Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La nomina di un tutore per il minore come rimedio alla conflittualità dei genitori

06 Aprile 2017 | di Francesca King

Trib. Roma

Affidamento condiviso

Può il Tribunale sospendere la responsabilità genitoriale in capo a entrambi i genitori, nominando un tutore che eserciti al posto loro la responsabilità genitoriale?

Leggi dopo

Trascrizione del trasferimento immobiliare contenuto in un accordo di negoziazione assistita

05 Aprile 2017 | di Carla Loda

Trib. Pordenone

Negoziazione assistita

Il provvedimento del Tribunale di Pordenone esamina innanzitutto alcune delle norme che regolano la negoziazione assistita in ambito familiare...

Leggi dopo

In caso di parto anonimo la madre può essere interpellata: lo dicono le Sezioni Unite

03 Aprile 2017 | di Alberto Figone

Cass.

Azioni di stato

La questione sottoposta all'esame delle Sezioni Unite prende le mosse dalla sentenza della Corte cost. n. 278/2013, in ordine al diritto del figlio, nato da parto anonimo, di accedere alle informazioni di accedere alle informazioni sulla madre biologica.

Leggi dopo

Il coniuge ha diritto al TFR percepito durante il giudizio di divorzio

31 Marzo 2017 | di Paola Silvia Colombo

App. Salerno

TFR

La Corte d'appello di Salerno affronta la questione del sorgere del diritto in capo a un coniuge alla quota del TFR maturato dall'altro in pendenza del giudizio di divorzio e, quindi, prima della pronuncia e del passaggio in giudicato della sentenza.

Leggi dopo

Riconoscimento in Italia di adozione internazionale resa dal giudice di uno Stato diverso da quello di residenza della coppia

29 Marzo 2017 | di Flavio Astiggiano

App. Milano

Adozione internazionale

La questione esaminata dalla Corte d'appello di Milano concerne il riconoscimento in Italia dell'adozione di un minore straniero effettuata in un Paese estero e pronunciata da un'autorità di uno Stato diverso rispetto a quello di residenza dei genitori adottivi.

Leggi dopo

La natura della dichiarazione del coniuge non acquirente per l’acquisto di immobili esclusi dalla comunione legale

27 Marzo 2017 | di Marina Cirese

Cass. civ.

Comunione legale dei beni: oggetto

La pronuncia in commento affronta il tema della natura della dichiarazione rilasciata dal coniuge non acquirente in sede di stipulazione del contratto d’acquisto di beni immobili esclusi dalla comunione legale ex art. 179, ultimo comma, c.c. e del relativo regime.

Leggi dopo

Il genitore è responsabile con il figlio per la musica a volume eccessivo

24 Marzo 2017 | di Laura Carrera

Cass. pen.

Responsabilità civile dei genitori, dei tutori e degli insegnanti

La Suprema Corte si interroga se, ai fini della sussistenza del reato di cui all'art. 659 c.p., è necessario che le emissioni sonore siano idonee a disturbare un numero indeterminato di persone, senza che sia necessario provare l'effettivo disturbo di più persone e se il genitore del minore imputabile possa essere dichiarato colpevole in via concorrente.

Leggi dopo

Invalidi gli accordi in sede di separazione in vista di un futuro divorzio

23 Marzo 2017 | di Paolo Di Marzio

Cass. civ.

Separazione e divorzio: accordi integrativi

La Corte di Cassazione stabilisce che gli accordi con i quali i coniugi fissano, in sede di separazione, il regime giuridico-patrimoniale in vista del futuro divorzio sono invalidi.

Leggi dopo

«Tra moglie e marito non mettere il dito»? Il sindacato del giudice sugli accordi conclusi dai coniugi nel corso del processo di divorzio

22 Marzo 2017 | di Giuseppe Buffone

Cass. civ.

Divorzio: procedimento e impugnazioni

La questione affrontata dalla Corte di Cassazione riguarda i rapporti tra l'autonomia negoziale dei coniugi nella stipulazione di accordi separativi o divorzili (in corso di processo) e il potere del giudice di discostarsi dai medesimi, mediante statuizioni integrative o modificative, ritenute necessarie per garantire l'equità dei patti medesimi.

Leggi dopo

Giudizio di paternità: sì alla prova del DNA in fase cautelare

20 Marzo 2017 | di Luca Dell'Osta

Trib. Milano

Dichiarazione giudiziale di paternità

Il Tribunale di Milano è chiamato ad esprimersi su tre questioni: la disciplina della convivenza, la condizione del nascituro e, infine, la possibilità di concedere una cautela inaudita altera parte al fine di ricavare un profilo genetico dal materiale biologico del presunto padre, conservato presso un'azienda sanitaria, da utilizzarsi nella futura azione di merito.

Leggi dopo

Pagine