lo sia, dovrà far riferimento alle disposizioni che disciplinano l’attività notarile di raccolta degli atti nonché a tutte le norme che disciplinano l’invalidità del testamento.

Leggi dopo

È possibile la trascrizione in italia del matrimonio same sex fra cittadini stranieri

10 Dicembre 2015 | di Fabio Francesco Franco

App. Napoli

Matrimonio celebrato all’estero

Ai sensi dell’ art. 19 d.P.R. n.396/2000 è possibile la trascrizione degli atti dello stato civile formati all’estero, ma solo tra cittadini stranieri in quanto, nel caso di cittadini italiani, la Corte di Cassazione ha già sancito l'intrascrivibilità del matrimonio celebrato all’estero fra persone (italiane) dello stesso sesso.

Leggi dopo

Adozione nazionale: indennità di maternità alla libera professionista anche se il minore adottato ha superato il sesto anno di età

04 Dicembre 2015 | di Gustavo Danise

C. cost.

Permessi o congedi parentali

L’interesse del minore non può subire discriminazioni arbitrarie, legate al dato accidentale ed estrinseco della tipologia del rapporto di lavoro facente capo alla madre o delle particolarità del rapporto di filiazione che si instaura.

Leggi dopo

Affido esclusivo e onere motivazionale del giudice

01 Dicembre 2015 | di Luca Dell'Osta, Giuseppe Spadaro

Trib. Cosenza

Affidamento esclusivo

È possibile affidare in via esclusiva un figlio minore a uno dei due genitori, qualora l’altro gestisca ed utilizzi il figlio in base alle proprie esigenze e alle proprie convinzioni, senza mostrare alcun rispetto per il suo diritto a coltivare il rapporto anche con l’altro genitore...

Leggi dopo

Coppia omoaffettiva: adozione del figlio della convivente

26 Novembre 2015 | di Alberto Figone

Trib. min. Roma

Adozione in casi particolari

Può disporsi l’azione in casi particolari, ai sensi dell’art. 44 lett. d) l. n. 184/1983, in favore della convivente della madre biologica di una minore, nata con il ricorso a tecniche di fecondazione assistita, all’esito di un progetto familiare condiviso da parte delle due donne.

Leggi dopo

Pagine