Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Assegno divorzile e una tantum

Assegno divorzile: l'eredità non basta per la revoca se l'ex coniuge non è autosufficiente economicamente

23 Giugno 2020 | di Valeria Mazzotta

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Con l'ordinanza in commento ci si interroga su quali situazioni possano determinare la revoca dell'assegno divorzile, in particolare se sia sufficiente l'aumento del patrimonio a seguito di una successione ereditaria e in che misura rileva ancora la sussistenza o meno dell'autosufficienza economica.

Leggi dopo

Quantificazione dell'assegno divorzile per il coniuge che ha anteposto la famiglia e il partner alla propria realizzazione economica

18 Giugno 2020 | di Emilia Velletri

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Ai fini dell' attribuzione e quantificazione dell'assegno divorzile è necessario tenere conto del fatto che il coniuge economicamente più debole sia rimasto sposato per parecchi anni, dedicando tempo alla famiglia e al partner e incrementando le risorse economiche familiari col proprio lavoro, anche casalingo.

Leggi dopo

Assegno divorzile e convivenza more uxorio

26 Maggio 2020 | di Dario Cavallari

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Solo l'instaurazione da parte del divorziato di una nuova famiglia, pur se di fatto, esclude ogni residua solidarietà post-matrimoniale con l'altro coniuge, con la conseguenza che...

Leggi dopo

Accordo sull’assegno divorzile una tantum e pendenza del giudizio in cassazione

29 Aprile 2020 | di Giulio Montalcini

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Le determinazioni delle parti contenute in un accordo stragiudiziale raggiunto nelle more del giudizio, che abbia stabilito la corresponsione una tantum dell’assegno divorzile da parte di uno dei coniugi in favore dell’altro, sono idonee a far venire meno l’interesse ad agire e a determinare la materia del contendere in sede di legittimità?

Leggi dopo

Disparità economica dei coniugi divorziandi e criteri di quantificazione dell’assegno divorzile

20 Aprile 2020 | di Mariagrazia Pisapia

Trib. Milano

Assegno divorzile e una tantum

Accertata in capo alla coniuge richiedente l'assegno l'assenza -pacificamente riconducibile alle scelte di vita familiare- di un proprio reddito, di un'occupazione lavorativa, nonché di competenze professionali attuali, come vanno contemperati il significativo squilibrio tra le condizioni economiche delle parti e il contributo offerto dal coniuge richiedente alla vita familiare, anche in ragione della durata del matrimonio?

Leggi dopo

Assegno divorzile e parametri di quantificazione

02 Aprile 2020 | di Edoardo Rossi

Trib. Milano

Assegno divorzile e una tantum

Il tribunale ha ritenuto che, nell'eventuale determinazione dell'assegno, debba rilevare la capacità della donna di aumentare i propri redditi, il non aver provato, nel corso del giudizio, di aver contribuito alla formazione de patrimonio di famiglia o di quello dell'ex coniuge, e anche la durata del matrimonio, che, nel caso specifico, era stato di neanche nove anni e quindi non certo “di lunga durata”.

Leggi dopo

Assegno divorzile: il nuovo orientamento giurisprudenziale non rientra tra i giustificati motivi della revisione

17 Marzo 2020 | di Sabina Anna Rita Galluzzo

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Il mutamento sopravvenuto delle condizioni patrimoniali delle parti attiene agli elementi di fatto ed è necessario, a monte, che esso sia accertato dal giudice perché possa procedersi al giudizio di revisione dell'assegno divorzile, da rendersi, poi, al lume dei rinnovati principi giurisprudenziali...

Leggi dopo

Gli accordi di separazione non sono ostativi all’assegno di divorzio

26 Febbraio 2020 | di Barbara D'Amato

Trib. Perugia

Assegno divorzile e una tantum

Le attribuzioni patrimoniali concordate nell’ambito degli accordi di separazione possono incidere sull’eventuale nuova insorgenza di obblighi reciproci successivamente alla pronuncia di divorzio, se del caso precludendo il riconoscimento dell’assegno divorzile?

Leggi dopo

Assegno divorzile: l' indipendenza economica e la autoresponsabilità del singolo

24 Febbraio 2020 | di Stefano Celentano

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Lo squilibrio economico tra le parti e l'alto livello reddituale del coniuge destinatario della domanda ex art. 5 l. 898/1970 non sono elementi autonomamente decisivi per il riconoscimento e la successiva quantificazione dell'assegno divorzile.

Leggi dopo

Pensione di reversibilità: è sufficiente che l'assegno di divorzio sia riconosciuto prima dell'introduzione della relativa domanda

31 Gennaio 2020 | di Laura Parlanti

Assegno divorzile e una tantum

Il diritto dell'ex coniuge all'attribuzione di una porzione della pensione di reversibilità dell'altro presuppone il riconoscimento in suo favore della spettanza dell'assegno divorzile, sia pure in forza di pronuncia emessa in data successiva al decesso dell'ex coniuge titolare

Leggi dopo

Pagine