Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Inadeguatezza del padre all’assunzione del ruolo genitoriale: opportuno l'affido esclusivo alla madre

30 Gennaio 2020 | di Marta Rovacchi

Trib. Bergamo

Affidamento esclusivo

Le circostanze emerse nel corso del giudizio fanno desumere una condizione di manifesta carenza e inadeguatezza del padre all’assunzione del ruolo genitoriale, pertanto è opportuno, nell'esclusivo interesse del minore, un'ulteriore limitazione della responsabilità genitoriale.

Leggi dopo

Procedimenti de potestate: partecipazione necessaria del minore, curatore speciale e integrazione del contraddittorio

29 Gennaio 2020 | di Cinzia Calabrese

App. Milano

Curatore speciale del minore

Nei giudizi riguardanti l’adozione di provvedimenti limitativi, ablativi o restitutivi della responsabilità genitoriale, il minore è parte necessaria del procedimento e il contraddittorio deve essere integrato anche nei suoi confronti.

Leggi dopo

La natura costitutiva della divisione ereditaria

27 Gennaio 2020 | di Vera Tagliaferri, Francesca Maria Bava

Cass. civ.

Successione legittima

Gli atti di scioglimento della comunione ereditaria sono soggetti alla comminatoria della sanzione della nullità, prevista dall’art. 46, comma 1, del d.P.R. 6 giugno 2001 n. 380...

Leggi dopo

L'ex convivente ha diritto al rimborso delle somme versate per la costruzione della casa familiare?

22 Gennaio 2020 | di Martina Botton

Cass. civ.

Convivenza

La corresponsione di somme da un convivente all'altro, a titolo di concorso nelle spese di costruzione della casa familiare, destinata a divenire comune, giustifica, ex art. 2033 c.c., il rimborso delle somme versate, qualora il manufatto rimanga nella proprietà esclusiva dell'altro convivente.

Leggi dopo

Circostanze rilevanti per autorizzare il trasferimento di residenza del minore

21 Gennaio 2020 | di Domenico Costantino

Trib. Bari

Residenza abituale del minore

In tema di collocamento privilegiato della prole, la scelta del genitore presso il quale il minore deve permanere abitualmente deve essere ispirata al principio del superiore interesse del minore, atteso che la stabilità affettiva ed educativa, nonché l'equilibrio psicofisico del minore va tutelato in via primaria.

Leggi dopo

Violazione del ne bis in idem in pendenza del giudizio divorzile

16 Gennaio 2020 | di Paolo Rampini

Cass. civ.

Modifica delle condizioni della separazione e del divorzio

La cassazione precisa i contorni del principio del ne bis in idem nei giudizi di famiglia: non sussiste violazione del divieto se, in pendenza del giudizio divorzile, viene proposta domanda di modifica delle condizioni di separazione, purché in assenza di provvedimenti presidenziali confliggenti.

Leggi dopo

Assegno divorzile: la funzione riequilibratrice e il valore del sacrificio per le esigenze familiari

14 Gennaio 2020 | di Elisa Pradella

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Il riconoscimento dell'assegno di divorzio, in favore dell'ex coniuge, deve essere valutato non soltanto avendo riguardo allo squilibrio economico-patrimoniale tra le parti, sic et simpliciter, ma occorre che la causa di tale disparità si fondi nelle comuni determinazioni assunte dagli ex coniugi...

Leggi dopo

La giurisdizione spetta al Tribunale dello Stato ove il minore risiedeva prima della sottrazione internazionale

13 Gennaio 2020 | di Gloria Musumeci

Cass. civ.

Sottrazione internazionale di minorenni

Il Tribunale del luogo in cui il minore aveva la residenza abituale immediatamente prima del mancato rientro conserva la competenza giurisdizionale a decidere sulle questioni inerenti il suo mantenimento e il suo affidamento, ove non ricorra nessuna delle ipotesi previste dall'art. 10 Reg. Bruxelles II bis.

Leggi dopo

Sistemi europei di protezione dei minori: la Corte verso una maggiore tutela del fanciullo

09 Gennaio 2020 | di Giuseppina Pizzolante

Adozione di minore di età

Nella sentenza del 10 settembre 2019, nel caso Strand Lobben and Others v. Norway, la Grande Camera della Corte europea dei diritti dell’uomo ha statuito che viola l’art. 8 CEDU la decisione delle autorità nazionali di rimuovere la responsabilità genitoriale di una madre, permettendo l’adozione del figlio, laddove la stessa decisione non realizzi un concreto bilanciamento tra gli interessi del minore e quelli della sua famiglia biologica.

Leggi dopo

Residenza abituale del minore e giurisdizione del giudice straniero

07 Gennaio 2020 | di Armando Cecatiello

Cass. civ.

Residenza abituale del minore

Quando nel giudizio di divorzio introdotto innanzi al giudice italiano siano avanzate domande inerenti la responsabilità genitoriale e il mantenimento di figli minori non residenti abitualmente in Italia, ma in altro stato membro dell’Unione Europea, la giurisdizione su tali domande spetta all’A.G. dello Stato di residenza abituale dei minori al momento della loro proposizione.

Leggi dopo

Pagine